Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Ma il cielo è sempre più blu (sognando Baudelaire)

Pubblicato il 01/02/2021

Racconto con cui ho partecipato a La 25esima ora

268 Visualizzazioni
44 Voti

Incontrarsi al tavolino di un esterno bar sconosciuto - luogo neutrale, ampio, sotto un cielo sfacciatamente blu. L’inferno degli agorafobici.

Mi era sembrata una bella idea. Uscire dall’apparenza, dall’inganno virtuale, addirittura dalla nostra unicità di poeti. Pensavo che ci saremmo comportati come amici, meglio, che ci saremmo riconosciuti amici - liberi dallo schermo e dalla finzione. Mi incuriosiva il genere - l’uso del nickname camuffa e protegge, dunque mi chiedevo: chi mi troverò davanti, un uomo o una donna? Magari un transgender.

Saremmo stati esposti, senza la scrittura a fare da tramite, da illusorio legame. Saremmo stati vita e carnalità, espressione di corpi e non di menti. Avremmo - come posso dire - gonfiato i nostri esseri, dando loro quella fisicità tangibile. Corpi, insomma.

Sei un uomo, questa è la prima scoperta.

La seconda scoperta è che sei Ken, e io Barbie. Lisci, carne saldata là dove fino a oggi immaginavo cose. Due corpi - sì, la corporeità l’abbiamo ottenuta - due bambole perfino belle appoggiate su queste sedie, private di ogni illusione di amicizia, di amore, di erotismo.

La cameriera ucraina si avvicina per apparecchiare, chiede se siamo due. Certo, questo è un dato di fatto. Siamo due a questo tavolo, una somma: due corpi distinti, due menti, due cuori pompanti.

Ti chiedo cosa stai leggendo, e non mi interessa. Neanche ascolto la tua risposta. Mi chiedi cosa sto leggendo io.

Come possiamo andare avanti in questa modalità, educati e composti e conoscenti di niente.

Non abbiamo una storia cui attingere conforto per un momento così - una storia comune, intendo, un serbatoio di ricordi, oppure, che ne so, una genetica che ci unisca in vincoli incomprensibili. Perché mi sorridi guascone, e sfoderi una bellezza che sappiamo entrambi transitoria e dunque, alla fine, non autentica? Autentico è solo ciò che resta. Dimmi le parole, allora, fammi sentire un formicolio alla nuca, diventa di nuovo puro spirito. Oppure torno a casa.

Cos’è quest’aria pura, così respirabile. Ho bisogno di quattro pareti intorno, di uno schermo retroilluminato, di parole che colmino ogni spazio tra me e l’altro, che potevi essere tu, e lo eri quando ci lasciavamo andare a finzioni leali (oh, credevo che fossero finzioni!) e avremmo potuto definirci pure anime - pura anima, anzi, che la dualità era annullata. Voglio l’aria pesante di fumo e densa di parole, voglio sorprendermi per rime che costringono il torace, voglio lacrime versate su racconti senza speranza. Le Barbie non piangono, hanno sguardi fissi e palpebre che non si piegano sotto il peso del mascara.

Queste schegge di azzurro che ci cadono addosso senza ferirci sono la terza sorpresa: è anch’esso falso - non il cielo, dico: il colore. O forse anche il cielo esiste solo negli occhi dei poeti: tutt’intorno e sopra di noi c’è solo aria, trasparente o biancastra, che qualcuno dipinge ogni mattina. Una tonalità di blu quotidianamente più intensa, perché la menzogna dà assuefazione.

Ora che si va scolorando mi alzo, ti porgo la mano. E per un attimo ti riconosco, quando indichi col mento i nostri bicchieri ancora mezzo pieni e dici:

Poteva essere assenzio.

L’impronta rossa sul bicchiere dello spritz è oscena, ma non vuol dire che non sia poetica. 

Logo
3257 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (44 voti)
Esordiente
33
Scrittore
11
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Maria Ria Patty Paterno ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 20210110 124915.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Molto ispirato e delicato, bravissimaSegnala il commento

Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Esordiente

Mi hai ricordato molto la Pietrantonio. Bello.Segnala il commento

Large io.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Coscienza fantasma ha votato il racconto

Esordiente

sa di tregenda... salutareSegnala il commento

Large cimg2750.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertomineo ha votato il racconto

Esordiente

Quasi più bello il mio, sta tutto in quel "quasi". Il giorno che ci incontreremo, se ci incontreremo, spero non sentirai la mancanza dello schermo :-)))Segnala il commento

Large screenshot 20210212 164506.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amira Di Costanzo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore

Forse parliamo solo attraverso il blu di uno schermo? Perché la menzogna dà assuefazione? È molto bello e vero Silvia. Segnala il commento

Large img 20200811 160304.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore

"Voglio l’aria pesante di fumo e densa di parole, voglio sorprendermi per rime che costringono il torace, voglio lacrime versate su racconti senza speranza."... anch'io lo voglio... Segnala il commento

Large mario smokers.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

emmebelloc ha votato il racconto

Esordiente

Pacato, profondo, elegante.Segnala il commento

Large freshpaint 5 2019.03.22 04.18.34.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Maurizio Melzi ha votato il racconto

Esordiente

Bevici sopra.Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Molto belloSegnala il commento

Large 20210114 141221.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente

Hai la capacità di rendere tangibile la situazione, vi osservavo dal tavolino accanto. Sei brava!Segnala il commento

Large img 20180626 wa0139.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

FilippoDiLella ha votato il racconto

Esordiente

Tanto colore vivido a contrastare il bianco dello schermo, false "schegge di azzurro che ci cadono addosso". Siamo in un quadro di HopperSegnala il commento

Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente
Large paolo basso foto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Basso ha votato il racconto

Scrittore

Interessante Silvia. La vita autentica è nell'artificio letterario, dentro la testa, dietro uno schermo. La realtà là fuori invece è un Truman show laccato e senz'anima.Segnala il commento

Aoh14gjrmag78hkjcqoaqnabg2burrwlxqbfnbsubad36q=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large bd177824 d2fb 4a2e a04a 932874cb0846.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Philostrato ha votato il racconto

Scrittore

Bello, scorre bene, nello spritz c'era un po' di Baudelaire secondo me... ecco, forse la metafora di barbie e ken, che semini prima e che concludi con il fatto che le barbie non piangono e hanno lo sguardo fisso, è l'unica cosa che un po' mi stride. C'era davvero bisogno di questa immagine? Secondo me no...Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Tra gli altri uno dei passaggi fondamentali, che condivido esultando, mi riferisco all'osceno, terreno insidioso e complesso. Lo trovo, non so, sensuale questo testo, per la testa Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 117906363 311177236628367 4339594649925616068 nfull.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lisa Mara ha votato il racconto

Esordiente

Complimenti! Ah, Barbie e Ken... quanto ci sarebbe ancora da dire :) Segnala il commento

Large fotox typee.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Serra ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Aida ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Hai dimenticato di dire che sei... molto brava...Complimenti!Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Esordiente

"Autentico è solo ciò che resta". I poeti non mentono mai, hanno un modo diverso di intendere le parole, di diventare puro spirito. Talvolta capita che si riconoscano per un attimo, ma è solo una brevissima sbirciata nell'orizzonte della poesia.Segnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

È surreale sospeso ambiguo. affascinante. Ben scritto come sempre, ma non ho capito il nesso con la 25esima ora. Ora l’ho capito! Grazie Silvia. Ero rimasta indietro Segnala il commento

Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente

Chi sa cosa penserà il barista pulendo l'impronta rossa sul bicchiere dello spritz. Più che poetica, l'impronta mi sembra artistica. Letto due volte, dovrò stamparlo e rileggerlo. Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Ernest ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Quando ci s'incontra occorre attraversarsi gli occhi. Invadere le viscere. Hai scritto un racconto che ci rappresenta in ogni nostro respiro. È un manifesto. Silvia: complimenti!Segnala il commento

Aoh14ggejwqqrzfascdry5ill7eeui2bwjjlblhasuirsa=s50?sz=200

Marte Supo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Le relazioni: che siano di amicizia, "amatoriali"(in tutti i sensi), intellettuali, di attrazione reciproca ma inespressa, superficiali.... però gradevoli... e poi una miriade di varianti. Le relazioni (tutte le relazioni) ci danno la misura del nostro "stare" al mondo, della nostra capacità di essere e di apparire, di "crescere" o di "vegetare". Tu affronti la questione con un taglio attuale e contemporaneo, analizzando lo "scarto" fra il "digitale" e il "concreto", quando due si guardano negli occhi, si vedono e si percepiscono in una dimensione quasi di "Realtà aumentata" creata forse dalle "aspettative" di entrambe, maturate "leggendosi" attraverso uno schermo, e costruendosi un'immagine che spesso non corrisponde alla "realta" dell'incontro in carne ed ossa. La realtà è tante cose: immaginazione, proiezione, contatto visivo, epidermico, umorale, sensoriale. Un incontro di sensi mediato da tutti i nostri "filtri" e le "protezioni" che ci siamo costruiti nel tempo, e tu ci hai "reso" uno degli spaccati possibili, con la sensibilità, la capacità di ascolto e di "scrittura" che ti contraddistinguono. La chiusa lascia un'impronta forse "oscena" , ma necessaria, che rimescola ancora le carte, creando uno "scarto"... uno spazio nel quale allungare i pensieri e le mani, alla ricerca di senso e di vita. Segnala il commento

Large img 20200826 180718.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

oh Silvia non potrebbe essere che così, tutto il necessario e tutto il possibile; lo sento come un ossimoro che si fa momento luogo corpi. sappi che questo racconto mi parla. "la menzogna dà assuefazione"... e però quel "ti riconosco" sul finale mi dice che la poesia non è solo nel blu immaginato, ma anche nei bicchieri mezzi pieni e sulle impronte rosse, che la poesia esiste - ma ecco che piango.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

applauso. splendido...Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

E in fondo lì è la sintesi, non che l'oscenità è negli occhi di chi guarda, ma che anche l'osceno può diventare poesia agli occhi di un poeta. Potessero davvero incontrarsi solo le anime...Segnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo. Hai avuto qualche apprezzamento da parte della redazione?Segnala il commento

Large 20210304 080359.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Eccellente, va in profondo. C'è un climax, un punto saliente. Quando lei minaccia di andare e poi uno svolgimento. Ottimo.Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia Lenzini

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee