Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Soggetti per il cinema/teatro

Ipsilon

Pubblicato il 27/06/2021

29 Visualizzazioni
8 Voti

Ipsilon. La prima è una I, la seconda una Y.

La ipsilon è in Lyn, non in Mari: Mari-lyn. Emme – a – erre – i – elle- IPSILON – enne.

Lo scelse Ben Lyon, il nome. Sì, Lyon con la ipsilon…

Monroe invece è il cognome di mia madre. Il mio vero nome proprio non andava, a quanto pare…Nessuna ipsilon in Norma Jeane!

La Y è l’unione degli opposti: lo ha detto Jung (per sicurezza preciso che quella di Jung è una “i lunga”, non una ipsilon).

A me una Y non basta, per tenere l’equilibrio tra i miei opposti, dentro di me.

Io sono Y solo davanti al mio pubblico, maschi e femmine uniti nel loro amore per me.

Che buffa, la Y. Mi sembra una strana figura con le braccia alzate. Che sta salutando. Una folla di tredicimila soldati.

Gesù. Non avevo mai pensato di far effetto alla gente, finché non andai in Corea. La cosa più bella che mi fosse mai capitata. 

O forse è soltanto un “mani in alto questa è una rapina!”

E se invece la figura con le braccia alzate stesse chiedendo aiuto?

L’Y è la forma del primo taglio di un’ autopsia. I bracci della Y si estendono dalla parte anteriore di ogni spalla fino l'estremità inferiore dello sterno. La coda della Y si estende dallo sterno fino l'osso pubico e devia per evitare l'ombelico. L'incisione è molto profonda. La pelle dopo questo taglio viene rialzata, con la parte superiore tirata sopra la faccia. Buio.

Sto sognando Lee Strasberg, proprio lui. Mi apre, mi seziona, non trova nulla. Strasberg è profondamente deluso ma anche peggio – accademicamente stupito di aver commesso un errore simile. Pensava di trovare così tanto – invece il nulla.

No aspetta qualcosa c’è…ma è soltanto segatura sottile, come da una bambola di pezza. Il mio fantoccio si svuota e si piega su di sé, sgorga la segatura dal suo cuore di pezza sfilacciato, dalla sua bocca, dal suo sesso. 

La segatura si sparge su tutto il pavimento, ricopre il tavolo, distrugge i sogni e le speranze teatrali di Strasberg, e le mie.

La segatura non va via dalle mani, pizzica e graffia, sfrego le mani nel sonno, voglio lavarla via, voglio rassicurare Strasberg ma le mie braccia di pezza sono deboli, non riescono ad alzarsi e pesano sempre di più…

La Ipsilon si affloscia su sé stessa, come un sipario calato nel momento sbagliato.

Logo
2225 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (8 voti)
Esordiente
5
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large ef3fdfd2f39a4f5d4a9f5557c0f21246.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

caio bongiorno ha votato il racconto

Esordiente

La Y divide e unisce. La Y del resto ci deriva dall'alfabeto greco ed etrusco. Popoli dalle sintesi grandiose, ma mai tra loro uniti.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large 20210427 021713.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di LaSignorinaNO

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work