LA STORIA DI UNA SCALA E DEI SUOI GRADINI.

C'era una volta, un gradino assai piccino

dalle origini nobili e dai sentimenti stabili

Era figlio di un magico incontro inaspettato

tra una scala mobile del supermercato

e un ascensore montacarichi appena restaurato

Dal padre aveva preso lo spirito di servizio

dalla madre la golosità come vizio

grande era il coraggio che scorreva nelle sue vene

ma, pesante, era anche il carico delle sue pene

Si sentiva pronto ad un grande futuro

ma per ora il suo destino sembrava assai scuro

Un giorno il fato fu a lui propizio

perchè gli evitò di cadere in un precipizio

nella buia giornata di un solstizio

decise di colpo di tenere un comizio

per avvertire tutte le genti

di colossali e strani movimenti

che aveva scoperto investigando

ma di cui lui sapeva tutto eccetto il quando

però era enorme la sua preoccupazione

al pensiero di una possibile rivoluzione

se avesse svelato il grande segreto

che il vino invecchiando diventa aceto !

Oh scusate, ma mi son sbagliato..

il segreto è un altro ed è ben celato

E' in corso, dicono, una ristrutturazione

ma intanto regna una grande confusione

han preso di mira tutte le scale

perchè secondo certi son fatte male

stanno smantellando tutti i gradini

si proprio loro, i nostri bambini

hanno comunque una loro giustificazione

che è giusta, fuor di dubbio, come motivazione

si tratta di tutelare i diritti sacrosanti

di una fetta di popolazione e sono tanti!

il diritto di accedere in qualsiasi struttura

che dovrebbe essere già la base di ogni cultura

e così chi ci ha rimesso

non ha potuto prendersela con il reo confesso

perchè nessuno ha ammesso le sue colpe

perchè pensano di essere più furbi di una volpe

allora le scale si sono arrabbiate

e all'unisono si sono ribellate

compatte han preso la decisione

e lo hanno detto anche alla televisione

domani è deciso e noi emigreremo

e così successe in un battibaleno

andremo la dove ci accetteranno

perchè è già sicuro e sempre lo fanno

La, dove l'amore ,

è così potente , d'avere uno spessore

metteremo su casa e lavoreremo

e le scale del Paradiso

finalmente noi saremo.

MASSARO PAOLA