Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

Madri di Lipa

Di Silvia Lenzini - Editato da Il Verte
Pubblicato il 22/01/2021

Marco è stato bravissimo a dare un ritmo alla mia vergogna. Mio il sentimento, sua la vis poetica.

142 Visualizzazioni
46 Voti


Sazi di mani


e carezze e coccole e miele

e docce del dopo


e dita d’argan, e denti

che afferrano tutto

a scoppiare la pancia


e sogni, ballon di

brandy, crepitio

della fiamma


Fido sonnecchia al tepore

persiano


Lamenti

lamenti il caffè

che bolle che scotta

le mani, la pelle

e quel che c’è sotto


Lipa è distante

ma brucia anche il ghiaccio


Tu, priva di luce

insulso dattero

acerbo

fai sparire il divano, unisciti ai cani

inghiotti il tappeto


il pavimento

non è poi così male


non è bianco

non è neve


sei scomoda?


Tu, gravida

di vacuità

pozzo seccato


hai sete?


distruggi il camino

respira sui palmi il tuo stesso

calore

sin quando rimane


hai freddo?


ma sono rosee

le dita dei piedi


demolisci

i muri di casa


hai paura?


ma non arriva l’odore

non ancora dei lupi

figli di Lipa

sulla tua indifferenza


Non tarderanno



Logo
769 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (46 voti)
Esordiente
36
Scrittore
10
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Questa mi era sfuggita... hanno detto tutto. Segnala il commento

Large img e1307.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco ha votato il racconto

Esordiente

wowSegnala il commento

Large img 20210216 194506 229.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Nadia Ia ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Maria Ria Patty Paterno ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Esordiente
Large primo piano bn .jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

cinzia monari ha votato il racconto

Esordiente
Large cimg2750.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertomineo ha votato il racconto

Esordiente

Si sente sotto una musica, lontanaSegnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Dice bene Domenico: è un incedere graduale... un implodere/esplodere ritmato e alternato, e poi la chiusa.... Bravi entrambi... tuo il sentimento, suo il "ritmo" e il "tono".Segnala il commento

Large default

Ernest ha votato il racconto

Esordiente
Large 9h folon janv092.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertoferro ha votato il racconto

Esordiente

Sono con te. Tragica e commovente.Segnala il commento

Large default

Cristina T. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200930 191133.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Enrico Ruggiero ha votato il racconto

Esordiente
Aoh14gjxwn8fk ydig0ak48o7rpjy t3zxqihdcjv0vs4g=s50?sz=200

Yolima ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Esordiente

I demagoghi e i ciarlatani dei diritti umani, hanno sempre risposte pronte, utili ad attirare su di sé l'attenzione, a fomentare gli scaricabarile, mentre la gente muore nell'indifferenza di un'umanità assente, ciarliera e inconcludente. Chi nutre sentimenti, chi crede davvero nella vita e nella dignità umana, ha solo domande: "Sei scomoda?" "Hai sete?" "Hai freddo?" Hai paura?" Tuoi i sentimenti, di Marco la vis poetica, nostro il dovere di non girare la testa altrove, di dare risposte alle domande. Sono in gioco la stima e il rispetto di noi stessi.Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Scoppiettante. Un concatenarsi di frammenti e lampi.Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large cubo.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MeAlCubo ha votato il racconto

Esordiente

Ho provato a leggerla dalla fine su vero l'inizio e mi piace lo stesso Segnala il commento

Photo

Andrea S. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210124 014719.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lavinia ha votato il racconto

Esordiente

Mi piace molto . Nondimeno il modo in cui è stata strutturataSegnala il commento

Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore

Una poesia che mette in evidenza la tua sensibilità anche verso temi politici e sociali, affrontati con una specie di dura leggerezza che coglie nel segno sfuggendo alla trappola dei facili moralismi.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Daniela Madoi ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201021 160429.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cinzia M. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Le forme dell'amore, della sensibilità sono innumerevoli Tu Silvia ne incarni parecchi, emerge dai tuoi soggetti, (lasciamo stare la tua penna, che non ha certo bisogno di commenti superflui). Ps: I pallini qui per me sono evidentemente fuori luogo. Segnala il commento

Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente

Bisogna :)Segnala il commento

Large screen 1  1 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

nadelwrites ha votato il racconto

Scrittore
Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore

Superba, continua Silvia!Segnala il commento

Large paolo basso foto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Basso ha votato il racconto

Scrittore

Davvero bella ed efficace Silvia, la giustapposizione di due scenari opposti. Oltre al soggetto morale, il farsi carico dei mali del mondo, ne intravedo uno altrettanto sfuggente: dove si colloca l'essere umano tra questi due poli. È necessario l'inferno per vedere la secchezza dei pozzi del benessere?Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200826 180718.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

credo di riconoscere la forza delle tue immagini, Silvia, e anche una certa aria Vertiana. mi sembrano versi che all'inizio si prendono il tempo di arrivare al centro della questione, e poi si fanno sempre più incalzanti, minacciosi. e forse siamo tutti chiamati a giudicare/ci, in quanto uomini.Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Un capolavoro assolutoSegnala il commento

Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

LaborLimae ha votato il racconto

Esordiente

Splendida. Poesie così dovresti darcene tante.Segnala il commento

Large received 1267490450302421.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Domenico Puleo ha votato il racconto

Scrittore

È un incedere, un esplosione graduale...e la chiusa...Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

"Lo sapevi, peccare non significa fare il male: non fare il bene, questo significa peccare. Quanto bene tu potevi fare! E non l'hai fatto: non c'è stato un peccatore più grande di te” (Epigramma dedicato da Pier Paolo Pasolini a papa Pio XII^, che non era intervenuto durante la II^ guerra mondiale per fermare la persecuzione degli ebrei). Bravissimi entrambi! Segnala il commento

Large mia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Germinal68 (Sandro) ha votato il racconto

Esordiente
Large ea8178ac e008 44ea ba8e b5a712c19885.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Christina Carol ha votato il racconto

Esordiente

La struttura bipartita del componimento mi pare simile al Primo Levi dei famosi versi “voi nelle vostre case considerate se questo è un uomo etc etc.” la poesia come come rito individuale espiatorio della colpa principale: l’inconsapevolezza. Il concetto è quello del ricco epulone e di lazzaro. Viene punito il NON l’essersi posti il problema del povero sotto al tavolo a spartirsi le briciole con i cani che - loro si - sono pietosi. È una funzione che la poesia storicamente ha avuto e per alcuni è una delle funzioni della poesia. Il rischio di scivolare nella retorica è però molto concreto. Primo Levi era stato lui stesso vittima in prima persona per cui il suo essere ex internato era stessa poesia era stessa preghiera e testimonianza e monito da un pulpito qualificato. Nella poetica e meravigliosa parabola del ricco epulone nel vangelo di Luca l’io narrante era Gesù e la funzione del racconto, deliberatamente morale, ciononostante diventa enormemente poetica. Nel tuo componimento, Silvia, il “processo” è all’intero mondo “ricco” ma è anche vero che l’Autore “denunciante” tributa a sé stesso l’onore della denuncia. Cioè siamo tutti ricchi epuloni, divisi in due caregorie: quelli che si bevono il wiski pensando alla situazione dei profughi e quelli che si bevono il wisky NON pensando alla situazione dei profughi. Equilibrio difficile da mantenere mi rendo conto. Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Una suggestione che si rinnova ad ogni verso. Una vera poesia che riempie il respiro, la mente, il cuore, la pancia.... Complimenti Silvia!Segnala il commento

Large 20210114 141221.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Necessaria. BraviSegnala il commento

Large 20210304 080359.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Molto bella.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

bellissima SilviaSegnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Non tarderanno i lupi, purtroppo, ma nemmeno loro riusciranno a mordere le troppe coscienze blindate.Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore

SensualeSegnala il commento

Large bacio.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Sto ascoltando un overdose d'amore di Zucchero, questa tua è un overdose di poetico creare. Di sensibilità e profondità. Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia Lenzini

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee