Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Non si dovrebbe...

Di vita e passione - Editato da Maddalena Frangioni
Pubblicato il 10/10/2020

Un breve testo che mostra il piccolo grande conflitto tra il"si può" e il "non si deve". Qui nessuna pesantezza nè gravità, solo la leggerezza di un comportamento che cambia a seconda delle circostanze.

38 Visualizzazioni
13 Voti

Non si dovrebbe permettere, ma, ogni sera, da qualche tempo accade il contrario e il “non si dovrebbe” diventa “si può”. Sono vissuta in un periodo lontano quando i no superavano i si e tutto era negato ai bambini eai ragazzi, la società rigida e attenta non permetteva deroghe. Ma si sa le cose cambiano e cambiano i comportamenti delle persone. Ne faccio parte a pieno titolo quando permetto al mio quadrupede peloso di saltare sul letto. Ogni sera il rito si ripete quasi in modo ossessivo, vado a dormire, spengo la luce, il mio cane già dorme sul tappeto. E’ notte inoltrata quando sento delle zampette che battono sul pavimento di ceramica e mi svegliano. Il mio cane sta girando per la stanza cercando i miei occhi, ma il buio lo costringe a fermarsi. Mi sveglio, accendo la luce lo vedo in fondo alla stanza pronto a saltare sul letto. Faccio un segno con la mano negando il permesso, Non si può dico a me stessa più che a lui visto che non capisce la mia lingua. Mi rimetto a dormire. Dura poco il mio sonno, lui ancora gira e rigira per la stanza. Faccio finta di niente, si stancherà. Mi addormento. Un rumore a un tratto mi sveglia di nuovo, è lui, è saltato sul letto e si è accoccolato sul cuscino accanto al mio. Il muso stretto tra le zampe, la coda rilassata, dorme. Sono presa da incertezza vorrei svegliarlo e buttarlo giù, vorrei che imparasse a essere ubbidiente, che rispettasse le regole, insomma che capisse che non si può, lui è un animale e deve stare giù. Lo osservo e sono in difficoltà, dorme tranquillamente, mi chiedo se sia giusto essere troppo severi. In fondo mi dico non fa niente di male e poi io vivo da tempo sola con lui, il mio letto per metà è vuoto e il cuscino accanto al mio è libero. Lui l’ha capito il giorno che mio marito è partito con la valigia che sarebbe toccato a lui tenermi compagnia e, per tutto questo tempo, ha assolto egregiamente al suo ruolo di cane fedele e da compagnia, seguendomi, in silenzio, nelle mie giornate di piccoli incontri in cui si è dovuto adattare, rinunciando spesso alle corse nel prato. E’ notte fonda, ho sonno, lo guardo ancora una volta, poi decido. Va bè, per questa volta passi e spengo la luce. Mi riprometto, al mattino, di fargli capire che non si può. Un pensiero a un tratto mi assale, stiamo vivendo uno strano periodo di paura dovuta alla pandemia portata dal Covid 19, i rapporti e le relazioni familiari sono azzerati, i movimenti e i viaggi annullati. Mi rendo conto che io ora posso contare solo su di lui, la mia severità è surreale e del tutto inadeguata. Accarezzo il suo pelo, poi mi giro per trovare il mio sonno. Il senso del dovere questa volta ha perso dei punti a favore della comprensione della realtà cui si adatta meglio il “si può”.  

Logo
2750 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
9
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Non si dovrebbe ma si può: su questa frase costruisci una storia tenera, dolce e amaraSegnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente

Bello intimoSegnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajzt7nsl rzh7o6rq5jptmxfuictattxrdrhbzfn=s50 mo?sz=200

Andreasololettore ha votato il racconto

Esordiente
Large 20191116 172204.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cordone ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luciano Rossi ha votato il racconto

Esordiente

Non si dovrebbe (esser senza mascherina) diventa si può. Bel racconto. Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Più che giuste considerazioni. Io faccio una via di mezzo: la gatta sale sul letto, i cani no. Almeno per ora.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

di vita e passione

Esordiente
Editor
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee