Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

ConcorsiConcorso letterario "Inchiostro su tela"

Ne so qualcosa

Pubblicato il 05/08/2017

Una storia innaturale e colpevole, un omicidio e uno psicanalista, voyeur dell'anima

41 Visualizzazioni
10 Voti

Ne so qualcosa

Certo commissario, è una foto scattata da me. Io lavoro nel seminterrato, ristrutturato ovviamente, deve vedere che moderno, di via Rossignol. Tutti costoro stavano passando di lì come niente fosse……, prima dell’omicidio. E’ stato uno di loro. Si si, anche la bambina che gioca può essere stata. Chi la esclude? L’infanzia è torbida se vuole. Ne so qualcosa.

La vede la donna in nero? Una ex suora. Non è vergine ha il vezzo di quel cappellino da Brigidina, l’hanno cacciata dal convento perché andava a letto con il fruttivendolo. Come lo so? Lo so. Inoltre ho avuto conferma dalla sorella del cognato del medico di base. E’ una brutta persona quella donna, lasci pur dire, Commissario..la natura umana è una brutta bestia. La vede come si dimena nell’abito nero? Faceva così anche da suora, e quella mano lunga affilata mistica. Si mistica, te lo dico io mistica. Capace di uccidere dopo che ha provocato pensieri sensuali. Ne so qualcosa. Li vede i due giovani? Lei lo sfugge ma lo ha appena provocato e lui..lo guardi, che sguardo podagro. Lui era un lavorante del morto, era stato licenziato per il suo sguardo torbido. Come afferra la giovane e con quella gamba che si insinua. Lei vorrebbe scappare, ma se la è voluta. Non ho idea di come sia andata a finire. Forse hanno ucciso insieme nel colmo dell’eccitazione. Succede di uccidere qualcuno nel colmo dell’eccitazione. Ne so qualcosa

E l’uomo in bianco? E le sembra normale commissario che un uomo vestito di tutto punto rechi un’asse di pavimento? Chi gliela farebbe fare di sporcarsi se non avesse un motivo più che fondato? E cioè il desiderio di uccidere, entrare nel ristorante e freddarlo con una botta. Da dietro. Come lo so? Lo so commissario, lo so.

E il complice? Grandioso quello. Lì fermo impalato, sembra di cera. Cera omicida. Con quel berretto da cuoco non convince nessuno. Gioca a fare l’insegna pubblicitaria, gioca a sembrare di non esserci. Ma con quell’atteggiamento dà il via. Della serie: puoi entrare.

Vede il ragazzo gay impalato al centro? Come lo so che è gay? Ne so qualcosa commissario, se parlo è segno che so. La mano sul petto poi che senso avrebbe? Un gesto convenuto? E per chi? I soldi ci sono ancora tutti. E che cosa ne so io di un eventuale movente. Il movente è la natura umana, perversa, indifferente, malfidata. Dio solo sa se ne so qualcosa. Il ragazzo gay, dicevo, ha quel vizio di natura che lo predispone verso gli uomini. Riesce a notare Commissario come non degni di un minimo sguardo l’ex suora brigidina? Costei, magra, sinuosa, scintillante e, mi creda, con una vera espressione da seduttrice, perché io l’ho vista e ne so qualcosa, convince chiunque a mettersi nel suo letto, nero come la morte, nero, come i suoi vestiti, nero come la sua anima, che credo sia già all’inferno. Mii creda, ne so qualcosa di anime all’inferno.

La Bambina che gioca…….la vede? Non nota niente? Non nota che finge? Non si vede che sta pensando a qualcosa di poco pulito? La sua natura è già corrotta, non traggano in inganno la vestina e i boccoli mal trattenuti vezzosamente dal capellino. La bambina che gioca, forse ha ucciso. Se non ha ucciso ucciderà. Me lo sento. Non mi sbaglio quando sento qualcosa.

È la mia dannazione sentire il male sotto la pelle che serpeggia e chiede voce. La vedo perplesso Commissario, mi deve dire qualcosa? Vado avanti? Vado avanti.

La donna con la treccia sta portando il bambino dal suo amante. Triste ma così. Un bambino già avvezzo a questi traffici è un futuro omicida. Dubito però che sia stato lui; sempre in braccio, coccolato, viziato. Ancora non sa impugnare armi contundenti con la maestria della piccola con la racchetta. Una parvenza di innocenza sembra disegnata nella sua curiosità naturale. Ce l’hanno tutti bambini, ma dura poco, alle femmine soprattutto. E agli uomini effeminati, quelli un vero flagello della natura. Ne so qualcosa.

E quell’aria offuscata, quegli sguardi fissi, quei colori neutri come a voler celare una certa aria di morte, non le suggeriscono niente? A me questo “ensemble” fumè ed inespressivo di un pomeriggio qualsiasi o di una mattina inebriata dal niente più assoluto; questa nonchalance con cui viviamo senza un vero fondale che non sia di cartone, questa mancanza di una vera azione che pare stigmatizzata da una sigla che vuole essere eterna, mi parla di morte, di malcelato senso di angoscia, di vera e propria capacità di non sperare più in niente. Tutto futile, tutto assurdo, tutto eternamente fisso, tutti eternamente con lo sguardo fisso.

Signor Commissario, mi metta le manette. Credo di essere stato io. Sono il personaggio che non si vede, quello che è che è stato ingoiato dal buio dell’osteria, quello che augura, in segreto, che un diluvio inaspettato esca dalle occhiaie vuote delle case e porti via questa umanità e la sua natura. Esagero? Sicuro? Ma lei lo sa in che anni siamo Commissario? Cominci pure ad aspettarsi il peggio. Intanto mi arresti, mi basta un avvocato d’ufficio, per quello che ne dovrò fare….

No, dello psicanalista non ne ho bisogno. Ieri fu la mia ultima seduta. Per la precisione, alle cinque e mezza.

Logo
5158 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (10 voti)
Esordiente
10
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Maurizio Ferriteno ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20180414 161651.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Cloàche Maxime ha votato il racconto

Esordiente

Il tentativo, sebbene lodevole, di una prosa disconnessa per replicare il discorso diretto del protagonista, ostacola la comprensione.Segnala il commento

Large theshapeofwater.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Edoardo Radaelli ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large forrestgump.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large diam.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Leonina ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

rabolas ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large martaself.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Marta Balestreri ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190623 wa0021.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Ghiro Sveglio

Esordiente