leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Nomen omen

Pubblicato il 13/04/2018

" E' per fuggire l'idea della morte che si caccia, si lavora, si cerca di distrarsi"

153 Visualizzazioni
62 Voti

Rocco non era del suo solito cattivo umore. Se ne erano accorti anche il barista e i pochi avventori, concentrati sull'ennesima scusa da inventarsi per rimandare il ritorno a casa. C'era qualcosa di insolito su quella vista impietosa del cranio che si manifestava ai loro occhi per la prima volta. Mancava l'inseparabile cappello con la coda di opossum, regalo di un cacciatore conosciuto da giovane in Argentina. Non ci avevano mai creduto. Era più probabile che l'avesse rubata, durante una festa patronale, alla giostra delle macchinine. Adesso capivano perchè si ostinasse a portarlo anche in estate. Dio c'era e aveva donato loro lo scalpo di David Crockett. Non avevano mai sopportato lui e le sue manie di grandezza. Spacciava una semplice trappola per talpe, per una caccia grossa o un safari. Ma quello che di lui dava più fastidio era il dito medio destro orfano di una falange. Lo esibiva come trofeo per fare colpo sulle loro donne che immaginavano lotte feroci anche a letto. Lo agitava troppo, spesso senza apparente motivo, anche nella loro direzione. Adesso era cambiato. Aveva raggiunto con passo defilato il tavolo dell'Intellettuale che aveva continuato ad accanirsi su un cruciverba. " Te ne intendi di sogni?". Aveva esordito senza neanche l'ombra di un saluto e senza lasciargli il tempo di rispondere, gli aveva confidato gli incubi che ultimamente gli facevano troppa compagnia. Vedeva talpe, scoiattoli, faine, persino volpi, accanirsi contro di lui. " E' la nemesi". Aveva sentenziato l'Intellettuale senza staccare gli occhi dalle definizioni. " Cioè?". " Dovresti dedicarti di più alle parole crociate". " Non provo più gusto a catturare gli animali. Forse sono malato. Ieri ho pianto davanti agli occhi smarriti di una lepre. Così non posso andare avanti. Mi sembra di impazzire. Ma mi stai ascoltando?". L'enigmista sembrava lontano. Gli mancava una sola parola per finire il cruciverba." Appostamento fisso per uccellare. Di sette lettere". " Roccolo". " Bravo. Non era facile. Dicevi?". Rocco aveva l'espressione di chi ha decifrato la Sibilla. Adesso gli appariva tutto più chiaro. Aveva ordinato due Fernet, perchè non sapeva come chiederglielo. Gli era sempre piaciuto quell'uomo. Sembrava non avere bisogno di nessuno. Era capace di stare da solo per ore, con la sola compagnia di una biro e un cruciverba. Anche lui prima era così, ma ultimamente cominciava ad avere paura del silenzio. Si sentiva un assassino. " Noi ci conosciamo?". Aveva puntato gli occhi offuscati su quella faccia stropicciata dall'insonnia. Non lo aveva riconosciuto senza cappello. Però non aveva riso e questo Rocco lo aveva apprezzato. Come il gesto sapiente di infilarsi la biro dietro l'orecchio. Era proprio la persona che cercava. " Per caso hai visto il film Il cacciatore? Anche de Niro, di ritorno dal Vietnam, non riusciva più a sparare al cervo". Era lusingato del paragone, ma forse il suo caso era diverso. Lui non aveva mai ucciso un uomo. Aveva solo installato trappole su commissione. Non era colpa sua se viveva in campagna e le talpe scavavano buche in posti proibiti. Ci sono gli sminatori e c'era lui. " Non vedo il problema. Cambia lavoro". " Non è semplice alla mia età e poi non ho mai fatto niente, a parte il contrabbandiere". " Allora non ci sono problemi. Sei abituato a portare zaini pesanti". Rocco non capiva, ma si fidava di quelle mani che sapevano di muschio e corteccia. Gli ricordavano i boschi che aveva solo sfiorato in punta di scarponi, per non lasciare tracce. " Piangerti addosso non riporterà in vita gli animali. Puoi tentare di salvare qualche vita". Era arrivato alle sei, accompagnato dalle fedeli occhiaie e da un attacco di ansia da prestazione. Un vecchio loden verde lo faceva assomigliare ad un albero. Non era rimasto niente dell'esperto di trappole. Anche gli occhi sembravano aver perso la capacità di mordere. Vagavano timidi alla ricerca di uno sguardo amico che non c'era. Allora si erano concentrati su un crociverba per principianti, ma si erano fermati alla prima definizione." Sentimento di dolore che nasce dalla consapevolezza del male commesso". Poi l' Intellettuale era entrato, trascinando in ritardo due gambe cigolanti e uno zaino vissuto. Sembrava un ragazzino con tante cose da insegnare. Rocco lo aveva inseguito, contento di non conoscere la meta. Non ci sarebbe stato il tempo di pentirsi di quella follia. " Che eleganza. Dove devi andare?". " Pensavo avessimo un appuntamento". " Anch'io". Per un attimo aveva temuto di essersi sognato tutto. Gli sarebbe dispiaciuto rinunciare ad una emozione. " Lo vedi quello spaventapasseri? Ha addosso una mia vecchia giacca. Lo so che ti sembrerò pazzo, ma non volevo che soffrisse il freddo. Dovresti fare come lui: spalancare le braccia e aspettare che gli uccelli si posino". " Ma non dovrebbe essere il contrario? Non dovrebbe tenerli lontani?". " E chi lo ha detto? Dipende dai punti di vista". Erano arrivati al vecchio roccolo dismesso. Faceva ancora paura. " Ti immagini come sarebbe bello senza reti?" " Ma tanto non lo utilizza più nessuno". " Sì, ma gli uccelli non lo sanno. Bisognerebbe tagliarle". Aveva tolto un coltellino rosso dallo zaino e lo aveva passato a Rocco. " Fallo tu". Le sue mani erano scattate veloci a liberare le fronde dalle trappole. " Speriamo che qualche uccello ci abbia visto e avverta gli altri. Questo posto deve ritornare ad essere libero. Ti va se facciamo un giro nel bosco? Mi serve qualcosa". Gli aveva passato lo zaino e camminava con lo sguardo per terra. Dappertutto si sentiva l'aroma delle sue mani intriso di silenzio e di mistero." Questa è perfetta. Ti spiace metterla nello zaino?" Era una radice piena di complicazioni, con tanti segni che la vita le aveva lasciato. " La scultura è il mio secondo passatempo, dopo l'enigmistica. Se ti va ti faccio vedere le statue che ho fatto. Hanno un discreto successo e ho diversi clienti, ma le mie mani non sono più quelle di un tempo : faticano a tirare fuori la bellezza. Potresti provarci tu". Davanti agli animali in legno Rocco aveva pianto. L'artista era riuscito a fissarne per sempre la bellezza. Gli ricordavano quelli che aveva catturato, ma senza la loro disperazione. Lo guardavano senza rancore, come se lo avessero perdonato. Qualcuno aveva una lacrima di resina, ma non sembrava di dolore. " Se vuoi ti faccio vedere come si fa. Mi sa che tra poco dovrai sostituirmi. Da quale animale vuoi incominciare? Ce n'erano tanti a cui aveva fatto del male, ma aveva scelto la talpa. " Adesso che siamo soci, mi puoi dire il tuo nome?". " E' un nome palindromo di quattro lettere o se preferisci un numero". Lo aveva indovinato subito, ma aveva fatto finta di non capire. Per lui sarebbe stato sempre Salvatore.

Logo
6738 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (62 voti)
Esordiente
61
Scrittore
1
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large e41672b5 2fcd 4fd9 8674 d9d7cb1a1559.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

fededo ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Grazia Ferro ha votato il racconto

Esordiente
Large 20180905 153949.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

isa ha votato il racconto

Esordiente

Qualcuno aveva una lacrima di resina, ma non sembrava di dolore...Segnala il commento

Large immagine2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

DONATO ROSSO ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Viola ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Gianluca Zuccheri ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Salvatore Russo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

sidewinder ha votato il racconto

Esordiente
Large default

xthescientist ha votato il racconto

Esordiente
Large default

marialuisaneri ha votato il racconto

Esordiente
Large 1505078293604.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Emanuela ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Giuliano Renna ha votato il racconto

Esordiente
Large img 6287.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

LOU ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large img0112.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Cinzia de Martini ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170323 071849.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Luca Gerevini ha votato il racconto

Esordiente
Large 25399112 10213090489969948 5833866013935453155 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Alessio Bacci ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Sil_ ha votato il racconto

Esordiente
Large cute possums 341  700.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Viviana V. ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Hai un occhio poetico sul mondo, non c'è dubbio, ma lo stile telegrafico risulta incespicante e poco scorrevole. Segnala il commento

Large me cattelan.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sten Doipanni ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large screen2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Il Tomo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Las Giangias ha votato il racconto

Esordiente
Large 426117800 66318.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nunziato Damino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

KevienD ha votato il racconto

Esordiente
Large dsc02762.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Superfrancy ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Lady Be ha votato il racconto

Esordiente

Tella nei racconti ci insegna sempre qualcosa di nuovo, oltre a regalarci emozioni e sorrisi inaspettati e a condurci in luoghi mai visti..Segnala il commento

Large occhio verde.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lady Nadia ha votato il racconto

Esordiente
Large dscn2308.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Orso Bruno ha votato il racconto

Esordiente

Pentimento e redenzione.Segnala il commento

Large large australia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large emi.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

EmiP ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Walter Ferrari ha votato il racconto

Esordiente

Come sempre, piacevole da leggere e non ti lascia il tempo per soffermarti in quanto il pensiero successivo è migliore del precedente. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Camillina ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Rosella Cotta Ramusino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

marta moraschi ha votato il racconto

Esordiente

Trama interessante, personaggio in crisi con il suo lavoro di sempre o con se stesso?? Lettura intelligente. Segnala il commento

Large default

Maria Rosa ha votato il racconto

Esordiente
Large default

bopa ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Dodi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

rosi ha votato il racconto

Esordiente

Pieno di poesia e umanità . Un racconto toccante ! Fantastica Tella !Segnala il commento

Large default

Irenedelorenzis ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Gabriele de Lorenzis ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Valentina.delorenzis ha votato il racconto

Esordiente
Large 8star.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Zeta Reader ha votato il racconto

Scrittore
Large default

cutsoready ha votato il racconto

Esordiente
Large default

fquaroni ha votato il racconto

Esordiente
Large 22e4d265 4142 4f83 a95f c0c94ac40522.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

CarolinaG. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

giumer1972 ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Ilaria ha votato il racconto

Esordiente
Large default

DinaGatto ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Matteo Zerbi ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Pier Giuseppe Politi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

44fiori ha votato il racconto

Esordiente
Large default

ste_cco ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Madamadore' ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Cate90Didi ha votato il racconto

Esordiente

Le tue parole danno un corpo e un'anima a Rocco e al suo Salvatore... Segnala il commento

Large default

rosadagian ha votato il racconto

Esordiente
Large default

cristinaghielmetti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Paolaghielmetti ha votato il racconto

Esordiente

Sempre sorprendente:Tella ti prende per mano e ti trascina non sai mai doveSegnala il commento

Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente

Ti rapisce all’inizio, poi la suspence si perde. Peccato!Segnala il commento

Large default

di Tella

Esordiente