Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

La scienza dei girasoli

Di Caucasica - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 21/06/2019

Padre e figlia, un viaggio in macchina.

82 Visualizzazioni
26 Voti

Gli alberi fuori dal finestrino erano una macchia verde e marrone, Marta cercava di fermare gli occhi su uno di loro, e per un attimo ci riusciva, ma poi l’albero scappava veloce e si perdeva.

– Papà?

– Dimmi cucciolo.

– È questa la foresta di Fanta-Ghirò?

Suo padre corrugò le sopracciglia continuando a guardare la strada, poi prese un pacchetto di sigarette dal taschino della camicia. Batté il fondo contro il volante e una sigaretta saltò fuori, la raccolse tra le labbra e parlò con solo metà bocca. – Sai vero che la storia di Fanta-Ghirò non è reale? È una fiaba.

– Nonna però mi ha detto che ha conosciuto Fanta-Ghirò.

– Ah sì?

– Sì, ha detto che per un periodo ha fatto la cuoca nel suo castello.

– Nonna ha lavorato come aiuto-cuoca per una famiglia di conti.

– Te l’ho detto!

– Ma non credo che fosse la famiglia di Fanta-Ghirò.

– Sei sicuro?

– Abbastanza.

– Ok, – Marta abbassò il finestrino, si appoggiò sullo sportello scaldato dal sole e guardò fuori mentre il vento le faceva volare i capelli.


Improvvisamente il bosco finì e cominciarono i campi, erano gialli, gialli verdi e marroni, pieni di girasoli altissimi. La strada scendeva in un piccolo canale e poi risaliva nella terra da cui partivano gli steli lunghi. Erano tutti uguali, come tanti fratelli, tutti alti e pieni di foglie e tutti rivolti verso il sole.

– Papà?

– Dimmi amore.

– Come fanno i girasoli a seguire il sole?

– Non lo fanno. O per lo meno, non si muovono con i muscoli come fai tu.

– Non ho capito.

– Allora, – fece una tirata di sigaretta. – I girasoli di giorno crescono da est a ovest, sono sincronizzati con il sole, ma in realtà non lo seguono: stanno semplicemente crescendo nella stessa direzione della luce.

– Quindi il sole non gli serve?

– Certo che gli serve. Usano la luce per fare una reazione chiamata fotosintesi, è un po’ come se bevessero il sole.

– Anche io voglio bere il sole, – rispose Marta aprendo la bocca e tirando fuori la lingua.

– Bevi piano che se è freddo poi ti viene il mal di pancia.

Marta rise. – Non è vero.

Il padre lasciò andare la sigaretta che volò fuori dal finestrino come un luminoso puntino rosso.


– Papà? Adesso mi scappa la pipì.

– Ci siamo appena fermati all’autogrill. Non l’hai fatta?

– Sì, ma mi scappa di nuovo, – rispose mettendosi la mano a coppa tra le gambe.

– Riesci ad aspettare che arriviamo alla fine della provinciale? Lì c’è un bar.

– No, me la faccio sotto.

Si fermarono in uno slargo della strada, Marta scese dal lato del passeggero e corse verso il campo prima che suo padre potesse fare il giro della macchina.

– Marta! Vuoi una mano?

– No, faccio da sola, – gli rispose sparendo tra i lunghi steli.

– Non ti sporcare il vestito buono!

Visti da sotto i girasoli erano ancora più alti e la terra era morbida e fresca. Attraverso le teste tonde dei fiori passava qualche raggio di sole e Marta alzò il mento per poterlo bere. Quando si sentì ricaricata di energie tornò dal padre, saltò dal campo di girasoli e lui la prese al volo.

– Adesso però non ci fermiamo finché non arriviamo in paese, promesso?

– Promesso, – disse lei incrociando gli indici sulla bocca e baciandoli. – Non ci fermiamo nemmeno se incontriamo Fanta-Ghirò?

– Nemmeno per lei.


Continuarono a viaggiare, i campi di girasoli erano finiti ed era tornato il bosco, gli alberi facevano ombra sulla strada piena di curve e l’aria fuori dal finestrino era fredda. Marta aveva sporto il braccio fuori e muoveva la mano seguendo la musica che proveniva dall’autoradio.

– Papà, penso di aver bevuto troppo sole, mi fa male la pancia.

– È colpa delle curve, guarda dritto che ti passa.

– Ma poi se mi giro non vedo Fanta-Ghirò nel bosco.

– Se la vedo ti avverto io.


Marta teneva lo sguardo fisso in avanti. – Papà?

– Dimmi.

– Cos’è la morte?

Suo padre si voltò. – Perché mi fai questa domanda?

– Così.

– Non è una domanda facile con una risposta facile, – Marta lo guardò incrociando le braccia. – E va bene, diciamo che il corpo umano è come una macchina e finché è viva si muove, parla e mangia. Poi con il passare del tempo il motore diventa vecchio, funziona meno bene e alla fine si spegne.

– E dopo?

– Dopo, cosa?

– Dopo che si è spento?

– Niente, finisce tutto.

Marta rimase qualche secondo in silenzio, il mento arricciato e la bocca piegata all’ingiù. – La maestra mi ha detto un’altra cosa. Mi ha detto che la nonna è andata in cielo.

– Sì, c’è anche chi la pensa così.

– Ma io non ho capito, nonna è andata in cielo dove c’è il Sole?

– Chissà, magari sì. Vicino al Sole, tra il Sole e Mercurio, forse più vicina a Venere, nonna amava il caldo.

– E secondo te anche lei fa la foto.. la foto..

– La fotosintesi? No, quella la fanno solo le piante.

– Però magari il Sole lo beve lo stesso.

– Sicuro, con un cubetto di ghiaccio, on the rocks, come piaceva a lei, – Suo padre spalancò la bocca e indicò fuori dal finestrino. – Marta guarda! Fanta-Ghirò!

– Dove? Dove?

La bambina si voltò di scatto e guardò fuori. Il bosco era identico a prima, verde e marrone e correva veloce fuori dal finestrino.

Logo
4967 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (26 voti)
Esordiente
24
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

baccaja ha votato il racconto

Esordiente

Vale la pena viaggiare anche solo per fare queste conversazioni in macchina. Segnala il commento

Large img 20200406 200913.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annalisa Maitilasso ha votato il racconto

Scrittore

incantevole, delicatoSegnala il commento

Large img 20200908 212426 008.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Verde ha votato il racconto

Esordiente

davvero brava! :)Segnala il commento

Large freshpaint 5 2019.03.22 04.18.34.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Maurizio Melzi ha votato il racconto

Esordiente

Forse perché figlia si chiama Marta, ma forse perché tu hai detto tutto molto bene.Segnala il commento

Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

non si ha letteratura, senza qualche grado di immedesimazione, coinvolgimento, empatia. poche semplici battute sei stata capace di coinvolgermi e attirare la mia attenzione, altresi' spesso distratta.Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Hai talento, ritmo capacità di suscitare attesa.Segnala il commento

Large 20190819 193433.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Matteo Alparone ha votato il racconto

Esordiente

OniricoSegnala il commento

Large img 20191110 005622 627.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

RoCarver ha votato il racconto

Scrittore
Editor

"Attraverso le teste tonde dei fiori passava qualche raggio di sole e Marta alzò il mento per poterlo bere." Delizioso, tenerissimo. Brava!!Segnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore

Dialoghi credibili e con un buon ritmoSegnala il commento

Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Aoh14gjrmag78hkjcqoaqnabg2burrwlxqbfnbsubad36q=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Notevole.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Delicato, coinvolgente. Grazie a un dialogo semplice e chiaro sei riuscita a comunicare emozioni. E ora un bicchiere di sole on the rocks!Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Belli i dialoghi e tutto il resto. Forse mi sarei aspettato qualcosa di più alla fine, qualcosa di pungente, ma cmq piaciuto molto.Segnala il commento

Large large gabbiano.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vinantal ha votato il racconto

Scrittore

Pragmatismo e tenerezza di un Papà.Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

I girasoli che bevono il sole, la nonna, la morte: quante cose hai messo insieme in questo racconto tenero e poetico Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190103 150448.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lisa M. ha votato il racconto

Scrittore

Molto carino. Segnala il commento

Large pc310451.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

eli ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20181226 105305.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Candy ha votato il racconto

Esordiente

Ma che bello! C'è tutto: fantasia, affetto e comprensione, tra descrizioni immediate e semplici. BravissimaSegnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large 1556961005612516394346.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

ANNA STASIA ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Con i dialoghi sei migliorata. Bella l'idea di bere il sole. Segnala il commento

Large fb img 1553014296220.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Caucasica

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee