Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

On writing

Pubblicato il 03/01/2021

Io amo la scrittura. E tu?

213 Visualizzazioni
14 Voti

L’amore si basa sul rispetto. Il rispetto non esaurisce l’amore, ma senza rispetto non può esserci amore.

Amare non significa dire “ti amo”, ma mostrare il proprio amore con le azioni (Show, don’t tell!).

Non si ama la scrittura perché si dice di amarla. Si ama la scrittura perché se ne rispettano i principi e le regole.

Amare la scrittura vuol dire elevarla a una forma d’arte, e imporle pertanto gli stessi standard di qualità richiesti da qualunque forma d’arte.

Amare la scrittura significa vivere quegli standard non come gli estremismi di un nazista, ma come cose ovvie e giuste: 2+2=4 è un’affermazione piuttosto perentoria, però, accidenti, proprio non riesco a smussarla.

Non si presta un buon servizio alla scrittura, se si afferma che ognuno può in fondo scrivere come vuole, perché in fondo regole vere non ce ne sono, perché c’è sempre la possibilità di uno scrivere altro.

Non si ama la scrittura se si dice che, in fondo, basta la passione. La passione può portarmi a rischiare la vita pur di realizzare il mio sogno di arrivare sulla luna. Ma non sarà una nuvola di passione a farmi arrivare sulla luna. Servono studio, allenamento, tecnologia. Servono principi e regole.

Imparare a scrivere è tra le cose più difficili al mondo, per una ragione precisa.

Se seguo un corso di scacchi, di pianoforte o di danza, io so di non sapere e mantengo un atteggiamento umile, votato all’apprendimento. Pure, non sapendo nulla di scacchi, di pianoforte o di danza, il mio animo è un terreno vergine, non contaminato, su cui poter innestare direttamente i semi dell’arte.

Con la scrittura, ahimè, è tutto alla rovescia. Tutti credono di saper scrivere, magari perché sono usciti col massimo dei voti da un liceo classico o dalla facoltà di lettere, o perché hanno una libreria perimetrale stracolma di libri di ogni genere. Nessuno gli ha mai insegnato a scrivere, eppure credono già di saperlo fare. Questa è la vera arroganza, questa è la vera presunzione. La conferma è nel fatto che, quando viene segnalato un errore, non solo non lo si corregge nel testo successivo, ma si va addirittura a cercare qualcun altro che lo ha commesso, per poi dire: “vedi che lo fa anche lui” (e se quel “lui”, per avventura, è un Grande del Passato, allora si pensa di aver tacitato per sempre il proprio interlocutore).

Quando piove, grandina. Non solo non si sa scrivere, e ci si illude di saperlo fare, ma per colmo d’impostura quel che si sa è totalmente sbagliato. Così, se per imparare gli scacchi, il pianoforte o la danza c’è il vantaggio di partire da zero, agendo su uno spirito umile, con la scrittura si parte da -10, da -100, da -1000, dovendo per di più lavorare su spiriti presuntuosi e arroganti.

I primi passi di un corso (serio) di scrittura vanno nel senso della demolizione. Ci sono da demolire equivoci secolari, che impediscono di impostare e sviluppare il testo in conformità ai principi e alle regole di una buona scrittura, come viene intesa oggi, anno 2021. Ci sono da demolire la presunzione e l’arroganza dell’allievo. C’è da demolire tutto, insomma, e le demolizioni non sono mai operazioni indolori.

Amare la scrittura significa accettare il dolore di questa demolizione e avere voglia, tempo e capacità di ricostruire.

Non c’è altro, signori. È tutto qui.

Logo
3266 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (14 voti)
Esordiente
10
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Aoh14ghceea2z45svv0aajsvolhdwqjqwz3sonkkjk2swa=s50?sz=200

Alessandro Massa ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210110 124915.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Bisogna leggersi il Vangelo Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

E' vero quello che dici, che molti credono di saper scrivere, senza ragione. Come molti credono di saper cucinare, e aprono addirittura un ristorante. Intollerabile, per me: scelgo uno chef stellato o la mia cucina, davvero. Una volta ho dipinto una tela, non mi sembrava neanche male. La portai a incorniciare e l'artigiano mi chiese, sorridendo: cos'è, una frittata di zucchini? No, non lo era. E misi via colori e tele. Uno se ne accorge, quando non ha il minimo talento. E se il talento non c'è, l'impegno non basta. Per quanto riguarda l'insegnamento, l'ho già detto, il buon insegnante non è l'insegnante severo. E' un'idea superata, ed è superata perché non ha mai portato niente di buono. Questo non vuol dire che debba essere materno, non siamo mica scemi. Se vuoi insegnarci qualcosa, se intendi salvarci, come umilmente dici nella tua biografia qui sopra, se non è per te stesso che scrivi i tuoi commenti - e perdonami se non credo nel tuo altruismo -, allora ti assicuro che puoi ottenere lo stesso effetto usando toni e modi diversi. Irridere un brano (e spesso, inutile che tu lo neghi, anche il suo autore/autrice) è inutilmente offensivo. E infine, infine, a te cosa interessa se ci incaponiamo a scrivere pur non essendo capaci? Una cosa è dare una mano, suggerire miglioramenti o alternative, altra è dire Smetti, dedicati ad altro. PERCHE'? Che cosa ti disturba nel fatto che persone che non reputi scrittori/scrittrici scrivano? Non leggerle, passa oltre. Segnala il commento

Large img 20200826 180718.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

ti propongo di scrivere commenti più gentili (non più vaghi ma solo più morbidi nei toni), rispettando anche chi scrive e non solo la scrittura. Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

percepisco nuove “tonalità” Segnala il commento

Large cherry blossom 4974732 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

ItŌ Kiyoshi ha votato il racconto

Esordiente

Lei scrive: "Si ama la scrittura perché se ne rispettano i principi e le regole". Non conosce la regola di evitare gli anglicismi superflui? Perché ha scelto il titolo: "On writing" invece di: "Sulla scrittura"?Segnala il commento

Large bd177824 d2fb 4a2e a04a 932874cb0846.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Philostrato ha votato il racconto

Scrittore

Tutte queste cose le stai dicendo a te stesso. In pratica è un monologo allo specchio.Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Il buon maestro sa e sa come veicolare, ma non conosce l'arroganza. Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Mi domando dove sia il rispetto, nei metodi che vorresti propinarci. Ma potrebbe essere l'effetto della Sindrome di Stoccolma, che subisci ancora, dopo le martellate che ti sei preso sui denti, a tuo stesso dire, amando ancora chi ti ha martellato, e usando poi il suo stesso metodo, con i tuoi "discenti immaginari" Segnala il commento

Large default

Mercede Giovanna ha votato il racconto

Esordiente

Jean per Jean ha espresso ciò che avrei voluto "dire". Quindi non aggiungo altro. Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 1011901 511860375572760 560112964 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luigi Celardo ha votato il racconto

Esordiente

Condivido l'approccio e ti ringrazio per ogni commento - ( li torvo molto stimolanti). "Amare la scrittura significa accettare il dolore di questa demolizione e avere voglia, tempo e capacità di ricostruire". Sottoscrivo parola per parola.Segnala il commento

Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore

Sui contenuti concordo. Il ruolo del professore severo che hai scelto può funzionare ma non sempre. Io cercherei di avvicinare chi scrive ad apprezzare i tuoi interventi (la maggior parte delle volte precisi e validi), magari usando toni più cordiali e meno assolutistici.Segnala il commento

Large f430142f b686 438c aefe cb682524009b.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Christina Carol ha votato il racconto

Esordiente

La prima parte la sostengo sempre anch’io. Parafrasando Fruttero e Lucentini la maledizione è il tema di scuola che illude tutti di poter bazzicare il campo della scrittura senza particolari problemi laddove si rendono ben conto invece che suonare il piano richiede studio. La seconda parte contraddice le prenesse credo poco nelle scuole. Credo nel confronto e credo nella lettura. E le scuole fatte bene danno umiltà non presunzione. Quella è un fatto caratteriale. e la continua curiosità, leggere i grandi scrittori etc. Quello forma. Il resto è marketing. È social media. Aggiungo riguardo ai suoi interventi. Che io sono nella sostanza d’accordo. A prescindere dai modi dei quali mi importa poco in questa sede e a prescindere dal suo talento letterario. Nel senso che credo che uno possa non essere scrittore ma possa essere un buon critticp. Sono due mestieri diversi. Pertanto la critica “prova tu a scrivere prima di esprimerti sugli altri “ è per me una cavolata. L’arbitro fischia Pele anche se non gioca il football come lui. La permalosità è particolarmente spiccata purtroppo. È umana. Certo. Se ne fa una questione personale. Sbagliando. Segnala il commento

Aoh14gjaydde0xx0klmdn8xav1mkmg25dbcq0nyke6jl=s50?sz=200

di Signor Fabiani

Esordiente
Editor
Bellevilletypee logo typee typee
Bellevillemilano logo typee
Bellevilleonline logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee