Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

Ordalia

Di isa
Pubblicato il 18/10/2018

Molto autobiografico - non del tutto - solo la parte più folle

87 Visualizzazioni
22 Voti

Sogno Mandala infiniti. Ghirigori minuti, armonie di linee flesse, punte, archi, occhi di colore, code di pavone. Cerco il centro. E’ sfocato, decentrato, oscurato. E’ altrove.

L'infanzia offre infinite possibilità, tutto quello che potrebbe essere e accadere. Poi andando avanti, ogni scelta stringe l’orizzonte.

Rivedo una casa con due accessi, ero piccola. Uno su strada nobiliare, portoni e cortili, giardini e panche tra i rampicanti. L’altro in un vicolo, davanti al carcere. Guardie armate, disegni osceni sui muri – non li capivo – scritte di bombolette nere, A maiuscole dentro i cerchi.

Due ingressi, doppie chiavi, una scelta. Due lati dell’isolato, al centro una casa grande, sempre buia, affrescata. Nella casa, al centro delle due scelte, c’erano dubbio e silenzio, sempre a disposizione.

Nel lato nobile ricordo odori mai ritrovati, DNA di cortili perduti. Rimbombi di strilli e risate, gambine in calze bianche, i grumi delle cuciture – solo infermiere e bambine le hanno – vestitini di scozzese o velluto blu, elastici da saltare. Pietruzze quasi di gesso, numeri grandi nei quadrati, la botola verde e sghemba della cantina – anellone di metallo, pizzi di ragnatele.

Mi capita di svegliarmi accanto a qualcuno che non so bene chi sia, forse una delle infinite possibilità di ieri.

Vedo crocevia e cartelli di allarme, ad ogni scelta parole sottovoce nelle orecchie. Il sottovoce mi terrorizza.

Nei momenti più bui non scelgo mai, rimando, ci penserò domani. Oppure accetto, accetto tutto, negativo del nulla, radiografia del silenzio, antinomia del vuoto.

L'editore. Non ho ancora risposto all'editore. Politica editoriale, immagine di copertina, il libro va tagliato, tagliato. Che ne sa lei del marketing? Di strategie di vendita? Niente, niente, per carità.

I miei pensieri scritti sono solo il rifiuto – compostabile, fermentabile - di una mente qualsiasi. Rifiuto organico, ognuno produce scarti, ognuno occupa spazio, su questa terra troppo piccola con poco ossigeno.

Voglio solo essere concime per qualcos’altro, negativo del silenzio. Il silenzio – affrescato di dubbio, annidato tra due porte – d’un tratto mi pare il male assoluto, per chiunque. Produrre rifiuti organici – chiedo scusa del disturbo – può aiutare, forse qualcuno, forse solo me. Peccato mettere tutto nell’indifferenziata.

La mia specialità è scappare. Mi lascio convincere, trasportare, aderisco, accetto. E sbaglio. Poi mi alzo di corsa e scappo. Chissà quante persone non sanno chi sia il corpo che hanno accanto nel letto, le orecchie cui dicono i loro dolori. Il negativo del vuoto è pura tentazione.

Rispondo all'editore che no, non ne so niente di marketing.

Ordalia, mi viene in mente solo questa parola - la Morante sempre con me, come una madre, non so se è normale sono andata a cercare casa sua come un pellegrino, in una via dove tutti comprano vestiti- Ordalia, la grande sfida, il giudizio diretto dell'universo.

Infinite possibilità, dolorosi crocevia. Il DNA dei cortili – odori di androne antico, rose e terra umida, mia nonna raccoglie le rose, gambine sottili piegate sulla panca nelle calzine bianche, vocine d'infinita possibilità – non l’ho più trovato da nessuna parte.

Questo editore è meglio del nulla, immagine inversa del mio vuoto. Forse dirò di sì, mi ritroverò con la sua copertina, i miei pensieri – rifiuto compostabile, concime per altro – ritagliati, mutilati, senza braccia né gambe, travestiti da libro vendibile. Un uomo che non voglio nel letto. Un clown triste nel circo. Che ne sa lei di marketing?

Che ne so io di vita? Mi sveglio con scelte addosso di cui non ricordo il perché. Negativo del mio niente, lastra nel buio, radiazioni sul nulla, ricerca disperata di un’immagine.

Ordalia. Il suono della mia voce. Ognuno ha diritto a parlare con una voce. Non avevo mai considerato la voce come un diritto. Il timbro, il tono di ognuno. Non me ne intendo di marketing, non me ne intendo di vita. Sbaglio sempre.

Di solito dico sì, sempre sì, opposto del niente. Ma c'è un punto nel vuoto - punto geometrico, senza dimensioni - da cui parte il Mandala. Gli arabeschi sono minuti, nitidi, punte e cerchi di colore, non trovo ancora il centro.

Provo ad ascoltarne il silenzio – il punto è silente, senza dimensioni - ad osservare il bisbiglio - il sottovoce mi terrorizza. Quel punto nel centro sono io. Pensiero puntiforme, istantaneo, aereo come nebbia, il mio Mandala parte da lì.

Ordalia. Sfida impossibile e crudele, tu contro tutti, giudizio sommario, prova mortale. Solo se non hai peccato ce la fai. Giudizio diretto dell’universo.

No, grazie, Signor Editore.

Giuro, da domani farò un corso di vita creativa. Crescita personale, come parlare agli altri e farteli amici, come scrivere a un editore e farti pubblicare. Risposta giusta in bocca, sorriso – appena accennato – sulle labbra, scelta migliore dietro la fronte.

Oggi no. Ordalia – la Morante sempre con me, come una madre, davvero non è normale – oggi è il giorno della prova, oggi sono io.

Logo
4965 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (22 voti)
Esordiente
22
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Grande!Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large vardaman.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vardaman Burden ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Chiara Filippi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Raffinato, evocativo...complimenti per lo stile. Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200420 203028.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anna Tomasi ha votato il racconto

Esordiente

Sposo ogni parola scritta, altro che marketing ;-)Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Gabriella Pilotti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210428 111521.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore

Scriverai, Isa, scriverai ancora poesie e dalle tue parole le possibilità negate per nuovi respiri...Segnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Un fiume in piena... denso ed emotivo ma sempre ben scritto ed efficaceSegnala il commento

Large 15538988180051355796347.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giata ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200719 104218.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Linea O Linda ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Grazia Ferro ha votato il racconto

Esordiente

Un vortice di caleidoscopie... In cui ci si smarrisce ma poi alla fine tutto ha un senso. NB per l'editore hai fatto bene Segnala il commento

Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Stile sempre impeccabile. Flusso di pensieri intricato ma lineare! Una confusione ordinata! =0) Piaciuto!Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Mara ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190103 150448.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lisa M. ha votato il racconto

Scrittore
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large graffitiwall.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Superfrancy ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di isa

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee