Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Fantastico

Loop

Pubblicato il 30/06/2022

Ho ripreso un incipit di un mio racconto di un po' di tempo fa. E' una bozza di un racconto più lungo in progress

87 Visualizzazioni
25 Voti

Ruben Rambaldi stocca la legna come nessun altro nell'universo. Separa i ciocchi in rapporto a lunghezza, diametro e, soprattutto, essenza. A parità di dimensioni soppesa un pezzo prima in una mano poi nell’altra, una sorta di test di consistenza. Se il ciocco è degno, viene assegnato al mucchio coerente così “la catasta non crolla neanche fosse alta tre metri”.

Vive al limite nord della fascia montuosa di Lupo solitario. Nell’Archivio Centrale non v’è traccia di lui, come fosse apparso dal nulla o fosse qui da sempre.

Soppeso un ciocco prima in una mano poi nell’altra, avvicino le narici, inalo il profumo muschiato della corteccia.

«Signor Rambaldi, cosa ne dice di questo?»

Porgo il ceppo al vecchio che brontola qualcosa da sotto l’ala della stupida, senza sollevare la testa dal tronco sdraiato ai suoi piedi.

«Non hai ancora imparato?»

Accarezza l’albero con il palmo della mano due volte avanti e indietro.

«Questo devo aspettare a tagliarlo, non è abbastanza secco.»

Toglie il berretto militare afferrandolo con due dita per l’aletta sfilacciata, lo appoggia sul tronco e stira la schiena con le mani sui fianchi.

Comincio a credere che stia parlando con la quercia, invece con un guizzo punta le iridi indaco su di me.

«Ragazzo prendi una decisione.»

«Sissignore.»

Do un’ultima occhiata al ciocco e lo lancio sui faggi medi.

Rambaldi segue la traiettoria con gli occhi. Un tonfo sordo arriva dal mucchio prescelto. Il vecchio si china, raccoglie la stupida e se la rimette in testa.

«Vai subito a recuperarlo e portalo qui.»

In un batter d’occhio sono di nuovo con il pezzo di faggio tra le mani, ad un passo da Rambaldi.

«Sei sicuro di aver fatto la scelta giusta? Guarda qua.»

Arriccia il naso, tamburella l’indice sopra una crepa nera che taglia in senso longitudinale il ciocco.

«Hai avuto tutto il tempo per analizzarlo e quando si è trattato di prendere una decisione hai agito senza osservare veramente. Sottovaluti i dettagli. Questa crepa è marcia. Spezza il ciocco in due, getta ciascuna metà sul proprio mucchio. Vedrai che ognuna guarirà la propria ferita in modo identico all’altra. Senza saperlo. Hai capito?»

Mi da due colpetti sul bicipite col dito nodoso come uno dei rami rimasti attaccati alla quercia. Annuisco senza fiatare anche se non ho capito una mazza della questione della ferita.

«Bene. Adesso ti mostro una cosa.»

Imbocchiamo un sentiero che sale ripido da dietro la baita di Rambaldi. Dopo mezz’ora di cammino lui non dà alcun segno di fatica mentre io boccheggio in cerca d’aria ad ogni passo. È allenato il vecchio soldato. Fortuna che non c’è il mio sergente maggiore, mi farebbe marciare per un mese quello stronzo. Ridacchio in silenzio.

«Ecco, siamo arrivati.»

Di fronte a noi si apre un altopiano erboso, al centro si trova un albero del quale non riesco a individuare la cima. Ormai si è fatto buio, stelle sconosciute schizzano veloci sopra e ai lati della cupola che racchiude come un guscio l’atmosfera di Lupo solitario.

Piego il busto e mi appoggio alle ginocchia, il respiro pian piano torna normale. Alzo la testa verso l’albero.

«Bel posto.»

Rambaldi mi guarda ansimare, credo di fargli pena.

«Bel posto.»

Non ho mai visto l’effetto del viaggio di Lupo solitario da questa prospettiva. Dalla valle è impossibile vedere le stelle schizzare. Voglio dire, tutti sappiamo che il nostro pianeta vaga da un tempo indefinito a zonzo per la galassia ma sembra che nessuno ci faccia caso o si chieda il perchè.

Il vecchio apre lo zaino, tira fuori un palmare olografico.

Nell’aria il dito invisibile della A.I. del device traccia un cerchio con un puntino blu che gira intorno alla circonferenza.

«Signor Rambaldi, mi sta facendo paura.»

Il vecchio sorride.

«Non c’è niente di cui avere paura. Lupo solitario sta orbitando intorno a un loop gravitazionale. È normale, solo che non te ne sei mai reso conto.»

«Non capisco.»

Rambaldi mi invita ad avvicinarmi all’albero con un gesto del mento. Giriamo intorno al tronco, al lato opposto il tronco è una parete liscia, manca l’altra metà dell’albero.

«Come fa quest’albero a sopravvivere?»

Mi appoggia una mano sulla spalla e mi fissa con quelle iridi indaco.

«Perché pensi che non possa sopravvivere?»

Le fronde ondeggiano nella brezza.

«Perché è impossibile, è mezzo albero!»

Il vecchio si appoggia al tronco.

«Hai ragione ragazzo, non potrebbe esistere mezzo albero. Tu non lo vedi ma è intero, solo che la sua metà non è qui, gira intorno ad un altro cerchio e in un altro tempo. Il punto è che non importa.»

Logo
4478 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (25 voti)
Esordiente
17
Scrittore
8
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Scrittore

Non deludi mai. L'idea dell'albero come vero protagonista del racconto è geniale.Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Mi piace l'idea del faggio, come vero protagonista del racconto, lo stesso faggio dalle cui ferite nascevano scrittoi per generare, con le parole, altre ferite. Chiudo con Leopardi e le sue foglie caduche: "dal faggio Là dov'io nacqui, mi divise il vento".Segnala il commento

Large 20220917 234924.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Marco Verteramo ha votato il racconto

Scrittore

Ricordo bene l'incipit. Nonostante la definisci bozza, funziona bene. Mi piace un sacco l'immagine di Rambaldi che brontola da sotto la visiera del berretto militare, immagino che il ragazzo non possa nemmeno guardarlo negli occhi nascosti appunto dalla visiera. Spero di leggere presto il lavoro per esteso Segnala il commento

Large amelie 1024x593.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

dopo aver letto i racconti di Fabiani ho pensato di dover risalire alla fonte. so che non c'entra ma ho pensato ai lombrichi quando si dividono in due (le ferita guarirà in modo identico?). e quella "stupida": il corsivo è un segnale, forse un gergo specialistico, ho cercato sul dizionario, ma forse non lo so usare bene; o magari si riferisce a una cosa detta prima, in un contesto diverso in cui veniva in qualche modo spiegato (visto che è un racconto lungo e magari questo brano non ne è l'incipit...).Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Brava, come sempre.Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Mi ha lasciato un alone di mistero, che permane, anche a leggerlo più volte. Ed è una bella sensazione...Segnala il commento

Large ef3fdfd2f39a4f5d4a9f5557c0f21246.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente

"brontola sotto l'ala della stupida" poteva essere interpretato tipo "parla attraverso l'ascella" o qualcosa del genere ? ;-)Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

ho amato un sogno ecco perche' sono rimasto in vita. IL tuo racconto per un attimo infinito mi ha fatto sognareSegnala il commento

Large 910dc58f c51d 4d5c 932c a9b686be34e1.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Ben scritto e molto piacevole.Segnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

molto bello, piaciuto Segnala il commento

Large save 20220902 224454.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anacleto ha votato il racconto

Esordiente

La stupida é un cappello, ma l'ho scoperto solo ora facendo una ricerca "stupida "su google. In effetti la frase non l'avevo capita in precedenza e mi ha bloccato la lettura ( Anche se scritta in corsivo, " come a dire " attenzione : c'è un sottotesto. Ebbene non mi ha aiutato ) Ora, decretata la mia ignoranza ( ne sono consapevole) il FABIANUS che pensavo di aver eliminato in un mio racconto, molto probabilmente stava solo dicendo una cosa che ribadisce da sempre: Scrivete in modo popoplare e comprensibile. Per il resto, mi sembra un racconto da 10 e lode.Brava, ma mi sei caduta sul Fabiani... Meriti una sonora sculacciata. :-) con affetto, naturalmente. Segnala il commento

Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Molto bello.Segnala il commento

Large thumbnail.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Frato ha votato il racconto

Esordiente

Bello! Ciao. Roberto.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20211020 140301.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jordan ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello, scritto bene, volendo guardare bene sotto l'ala, ho visto nascondersi il Fabiani....Segnala il commento

Large brothersfarris.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

sinapsineuronica ha votato il racconto

Esordiente

Signor Fabiani, diccelo tu cosa hai visualizzato dopo aver letto "brontola qualcosa sotto l'ala della stupida"... io sono stupido e so di non capire le stupide. Però sono uno stupido stupito. Illuminaci Fabiani!Segnala il commento

Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large 9788894548259 0 536 0 75.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large 8c482727 9eba 41f7 9707 08e5dabf902b.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paola Zaldera ha votato il racconto

Esordiente
Aoh14gjaydde0xx0klmdn8xav1mkmg25dbcq0nyke6jl=s96 c?sz=200

Signor Fabiani ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Fate una cosa che può davvero aiutare Clarissa. Ognuno dica cosa ha visualizzato quando ha letto "brontola qualcosa sotto l'ala della stupida" (proprio nel momento in cui lo ha letto, eh, proprio in quel momento: leggo "brontola qualcosa sotto l'ala della stupida" e... cosa immagino?). Conta molto più sapere questo, di qualsiasi altro complimento generico sulla bellezza della storia (che comunque, sì, complessivamente è molto ben scritta, nell'unico senso ammissibile di "ben scritta": cioè sottoponibile a un editing).Segnala il commento

Large 20220806 144353.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helenas ha votato il racconto

Esordiente
Acnpeu ebliirwloti xlrnjurzbzh2a1fqascdqo7wf=s96 c?sz=200

Giuliano ha votato il racconto

Esordiente

Mi sembra tutto perfetto. Complimenti.Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Clarissa Kirk

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work