Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Concorsimezzograd°

Minodora

Pubblicato il 02/05/2019

Il ciclo della vita accomuna un ragazzo e la tartaruga Minodora. Il legame con il nonno scomparso, colui che gli ha fatto scoprire la nidificazione delle tartarughe marine. E se Minodora non tornasse a deporre le uova a causa del surriscaldamento globale? La memoria di nonno Sotiris sopravviverà?

130 Visualizzazioni
33 Voti

Parlo con le nuvole per rassegnazione. Racconto loro storie prima che migrino verso altri luoghi. In questo istante c’è solo un grumo di vapore acqueo che gironzola nel cielo. Credo sia l’unico capace di consolarmi.

Il bagnasciuga, le mie gambe raccolte sul petto, mi domando se Minodora sia ancora viva.

Avevo quindici anni la prima volta che la vidi. Mio nonno Sotiris una notte di luglio mi tirò giù dal letto, gettandomi una lampada frontale sulla pancia. Quando non era in grado di trattenere l’entusiasmo lo esprimeva con gesti fin troppo bruschi. «Sbrigati! È appena arrivata.» Scoperchiai le lenzuola, mi infilai maglietta e pantaloni e mi scapicollai fuori casa, quattro assi di legno bianchi e blu che si perdevano sulla scogliera di una caletta di Kalamaki.

Intravidi nel buio un’ombra muoversi a stento sulla sabbia. Nonno mi trascinò dietro di lui. Si accovacciò facendomi segno di accendere la torcia e di seguirlo.

Un solco apparve davanti a noi. Lo misurai usando il mio braccio: tre tacche da gomito a polso. Era quello il mio metro per calcolare la grandezza del mondo all’epoca. Una striscia bagnata al centro e due serie di virgole laterali. Era la traccia di Minodora. Procedemmo a carponi. Lei si fermò e noi ci chiudemmo a riccio, immobili come statue di sale. Minodora era affaticata per il peso del suo corpo gravido fuori dall’acqua.

La sacralità di quel miracolo mi stava travolgendo come un’onda che non si sarebbe mai ritirata dai miei ricordi. Nella mezz’ora successiva la vidi scavare, come a seguire un ritmo ancestrale che veniva dalla preistoria, poi ricoprì con cura il nido e ci spruzzò sopra qualcosa. «Cosa sta facendo?» chiesi incuriosito. «Spruzza un fluido antibatterico per proteggere le uova.» Sotiris e io seguimmo la sua scia verso la riva per assorbire fino in fondo l’emozione di quegli attimi. Ci alzammo in piedi. Nonno si stiracchiò la schiena, guardandomi con un’espressione soddisfatta.

Dopo quella notte, nonno mi spiegò che solo una tartaruga su mille torna a deporre le uova e che il surriscaldamento globale determina l’estinzione dei maschi, in quanto, se la temperatura della sabbia è superiore a 29,5°, nascono solo femmine. 

Cinque anni più tardi il Mediterraneo lo prese con sé. Ebbe un incidente in barca mentre si trovava a largo della costa. Il corpo venne ritrovato sotto una roccia ricoperta da posidonia, la pianta marina che mangiano le tartarughe. I sommozzatori dissero che attorno a lui nuotava una tartaruga marina. Sentivo che poteva essere “Lei”. Rimanevo aggrappato all’idea che Minodora negli ultimi istanti di vita di nonno stesse cercando di liberarlo, come se il suo corpo fosse intrappolato come quello di un pesce in una rete. Le estati successive mi appostai in spiaggia. Sembravo un cucciolo davanti alla porta ad aspettare l’arrivo del suo padrone. Minodora tornò con regolarità ogni due o tre anni. Per me questo era la sicurezza che ogni cosa fosse in ordine. Sentivo la presenza di mio nonno quando mi accovacciavo dietro la tartaruga con la medaglietta sulla pinna. Immaginarlo al mio fianco mi aiutava ad addormentarmi quando rientravo a casa. D’improvviso Minodora non tornò più.

Con sempre meno capelli in testa e con la barba sempre più lunga, l’ho aspettata invano ogni notte d’estate. Nei momenti di sconforto mi sdraiavo sulla sabbia a guardare la luna. La bussola che avrebbe aiutato Minodora a trovare la strada verso l’acqua serviva solo a indicare la desolazione del mio cuore ferito. Forse anche Minodora era morta.

Adesso sono qui. Sono le cinque del mattino. Il sole sta bussando alla porta. Con me ho una maschera. Voglio trovare Minodora, in onore di mio nonno, in onore di ciò che abbiamo vissuto quarant’anni fa.

Non c’è vento. Mi tuffo. Sono completamente nudo. La verità ha bisogno della nudità per essere assorbita fin dentro le ossa. Ho freddo e tremo.

Il mondo sottomarino è pacifico. Le alghe ondeggiano e i pesci addormentati si ritirano sotto le rocce quando mi sentono passare. Il cuore batte talmente forte che sembra aiutare la spinta di braccia e gambe. Guardo i pesci. Anche loro non conosco la loro direzione, ma vanno avanti. Di colpo vedo un cerchio di ali che nuotano insieme. Nessuna di loro ha la coda lunga: femmine. Sbattono le pinne simulando il volo di un gabbiano. Al centro del cerchio c’è una tartaruga molto più grande delle altre. Questa mi viene incontro. Ci guardiamo. Io non riesco a muovermi. Lei sale verso la superficie a prendere una boccata d’ossigeno. Le guardo la corazza sulla pancia. Ha una medaglietta gialla e blu. Mi viene da piangere.

La tartaruga poi torna dalle sue compagne. Rompe le righe e insieme si allontanano chissà dove. Io ho bisogno d’aria. Sono solo in mezzo al mare. La riva è lontana e casa mia è un minuscolo puntino. La nuvola di prima è ancora lì, nello stessa posizione. È grigia e paffuta come una barba. Abbozzo un sorriso. Riprendo a nuotare verso casa. Ogni cosa è in disordine, ma ora è tutto in ordine. 

Logo
4972 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (33 voti)
Esordiente
30
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 2020 punta moneglia 4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mappy ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Gianluca Pappagallo ha votato il racconto

Esordiente

Che bello.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Fabio Passiglia ha votato il racconto

Esordiente
Large default

adeles ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Elisa Longo ha votato il racconto

Esordiente
Photo

Politi Alberto ha votato il racconto

Esordiente
Photo

Chiara Allavena ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Befana Profana ha votato il racconto

Esordiente
Large default

der90 ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Marcog ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Maurizio Ferriteno ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190303 155123.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annamaria1958 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 0787.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

erethria ha votato il racconto

Esordiente
Large 51394226 2017041148414321 1184115216422535168 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

La Marvi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

paoloremer ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20191005 225740.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cellegato Guendalina ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore
Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Mirnilla ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Riccardo ha votato il racconto

Esordiente

Una bella storia di amicizia, di quell'amicizia pulita e sincera che solo nei confronti della natura, spesso, ci riesce. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Beatrice Maccarini ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190425 150402.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sara Trevisan ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Filippo Verbali ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2019 08 20 at 11.11.16.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Nico la ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente
Large default

stopconcrete ha votato il racconto

Esordiente
Large 36828596 10212597825322813 1402820972679004160 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violet Write ha votato il racconto

Esordiente
Large new profile 2020.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Caplann A. Cognac II ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190514 110852.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Francesco Mola ha votato il racconto

Esordiente
Large love  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di John1988

Esordiente