Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Erotico

Madame X

Pubblicato il 05/02/2018

Madame, solo Madame, nessuno era mai riuscito a scoprire il suo nome, le sue origini.Una donna misteriosa con una carica erotica travolgente.Nessun spettatore che assisteva ad un suo spettacolo burlesque, era mai riuscito a portarla via a Pietre Le Fontaine.A giudizio di tutti un uomo invidiato.

35 Visualizzazioni
3 Voti

Madame X non amava essere fotografata.L'unico uomo ad averne il permesso era il suo Pietre .Mastodontico, taciturno, brontolone e spesso rude, ma lui era dovunque.Pietre era sempre sicuro di Madame non lo avrebbe mai tradito.Lui invece, si era concesso il lusso di dimenticare di essere sposato, per cercare compagnia di una lucciola.D'altronde, per un uomo come lui che non amava ballare, che odiava la musica, che nemmeno conosceva il genere d'arte della moglie cosa restava?Lei per amore dei figli, lo ha perdonato.

Madame si esibiva molto poco ormai, la concorrenza spietata i seni turgidi e rifatti, le natiche con silicone a go-go erano sempre più richiesti.Ma Madame

aveva dei sostenitori, pochi ma sempre presenti.Nonostante tutto, ogni uomo 

entrava nel locale e non poteva fare a meno di chiedere a Madame di fare l'amore.Madame rideva, ad ognuno una risposta mai cattiva, ma la verità:"Sono una donna sposata, non vado con nessuno, sono un'artista burlesque, solo sul palco mi puoi ammirare"E il single di turno andava mogio a scegliere altre donne presenti.Si perché nei club dove si esibiva raramente, e dove Pietre poteva "lustrarsi gli occhi" si potevano incontrare molte donne, alcune rifatte dalla testa ai piedi, altre vestite all'ultimo grido, altre in compagnia di uomini, promiscui e senza cuore, disposti a cedere la dama a un Pietre pur di avere Madame, ma lei non ha mai ceduto.Molti di loro seduti si masturbavano guardandola ballare.Altri ancora le offrivano da bere e allungavano biglietti con proposte erotiche assurde.Madame X alta un 1,60 cm formosa , un seno procace,naturale

Madame anche all'ultima festa di carnevale aveva accettato di recarsi nell'unico locale vicino a casa, a Parigi 

un locale privee.In maschera lei si sentiva a proprio agio, tacchi alti abito lungo, rigorosamente nero, un boa di piume di struzzo e la maschera che sempre indossava, mai serata era stata migliore.Parecchi single disposti ad eccitarsi per poi correre in privee per le orgie sopra mega galattici lettoni.

Ma Madame X era sul palco e questo le importava.Il dj alla consolle le metteva la musica e lei era movimento, fuoco e sesso, anche se non era mai andata con altri uomini.Ah se ne aveva visti di membri Madame , di tutte le lunghezze, dalle forme più strane che allungavano le mani per toccare quei seni offerti sfrontamente, e a pagamento.Madame era fantasiosa, si eccitava eccome, erano fantasie d'ogni tipo e questo le bastava.

Non era necessario tradire, non era necessario cadere in basso come Pietre.Lei era nata per essere un' artista. Non poteva certo rendersi ridicola.

Nata per essere una donna in grado di stuzzicare in maniera sexy e provocante ogni uomo senza cadere nel volgare.

La sera della festa in maschera una nuova lei, era entrata a fianco del suo uomo.Pietre era scattato in piedi in agguato.Noiosamente assente prima divenne attento osservatore nel cercare di non farsi scoprire da Madame.

Ormai rassegnata Madame seguiva Pietre nella speranza che la lei di turno non fosse una donna disposta a scambiare il partner o ancora peggio una lesbica, già Pietre usava la scusa di eccitarsi molto nell'immaginare Madame mentre si faceva leccare da una lesbica.Che sofferenza e che umiliazione per una donna come lei.Un insulto alla sua intelligenza.Come diavolo poteva nascondere dietro un subdolo tentativo di manipolare Madame, la voglia di scopare con un'altra donna?Madame non aveva mai ceduto in tanti anni di trasferte a volte senza guadagno alcuno.Dopo 25 anni a fianco dello stesso uomo e di tanta sofferenza era in grado di percepire imprevisto.La sera del compleanno Madame non poteva che essere felice: il gestore del club le aveva finalmente chiesto di esibirsi in uno show burlesque.Non c'era pienone ma una discreta affluenza.Emozionata quasi come una bambina, non riusciva a decidere gli abiti da indossare, 

le scarpe le calze autoreggenti, il boa di marabù, l'abito lungo, i guanti di pizzo.

Si guardó allo specchio, finalmente soddisfatta.Poteva finalmente salire sul palco con un pubblico disposto ad applaudirla.Lo spettacolo durò circa 10 minuti, intensi dove Madame X diede il massimo, gli applausi furono calorosi.Ci fu addirittura una richiesta di bis.Alcuni avventori si precipitarono in camerino per proporre a Madame ogni genere di richiesta.Un single arrivo a offrire una cifra molto alta e lusinghiera.Ma Madame era come sempre di poche parole.Solo Pietre era l'unico uomo che poteva vederla completamente nuda.Ma come sempre era lusinghiero essere acclamata, contesa meglio di una star.Ma la soddisfazione durò poco.Una donna procace, entrò assieme a due uomini.Subito una nuvola di uomini le si avventarono e Madame guardó Pietre, Pietre che ormai non le parlava, 

nella sua testa forse le fantasie si stavano manifestando.Una smorfia di dolore appena le impose di seguirlo in privé, ecco come sempre, il desiderio di andare con un'altra donna.L'assurda speranza che anche Madame cedesse.Madame X non avrebbe mai ceduto.Essendo una sensitiva Madame aveva capito era una escort.Il suo sorriso stampato, irritó come sempre Pietre.Madame in cuor suo era felice.Come sempre lei aveva ragione, lo stupido Pietre omuncolo irrispettoso e mantenuto no.Gli disse ancora una volta:"Io sono Peggy un' artista, io non intendo pagare i soldi per permetterti di scendere allo stesso livello di tutti gli uomini, se vuoi fare il single, paga con  soldi tuoi." Pietre fece l'offeso, come sempre da anni, come sempre.Poi si sedettero, e tutto procedette come sempre.Ma per Madame X non era una vittoria, ma un amara consapevolezza, di essere solo fonte di guadagno per Pietre.Si rendeva conto che Pietre non era in grado d'amarla, amava solo se stesso.Madame si cambiò d'abito in fretta, voleva solo ritornare a casa dai figli. I grandi amori della sua vita.



 


Logo
5799 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (3 voti)
Esordiente
3
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Zaccarelli Davide ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Leda ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Michele Cigna ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di annalisa franza

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Bellevillemilano logo typee
Bellevilleonline logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee