In silenzio ascolti

le stanze che si svuotano

le cose che ti parlano.


Tendi una mano

e ti pare di toccare

parti di te

impigliate

nella densità di antichi sentimenti.


Le cose ti guardano

le stanze vuote palpitano

mentre vai avanti

ti ricordano chi sei.