Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

Lettera

Pubblicato il 20/11/2020

228 Visualizzazioni
43 Voti

Amico mio, da quanti mesi non ti leggo.

Ho chiesto in giro, nessuno sa più niente di te.

Colpa tua, maledizione: un nickname, nessuna informazione biografica - praticamente un fantasma.

Potresti avere trent’anni, oppure ottantacinque. Essere nato in Sicilia o a Merano o a Timbuktu.

L’hai letta la mia biografia, no? C’è scritto che ho un marito, due figlie, due cani e due gatti: sono cose importanti, queste. Mi individuano. Non ho mica parlato delle mie pubblicazioni, i miei libri di cucina: ho parlato delle cose che contano. E tu? Niente. Potresti vivere con una signora dai fianchi larghi, con un giovane uomo ricciuto, occhi tristi e labbra carnose. Oppure con dodici ballerine bulgare della danza del ventre, e immagino che le chiameresti I miei apostoli.


Che poi, se ci penso bene, avrei potuto parlarti della cucina. Alla fine si tratta sempre di manipolare, trasformare - un po’ quello che facciamo con le parole. Questioni di chimica e fisica, in cucina, e a volte non funzionano. Oggi, per esempio, l’impasto del pane non lievita; proprio come quando non funziona un racconto, stessa storia: chimica dei materiali, o chimica delle sinapsi.

Invece, solo delle parole discutevamo. Mi mandavi un racconto da leggere e dicevi:

Se non ti piace lo butto via. 

A me piacevano tanto. Ogni tanto ti coglievo in castagna - qualche piccola svista, un ritmo appena inceppato. 

Mi rispondevi Sei forte, Lenz.

Non sono forte, sono solo una lettrice attenta, certo migliore che come scrittrice - ti scrivevo. Tu non eri d’accordo.

Ti ricordi come commentavi i miei racconti? Cose come “Che maledetta bastarda, sei troppo brava”. Ecco, ne avrei ancora bisogno. Potresti tornare, per favore?


A volte penso che tu sia tornato davvero, e te ne stia nascosto tra gli esordienti, con un nuovo falso nome. L’utente non ha ancora aggiunto la sua biografia…


Lo sai? Stai seduto accanto a me, mentre scrivo un racconto. Mi chiedo se va bene, e intendo se ti andrebbe bene: riesco a far vedere? Si muovono, i personaggi? Sono indipendenti da me? Nei tuoi racconti già il titolo volava, lontano da te e da tutti noi.

Vedi come riesci a influenzarmi ancora, dovunque tu sia andato a cacciarti - mandi all’aria le mie idee, e intanto mi aiuti a frugare nell’umanità.


Ma non è per questo che ti scrivo. Lo faccio per tranquillizzarti. 

Mi dicevi sempre, nelle mail: Mi fido di te, Lenz. 

Ecco, volevo dirti che la fiducia era ben riposta: i tuoi racconti inediti, quelli che mi hai spedito da leggere, sono ancora sul computer vecchio. Ora l’ho cambiato, sai, ho un Mac nuovo fiammante con cui posso fare un sacco di cose belle. Porterò il vecchio pc al cimitero dei computer, e aspetterò di vederlo distruggere, con i tuoi racconti dentro. Non li leggerà nessuno.


A chi, o a che cosa racconti le tue storie, Esteban?


Sono cresciuta in una città (piccola, ma pur sempre una città) in cui vecchie sconosciute signore mi fermavano per strada riconoscendo nei miei occhi gli occhi di mia nonna, e volevano trattenersi con me a parlare di lei.

In che razza di mondo viviamo ora - persi a lanciare nell’aria parole senza sapere chi le raccoglierà.

Manchi. 


Logo
3121 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (43 voti)
Esordiente
33
Scrittore
10
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large foto oman.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ilarietta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20181019 185533.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cecibraci ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 20210125 150118.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franz De Marenziana ha votato il racconto

Esordiente
Large 20160814 202718.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Bruno ha votato il racconto

Esordiente

c'è un continuo sballottamento tra rivolgersi a noi e rivolgersi a noi e a Lenz, difficile capire se questo tolga o aggiunga forzaSegnala il commento

Large img 3551.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

shade ha votato il racconto

Esordiente

è il primo racconto che leggo qui.. ho sentito di non essere sola, le nostre paure e insicurezze sono intrecciate nello stesso telaio, ed è lì che ci rincontriamo tutti, nello stesso posto in cui crediamo di esserci persi.Segnala il commento

Large theshapeofwater.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Edoardo ha votato il racconto

Esordiente

Esteban, il Nick non mi è nuovoSegnala il commento

Large 20201209 143951.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia Cardini ha votato il racconto

Esordiente
Large img 6182.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Faro ha votato il racconto

Esordiente

Intensità rara.Segnala il commento

Large 11262011 10205534610276575 4722687293382208811 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Isa.M ha votato il racconto

Esordiente

Bellissima lettera...Segnala il commento

Large cimg2750.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertomineo ha votato il racconto

Esordiente

Non lo conoscevo ma conosco te e adesso anche lui. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Simonetta Gallucci ha votato il racconto

Esordiente
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

E' vero, ci ho pensato anch'io a Esteban e ai suoi bei consigli, sempre gentile e competente Segnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore

cara Silvia, hai centrato un punto critico. Dove è finito Esteban? E MargheMesi? E i tanti altri che sono stati qui per qualche settimana, mese o anno, ci hanno regalato qualcosa di loro stessi e poi... svaniti? Forse se questo accadesse solo nel mondo virtuale di Typee ci toccherebbe fino a un certo punto. Forse quello che spaventa è che succede esattamente lo stesso qui, nel mondo davanti allo schermo.Segnala il commento

Large woman 2490304 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SolerteDiamante ha votato il racconto

Esordiente

Un messaggio davvero molto bello. Toccante e profondo nella sua semplicità. Ripiegato e messo in una bottiglia lanciata poi nell'oceano della Vita nella speranza che qualcuno la raccolga e la dia al destinatario. L'Anima che brilla all'ombra di quel Nickname. Ti auguro che giunga una risposta, con tutto il cuore.Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Un bel sentimento espresso come saiSegnala il commento

Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore

Tu che mi fai trimulizziari tutte le volte che ti leggo.Segnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

É un messaggio caldo struggente e un po’ malinconico ma anche fresco e ironico. Purtroppo è sparito proprio quando gli ho chiesto di editarmi il mio racconto ‘streghe e dintorni’ mi aveva detto di sì e poi non ho più saputo niente. Cercherò di usare tutti i miei poteri perché ritorni. esteban ci manchi! Grazie Silvia.Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Da 10. Scritto con freschezza, intelligenza e ironia. Ed enorme struggimento.Segnala il commento

Large img 20210226 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Howl ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Molto bello. Mi hai fatto riflettere sulle amicizie. Io ho iniziato a scrivere su di un forum, tanto tempo fa. All'epoca ero proprio agli inizi, e due utenti mi hanno fatto da mentore. Grazie ai loro consigli mi sono migliorato, e quella per me è stata una vera palestra. Di loro non avevo nulla, solo un nickname. Quando il forum ha chiuso i battenti, li ho persi. Molte volte mi capita di pensare, cosa direbbero dei miei racconti adesso. E' un pensiero malinconico. La tua lettera mi ha commosso, in poche battute hai delineato un rapporto, una mancanza, una speranza. Ti auguro, che questa tua lettera gli arrivi e che Esteban possa tornare tra noi.Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Io ci avevo provato con una poesia, a richiamare un poeta che mancava da un po’, ma il mio appello non era così accorato come il tuo. È una bella lettera questa tua, funzionerebbe anche se fosse solo una finzione, il tema di un buon racconto e invece nella sua autenticità il tuo appello si carica di pathos, senza scadere però nella retorica. Che dire a questo punto? Speriamo che funzioni:) Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Ciao Silvia, sono quasi certa che Esteban tornerà a frequentare Typee: alcuni mesi fa ci siamo scambiati un paio di mail per aggiornarci reciprocamente in merito a un utente che ci aveva attaccato (entrambi) in un suo testo e in quell'occasione lui cercò di dissuadermi dal mio proposito di prendermi una pausa da Typee. Buon fine settimana, FrancescaSegnala il commento

Large foto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosanna Oberbizer ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente

Mi permetto, trasmetti tanto, vorresti quel mondo un poco più vero di ieri, c'è ancora, in noi. Brava Segnala il commento

Large typee.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

carlomariavadim ha votato il racconto

Esordiente

Molto toccante, Silvia. Sto pensando a quanto ci mancheresti se scomparissi tu. Per me perdere una come te mi darebbe dolore. Il fatto è che in questo mondo virtuale dei social non riusciamo ad abituarci all’estrema fragilità dei rapporti che si instaurano. Nella vita reale se ho un amico o un’amica cui tengo li posso incontrare, abbracciare, baciare, posso sorridere loro, posso piangere in loro presenza, posso sentire quanto mi stimano, quanto mi amano, quanto mi abbracciano, quanto mi baciano. Nel virtuale tutto questo non c’è e l’unico modo per accettarlo è di considerarlo come un film. Sì, un film che nel momento che lo guardiamo ci coinvolge, ci emoziona, ci fa ridere o piangere, o ci tedia o ci scandalizza ma che poi, finita la visione e tornando alla realtà, lo ricordiamo e niente più, se non gli insegnamenti intimi che ne abbiamo tratto. E dopo il film torniamo dalle persone, dagli amici, dai conoscenti. Torniamo nella vita vera.Segnala il commento

Large default

Maiolo Mario ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Provato con un messaggio privato? :))) ti auguro si faccia vivo :)))Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

antoebasta ha votato il racconto

Esordiente

Troppo brava, appunto! Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

che carezze le tue parole ... invidiabile questa “corrispondenza” . Esteban , il poeta che ama le lumache. Forse ha solo bisogno di stare ancora un pochino nel guscio Segnala il commento

Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Tranquilli! Sta preparando storie che ci faranno diventare rossi d'invidia. Segnala il commento

Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large 6be01db93c7fce72c4ee8b867a8357ca.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Angelica Nobili Costa ha votato il racconto

Esordiente
Aoh14gj9eul0h eapupvkix1typzofamvtbuk90dxmu =s50?sz=200

annap ha votato il racconto

Esordiente
Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

mi stona solo una cosa: Esteban: l'avrei scritto minuscolo :) e comunque aveva ragione: sei troppo brava, anche in questo caso: Merano o Timbuktu, per esempio, il pane che non lievita, e gli occhi di tua nonna. possiamo stringerci forte?Segnala il commento

Large 138319914 3587147738030116 1524317747080685121 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

nadelwrites ha votato il racconto

Scrittore

Speriamo che tu possa ritrovarlo!Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210409 190335.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

È un problema che sento anch'io. Da poco, siamo umani, disumanizzati ma umani. Spesso vai giù pari, dalle mie parti vuol dire essere diretti, Tella dice che lo ritroverai presto. Se lo dice Lei... M'più che piaciuta il tuo racconto. Ho sperato fosse un'invenzione. Sei avanti una cifra. Segnala il commento

Large aef1279e 3569 4d57 bd84 489222bbd0ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta Spagnoli ha votato il racconto

Scrittore

che dire...? un messaggio vibrante intenso emozionante. Vero.Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Secondo me lo ritroverai presto. Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Le tue parole sono la voce di tutti quelli che sperano di trovarsi un giorno a parlare vis a vis con persone e non solo "profili". Anche io vorrei frequentare e non perdere di vista tanti che leggo e mi leggono... a volte è triste perdersi. Grazie per avere scritto una lettera così bella ed umana. Un caro saluto e un forte abbraccio...Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Che bella dichiarazione di "intimità letteraria"... Ne sono un po' geloso, lo devo ammettere. A proposito della gelosia, Roland Barthes sosteneva: " come geloso, io soffro quattro volte: perché sono geloso, perché mi rimprovero d'esserlo, perché temo che la mia gelosia finisca per ferire l'altro, perché mi faccio soggiogare da una banalità: soffro di essere escluso, di essere aggressivo, di essere pazzo e di essere come tutti gli altri. E poi, a proposito di linguaggio: il linguaggio è una pelle, io sfrego il mio linguaggio contro l'altro. È come se avessi delle parole a mò di dita, o delle dita sulla punta delle mie parole. Il mio linguaggio freme di desiderio. Il turbamento nasce da un duplice contatto: da una parte Il discorso è: "io ti desidero" e faccio "esplodere il linguaggio" ( il linguaggio prende gusto a toccarsi da solo). Dall'altra, avvolgo l'altro nelle parole, lo blandisco, lo sfioro, mi prodigo a fare durare il commento al quale sottometto la relazione. Parlare amorosamente, significa dissipare senza limite, vuol dire praticare un rapporto senza orgasmo. Forse esiste un forma letteraria di questo "coitus reservatus": il preziosismo. (Ho sintetizzato per ragione di spazio).Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia Lenzini

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee