Passeggero di corridoio


Lungo i binari, come tanti alberi 

incurvati al vento gelido di ottobre,

così i miei pensieri, flebili sentinelle,

sparsi ovunque nelle vie di passaggio. 

Care memorie di svariata umanità,

riassunte nell'attimo che fugge

ed io, ignaro passeggero di corridoio, 

ripongo distratto una valigia colorata

colma del tempo, e dei sogni di bambino.