Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Parabola discendente di un seminatore: estratto di pensieri minimi

Pubblicato il 06/07/2021

137 Visualizzazioni
35 Voti

All’alba del tuo tempo, combatti le battaglie, con la temerarietà di chi ha sempre un asso nella manica e fedeli armate pronte a soccorrerti in ogni evenienza. Per eccesso di entusiasmo, imperizia e, sovente, per l’ottimistica stima delle tue risorse, reggi il peso delle contraddizioni e svicoli, tra ostacoli, differimenti e smentite. Avanzi nello spazio e nella vita, come se fossi l’eccezione alla regola, o meglio, come se a governare i tuoi passi fosse una Legge che travalica gli eventi, i moti e tutte le possibili combinazioni.

Più tardi, impari a non fare affidamento sui casi e sui mazzieri. Che tu lo voglia o meno, devi accettare una semplice verità: non basta acquisire la capacità di risorgere dalle proprie ceneri o di usarle come concime, né tantomeno serve imparare a giocare a dadi con la sorte, e talvolta barare. Devi difendere la libertà di trasgredire a tutto ciò che mortifica la tua essenza, il tuo pensiero, le tue scelte.

Più tardi, o troppo tardi, impari che il bene e il male non sono esiti dell’eterna lotta tra potenze incoercibili e occulte: sono le conseguenze dell’agire. E scopri che la dignità e il senso dell’esistenza umana non consistono nel cercare ciò che hai seminato o perso, ma coltivare i talenti in ogni stagione.

Chi ha talenti non avverte il dolore del chicco di grano che cade in terra e muore. Sente il vento che sparge polline e semi, il calore del sole, la spinta dei germogli che bucano la terra. Avverte nell’anima e nella carne la fatica di vivere, la solitudine e l’affanno di chi cerca la meta e altre vie, altre occasioni. Chi ha talenti non cede alle promesse della felicità né ai ricatti dell’infelicità, giacché sa bene che la vita non è il mero e incessante germogliare: è anche cadere, marcire e sentire che, sui casi e le vicissitudini umane, regnano la forza, il coraggio e lo stupore di vivere.

Molta parte di noi si corrompe, ma altrettanta prorompe in audaci virgulti, s’innesta in altri arbusti, sboccia in inattesi polloni o fruttifica lontano dal luogo in cui abbiamo piantato le radici. Chi ha talenti non crede che la vita sia governata da forze mistiche che, a nostra insaputa, combinano i casi che chiamiamo “destino”. Il destino è il cappio della predestinazione, la pula di chi ha governato cielo e terra contro i decreti della natura e dell'entità che denominiamo "Dio" . Il destino è alieno da ogni logica e giustizia. È il retaggio di chi disdegna il potere della ragione e del pensiero. Fa comodo credere al destino. In caso di fallimento, lo si manda - al posto nostro - sul banco degli imputati. Ci si appella al destino quando si è incapaci di resistere agli accadimenti, di scompaginarne gli effetti e le conseguenze.

Se è vero che tutti i venti muovono le vele, è altrettanto vero che sono i timonieri a decidere quale meta raggiungere. I timonieri non cercano certezze, né risposte che non possano essere divelte dal tempo. I timonieri cercano il modo migliore di spendere i talenti.




Logo
2978 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (35 voti)
Esordiente
22
Scrittore
13
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente

Prosa ricca di spunti e riflessioni. Sì è vero che il timoniere dirige la nave verso una meta, ma non decide se il vento soffierà e come soffierà etc. Leggerti è sempre per me di grande interesse e ti ringrazio.Segnala il commento

Large 20210307 143015.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Emil M. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello, c'è energia positiva che nasce riflettendo su queste parole. Segnala il commento

Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annacod ha votato il racconto

Esordiente

Cara Adriana solo grazie per i tuoi scritti che ci invitano alla riflessione.Segnala il commento

Large immagine 2021 04 24 184139.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Germinal68 (Sandro) ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Cesarina Ansalone ha votato il racconto

Esordiente

Intenso e profondo! Mi è piaciuto tanto. Segnala il commento

Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

dunque: coltivare in libertà e con cura pensieri e azioni e talenti (anche: accettare l'inatteso? essere pronti alla fuga? imparare a nuotare?). sembra facile, Adriana. Segnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Mi piace il commento di Clarissa. In aggiunta e risposta a Verte invece dico che è comodo credere nel destino ma che può essere un modo di vivere la vita che ci fa affrontare meglio gli imprevisti o i fallimenti. Molto ben scritto e addolcito dal tuo stile ma fondamentalmente pragmatico. Grande riflessione su noi stessi.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

💙 che bei venti fai soffiare Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Bello a partire da titolo, che indirizza alla terra e a una saggezza antica. Nel testo passi dal seminatore al timoniere, dunque la metafora si fa più vasta, comprende terre e mari. Sono con te, amica. Unicuique faber…Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

E a volte il talento del Timoniere è nella fuga, fuga dalle convenzioni, dal giudizio, da tutto ciò che 'mortifica la tua essenza, il tuo pensiero, le tue scelte'. “Quando non può più lottare contro il vento e il mare per seguire la sua rotta, il veliero ha due possibilità: l’andatura di cappa (il fiocco a collo e la barra sottovento) che lo fa andare alla deriva, e la fuga davanti alla tempesta con il mare in poppa e un minimo di tela. La fuga è spesso, quando si è lontani dalla costa, il solo modo di salvare barca ed equipaggio." Elogio della fuga - H. LaboritSegnala il commento

Large giuseppe.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

giumer1972 ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

La tua penna è sempre pesante, lascia orme, tatua, insinua il dubbio anche in chi ne è privo e lo invita a riflettere, seriamente sino a vacillare Del resto "fa comodo credere al destino" Segnala il commento

Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

L'ho letto d'un fiato e l'ho trovato molto bello, poetico. Ed è questo che fa al differenza: la scrittura. Puoi non essere d'accordo con quanto detto, ma la poesia del seme, della pula, dei polloni, tutti i riferimenti alla natura e al suo corso imprescindibile, ti lascia incantato.Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Bello.Segnala il commento

Large fb img 16192668291179157.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonella Avolio ha votato il racconto

Esordiente

C'è filosofia del vivere quotidiano con la grazia di un grande maestro. Riflessiva Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Molto interessante e ben scritto. Per mio gusto personale un tantino enfatico. I saggi filosofici hanno un tono più paccato. Però sono i tuoi pensieri e se volevi esprimerli così... con stima sempre :)))Segnala il commento

Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore

Faccio mie le tue parole, sono verità e forza, la sofferenza intima, il sacrificio che accomuna tutti e la rinascita, cosa ben più grande della resilienza. Grazie.Segnala il commento

Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

Mi hai fatto venire in mente la mia nonna che mi diceva sempre che il nostro destino lo facciamo noi con le nostre mani....Grazie Adriana per questo testo illuminante e riflessivo più che mai. Sempre con stima un salutoSegnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Livello alto per questo saggio rivolto al lettore attento, ma anzitutto a te che scrivi, perché sono parole che nascono dal profondo del tuo sentire e che porgi a chi vorrà farle proprie. Condivido il tuo pensiero sul destino anche se io non sarei mai riuscita ad esprimerlo così bene. Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

A pesare di più, quasi sempre, sono i peccati di omissione, le scelte non fatte.Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Quasi una "narrazione epica" , con un nocchiere filosofo al timone, pronto a guidare il suo vascello, e tutta la ciurma, nel mare della vita. Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente

Splendida e saggia riflessione ✨Segnala il commento

Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20180626 wa0139.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

FilippoDiLella ha votato il racconto

Esordiente

Mi viene in mente "se gioventù sapesse ciò che l'esperienza già conosce, quanti sprechi eviterebbe il tempo!"; era un modo di dire delle mie parti, mi sembra azzeccato; e che talento ci metti! A presto AdrianaSegnala il commento

Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente

Molto difficile commentare in un semplice post, se non per farti i complimenti e per ringraziarti di aver condiviso una riflessione.Segnala il commento

Large img 20210428 111521.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Complimenti molto bello Segnala il commento

Large 1627674204167.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Molto bello, un grande insegnamento di vita, oggi mi ha aiutato un pò più a capire e farmi forza. Grazie Adriana. Segnala il commento

Large ea21f666 ad06 4f66 9dc1 8399176a7da4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

doktor ha votato il racconto

Scrittore

che posso dire: speriamo solo che la vita non ci richieda mai più talenti di quanti ne abbiamo e che ci risparmi decisioni o scelte troppo difficili e dolorose. Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Prezioso e pregevolissimo saggio breve di Filosofia Pratica o Etica, che conferma la soluzione di ataviche dispute tra caso e decisione, tra destino e autodeterminazione, fitto dibattito che si è protratto lungo tutto il tempo della Storia del Pensiero Occidentale. Riporto solo due dei passaggi più illuminanti e che mi hanno trovato concorde oltre che ammirato: "Più tardi, o troppo tardi, impari che il bene e il male non sono esiti dell’eterna lotta tra potenze incoercibili e occulte: sono le conseguenze dell’agire. E scopri che la dignità e il senso dell’esistenza umana non consistono nel cercare ciò che hai seminato o perso, ma coltivare i talenti in ogni stagione. Chi ha talenti non avverte il dolore del chicco di grano che cade in terra e muore. Sente il vento che sparge polline e semi, il calore del sole, la spinta dei germogli che bucano la terra. Avverte nell’anima e nella carne la fatica di vivere, la solitudine e l’affanno di chi cerca la meta e altre vie, altre occasioni. Chi ha talenti non cede alle promesse della felicità né ai ricatti dell’infelicità, giacché sa bene che la vita non è il mero e incessante germogliare: è anche cadere, marcire e sentire che, sui casi e le vicissitudini umane, regnano la forza, il coraggio e lo stupore di vivere." ; "Il destino è alieno da ogni logica e giustizia. È il retaggio di chi disdegna il potere della ragione e del pensiero. Fa comodo credere al destino. In caso di fallimento, lo si manda - al posto nostro - sul banco de..."Segnala il commento

Large img 20210705 011756.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Un discorso saggio che offre un pensiero non banale anche sul libero arbitrio e sulle conseguenze dovute alle nostre scelte ed azioni. Sinceri complimenti Adriana!Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Adriana Giotti

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee