Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Erotico

Le stelle

Pubblicato il 28/06/2020

55 Visualizzazioni
21 Voti

Stringo la tua mano delicata nella mia grande e ti conduco fino al centro del prato coperto da un leggero nevischio, attraverso il velo di organza bianco si intravede una pedana in legno con su un letto in ferro battuto, quello che era di mia nonna, con le lenzuola grigio perla - so che ami il rosa, ma scusami amore, proprio non riesco a farmi piacere il colore - una poltrona, due sedie e un tavolino apparecchiato per due.

Sei emozionata mentre tremante scosti la tenda per entrare, il tuo sorriso illumina la notte e un sottile velo ci separa dalle stelle su di noi.

Il calore e la luce soffusa emanati dai due camini a fungo ci avvolgono, e il profumo delicato dell'erica selvatica ci riempie i polmoni.

Mentre ti aiuto a liberarti del giaccone invernale ricopro il tuo collo lungo e sottile, scoperto dai capelli racchiusi in uno chignon, di baci dalla nuca alla spalla fino a risalire mordicchiando l'orecchio, e ti spingo per i fianchi per farti accomodare su una delle sedie al tavolo.

La cena, al lume di candela, che avevo portato con me nello zaino è stata apprezzata, ma il cibo migliore è stato quello che ho gustato su di te; il dessert più buono il tuo miele che mi colava sul mento e mai vino fu più delizioso di quello che formava rivoli sinuosi lungo il tuo corpo che assetato rincorrevo per abbeverarmi.


Leggero sentire

il sonno risveglia.


Un sorriso mi affiora sulle labbra al leggero solletico che mi ha distolto dal sonno profondo in cui ero cascato.

Averti per tutta la notte è stato idilliaco. Il tuo corpo candido e minuto sotto le mie mani grandi. Sentirti gemere e urlare il mio nome più e più volte, un sogno che si realizzava.

Il vestito di lana che ti cadeva ai piedi, il seno scoperto che riempiva in modo perfetto i palmi, il rosa dei tuoi capezzoli che diventava scuro al mio tocco, la loro morbidezza che si faceva sasso ai miei baci.


Titillamento che sul corpo scorre.


Vuoi ancora giocare? Cos'è che fai scorrere sul mio corpo? È leggera e sembra formata di piume.

Ti piace il solletico e sperimentare.

Il suono cristallino della tua risata felice ai miei grattini sulla schiena nuda, lungo la spina dorsale, fino a giungere alle tue rotondità che con giocosi morsi ho scoperto, è impressa nelle mie orecchie.


Il collo lambisce.

Il petto disegna.


Avevi detto che avresti ricambiato con la stessa moneta il mio voler provare con te giochi bondage.

Che meravigliosa visione era vederti piegata con il sedere in aria, il ventre poggiato sulla spalliera della poltrona, i polsi legati ai braccioli, il capo riverso in avanti con i capelli a sfiorare il pavimento con le solo punte dei piedi a terra e le lunghe gambe aperte.

La tua femminilità esposta al mio tocco, ai miei baci e mentre le tue orecchie erano piene di "Toi et Moi" dei Paradis le mie si beavano dei tuoi gemiti.


Il ventre colora di piccoli sorrisi.

I fianchi eccita.


Ti stai divertendo, vero? Stai man mano scoprendo i miei punti deboli, e ti eccita detenere il potere.

Il silenzio mi avvolge, come avvolgeva te questa notte. Come avvolge noi quando per me parlano interminabili silenzi.

Silenzi che tu vorresti sempre interpretare e di cui vorresti i sottotitoli, ma che parlano chiaro e che se li ascoltassi ti farebbero saltare il cuore a cento, come a cento all'ora mandavo la vespa per venite da te.

Come a cento all'ora andavano all'unisono le nostre anime mentre non c'era un me in te o un te che accoglievi me, ma solo un po' di te e di me a formare un noi.

Come quando ti ho slegata e adagiata sul letto, l'oro del copriletto a farti da raggi.

Tu il sole e io falena a rincorrerti e penetrarti, finché in te e per te morire era esplosione di stelle per entrambi.


Le cosce un limite sono,

scroscio di cascata

la forzata allegria.


Ecco, hai trovato il mio punto debole e mentre non riesco più a trattenere le risa, la tua bocca è per me sollievo, mi baci, mi accogli, la tua lingua mi percorre, i tuoi denti mi stimolano e io divento marmo solo per te mentre il riso diviene sospiro e gemito.


Ribellarmi non posso.

Nera è la benda:

lega gli arti,

nega la vista.


Ma chi vuole ribellarsi? Io di certo, no. Qui, io sotto di te, dove non si vede il mondo e il tempo non conta, l'uno contro l'altro, noi saremo l'altro.

La tua calda bocca sale su me abbandonando quella parte di me che i miei fianchi scattando in avanti ancora la cerca. La tua lingua gusta, le tue labbra suggono, i tuoi denti graffiano leggermente. Le tue mani tastano e carezzano, percorrono e risalgono lungo il mio corpo fino ad arrivare alla mia bocca e mi permetti di catturare le tue dita e mentre la tua lingua si sostituisce a queste ci fai diventare un'unica cosa e inizi a danzare e a muoverti come onda della risacca.

Quando le onde divengono impetuose e la spinta verso l'alto accelera, mi liberi mani e occhi così che io possa il mare intrappolare e della sabbia nei tuoi occhi, che da dorata diventa lucida di piacere, bearmi.

Logo
4875 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (21 voti)
Esordiente
16
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 44723295 1854943194583921 2969193831838253056 o.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

nadelwrites ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Caloroso e poetico.Segnala il commento

Large ok.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

mariorima ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Gentile, delicato, bravaSegnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200205 153040 2.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Raffocinematic ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200421 233324.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Non solo erotismo ma anche poesia in questo tuo racconto suadente. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large avatar.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Anna Reale ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Vedo che non hai perso il "vizio" di mischiare prosa e poesia anche nell'eros un po' divertente e complice dei tuoi amanti... Come si può non apprezzare tanto coraggio, tanta spontaneità? Attenta ai refusi.Segnala il commento

Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large immagine2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

DONATO ROSSO ha votato il racconto

Esordiente

Un racconto erotico non sguaiato, delicato come il rosa!Segnala il commento

Large fe56eba9 f5e4 4560 b55d af59cbbf8b75.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190710 115436.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Passionale Segnala il commento

Large typee 4.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Fab McCraw ha votato il racconto

Esordiente
Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

È un erotismo raffinato dal piacere degli amanti... un racconto dove la poesia è passione e il fuoco è brace per i sensi. Complimenti!Segnala il commento

Large img 20200226 075137 754.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di paroleemusica

Esordiente