Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Poppymood

Pubblicato il 16/01/2021

124 Visualizzazioni
35 Voti

Con un colpo secco della lama verso il basso la fiorista libera il gambo della rosa dalle spine e dalla sua guaina scura. Resta tra le sue mani il bocciolo sullo stelo nudo e uniforme, orlato solo in alto da un corteggio di foglie sottili. Prima di appoggiare delicatamente la rosa di lato sul bancone di marmo umido, la porge verso il viso del ragazzo che occupa lo spazio al di là del bancone, come un’immagine speculare. 

Lui scruta con intensità la cima del bocciolo e il volto quasi fanciullesco di lei, simmetricamente radioso dietro il fiore. Appena lui annuisce muovendo il capo quasi impercettibilmente, lei appoggia leggera la rosa di lato. La sfila come un guanto dalle sue dita affusolate e appena arrossate dal freddo e ne prende un’altra, per ripetere l’operazione.

Con un cristallino sivùplé madame la fiorista ha intercettato lo slancio con cui mi stavo catapultando nella fioreria, chiedendomi con garbo di sostare fuori dalla porta, in attesa che il ragazzo delle rose terminasse il suo passaggio. Mi sono assestata nell’attesa.

Le due erme di giovinezza confabulano sporgendosi l’una verso l’altro, lui scrutando le rose denudarsi nelle mani di lei, lei offrendo alla vista di lui la sua perizia impeccabile e fulminea.

Ad ogni rosa spogliata lei si rivolge a lui, senza parole, a chiedere un assenso. Metto a fuoco e capisco che a essere valutata è la chiusura del bocciolo. Lui annuisce con la testa e le si avvicina ogni volta, forse senza accorgersene.

Scarmigliata, lei si muove con grazia aerea in uno spazio minuscolo, invaso da fiori freschi recisi, riposti in vasi colorati, che si alternano a degradé lungo la parete dietro, come i tasti di uno xilofono. Sotto gli occhi che nuotano nell’azzurro la mascherina pervinca si muove sul suo viso seguendo onde sinuose, accentuate dalla penombra di fasci di luce soffusa tutt’intorno. Davanti a lei il bancone, con la postazione per il cliente, circondata da piante.

Quasi un monolocale giapponese, la fioreria strabocca di fili, foglie, petali, boccioli, corolle, un tripudio di rosso, giallo, rosa, bianco, azzurro. Le pareti rosa antico restituiscono all’occhio la densità dei colori caldi e del profumo dell’inverno.

Comincio a sentirmi inquieta. Ma non riesco ad andarmene.

Ad un tratto lei - Gisèle? Céline? Aurélie? - volge la testa verso di me interrompendo per un istante il flusso che la avviluppa al ragazzo delle rose e, come se iniziasse a cantare, intona un «Di che cosa si tratta, madame?».

- «Della pianta che ho comprato qui prima di Natale» - rispondo, supplicando intimamente che se ne ricordi. Annuisce con un sorriso lievissimo. 

- «Le punte delle lunghe foglie sottili a filo si stanno seccando». La mia voce è accorata, non riesco a fermarmi - «Mi aveva detto di darle dell’acqua ogni due settimane, che cosa devo fare adesso?». Parlo come se si trattasse di un essere umano. Agitata. Preoccupata. La voce quasi rotta.

«Madame» - intona lei in un unico respiro, mettendo la mani a cerchio davanti a sé - «il y a la pratique et il y la botanique». «C'è la botanica e c’è la pratica» - mi dice invitandomi dentro la vita naturale del suo mondo.

Mi aggrappo ai suoi occhi smarrita, come in preda a un abbandono imminente.

Con un guizzo dello sguardo, tenendo ben sotto controllo la tensione che arriva dal ragazzo dei fiori,  mi illumina: 

- «Apportelamuà, Madame!», con un muà che rimbalza leggerissimo nell’aria, tra i fiori. «Me la porti, signora, che la vediamo insieme!».

Incredula, faccio eco alle sue parole, almeno due toni sopra: «Gliela porto?!».

Con gli occhi che ridono la fiorista soffia nell’aria un  «Mais oui, Madame! », che si sparge tutt’intorno come il ritornello di una canzone.

Nel flusso di gioia che mi si insinua nella gola si fa strada un “merci” pieno di grazia. Prima che lei - Aurélie? - rifluisca scomparendo dentro la dedizione al ragazzo delle rose vibrano nell’aria il mio aurevoir e la promessa del ritorno.

Esco scivolando nel nitore dell’inverno. Mi volto e guardo dentro la fioreria attraverso la vetrina invasa dai colori.

Il sorriso di lei si irradia dal fondo fino a illuminare la sorpresa disegnata dalle lettere dell’insegna del negozio, allineate sul vetro: Poppymood

Non riesco a tradurla. Però posso cantarla.

Logo
4231 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (35 voti)
Esordiente
25
Scrittore
10
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

Sei così brava. Hai provato a pubblicare i tuoi scritti ? C’è gente molto meno brava che vende libri ...Segnala il commento

Aoh14gikcrcvnrdhsxcz7qqy1frflrzztmhol0uogthd=s96 c?sz=200

unacatastrofe ha votato il racconto

Esordiente

Cara MargheMesi, sei unica. Questo racconto è incantevole: mi sento avvolta dal profumo, dalla grazia, dalla musica che riesci misteriosamente a tradurre in parole. Per te, non mi bastano mai i pallini.Segnala il commento

Large screenshot 20210212 164506.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amira Di Costanzo ha votato il racconto

Esordiente
Large dscn3151.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Baruch ha votato il racconto

Esordiente

Bella la descrizione della rosa. Bello tutto il racconto. ComplimentiSegnala il commento

Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Marco Verteramo ha votato il racconto

Scrittore

Arrivo tardi, è già stato detto molto, per cui mi soffermo sull'incipit. Lo trovo molto efficace, e nella lettura mi pare di essere in coda, dietro la ragazza, guardando i suoi movimenti nell'attesa e origliando la conversazione. Per chiudere applaudo il commento di Davide. Questa credo sia la lezione che ci regaliSegnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

La gentilezza e intelligenza dei tuo racconto sono un inebriante profumo colorato L'arte del tempo Segnala il commento

Aitbvmn9kh65yby ogvcejb6t0c4ekoulwdw5ansbn6q=s96 c?sz=200

Isabella Ross ha votato il racconto

Esordiente
Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Belle frasi ti catturanoSegnala il commento

Large ritratto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

occhineri ha votato il racconto

Esordiente
Large aef1279e 3569 4d57 bd84 489222bbd0ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta Spagnoli ha votato il racconto

Scrittore

mi piace l'atmosfera e la leggerezza della descrizione. Brava.Segnala il commento

Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Ottimo. Delicato e raffinato.Segnala il commento

Large img 20220522 wa0014.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Il racconto é molto ben fatto. Costruire un mondo possibile. Dove la danza del.gesto contiene fiore e lama che lo taglia, bocciolo più e meno aperto e la perizia amorevole della fiorista che sembra una maga severa e dolce e una monaca votata a una sua missione. Tutto questo e altro arriva per legami di parole scelte con cura, più dei boccioli esatte. Segnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore

Una miniatura delicata e precisissima. Grazie MargheMesi, anche per la generosità con cui ti spendi qui su Typee con i tuoi commenti sempre originali e pieni di intelligenza. Come tutto quello che scrivi, del resto.Segnala il commento

Large default

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

ma che atmosfera perfetta, sospesa; mi ha ricordato certe poesie di Prévert, ma non saprei dirti perché. sentivo anche io questo "flusso che la avviluppa al ragazzo delle rose", per un attimo ho pensato che fossero proprio per lei, le rose, ma che sciocchezza. e poi mi è piaciuta molto una frase, una cosa che sembra un dettaglio innocente e invece crea una pausa e prepara quasi un nuovo ritmo e un cambio di punto di vista: "Mi sono assestata nell'attesa" - e mi sono assestata anche io, nella lettura.Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Che dolce meraviglia, carica di nitore e bellezza... il tuo racconto. È come una "deflagrazione" di sensazioni polimorfiche, che "esplodono" in parole, stupendo il lettore, per la loro capacità evocativa delicata e precisa, in un crescendo quasi musicale. Una partitura In cui la leggerezza nasconde il rigore della partitura stessa. Leggendo "orlato solo da un corteggio di foglie sottili" ho dovuto pensare: "orlato solo da un carteggio di foglie sottili".... Segnala il commento

Large 20210422 011503.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente

Meraviglia Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore

Delizia.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 021713.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

:))))Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Che meraviglia! Come costruire un racconto con una prosa raffinata e fluida, impreziosita dal francese, focalizzando l'attenzione sugli sguardi e sui gesti, in un tripudio di colori, senza che la trama - leggera - ne debba soffrire, anzi gioisca dello spettacolo che le è stato costruito intornoSegnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

quelle beautéSegnala il commento

Large 6cfb3a8f 5475 43fe 81fa c84b569118cd.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Sognante, ti profuma l’aria mentre lo leggi. Ci vuoleSegnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Grazie anche per questa meraviglia Segnala il commento

Aatxajzt7nsl rzh7o6rq5jptmxfuictattxrdrhbzfn=s50 mo?sz=200

Andreasololettore ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Nel favoloso mondo di Aurelie (mi manca la "e" accentata)...che sguardo sapiente che hai, intriso dell'armonia della poesia e delle vibrazioni di una musica da camera. Bellissimo.Segnala il commento

Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Che bellezza, Margherita. Una scrittura raffinata, con quelle parole francesi che restano nell’aria a sottolineare la tua grazia e ad addolcire il mio pomeriggio.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Che bello: «C'è la botanica e c’è la pratica»;-Dove alla botanica si può sostituire tutto ciò che amiamo intendendolo come Amore. Così un semplice lavoro remunerativo rimane ancorato alla passione per il quale lo si è scelto. Ma la tua fioraia è fortunata! Il medesimo punto di vista è da rivolgersi a noi tutti: le nostre passioni necessitano di pratica ma la forza che ne determina la luce è la Poesia, la Musica, il Cinema, la Pittura e così via... E poi c'è il mistero del pane: il lievito si costruisce cogliendo quel che gli serve nell'aria, e intanto...le mani impastano. Marghe è bellissimo leggerti! Ciaooooooooooo!!! :-D Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

"Gisèle? Céline? Aurélie?" spoglia le rose, snuda la bellezza e il candore dei boccioli. "Le due erme di giovinezza confabulano". Chissà quali parole profumano l'aria e abbracciano la fioreria e il lettore? Il francese diventa suono, melodia, il tuo soave canto. La finezza e la grazia che ti contraddistinguono si riversano nei tuoi scritti: una rarità, un prodigio, un incanto. Segnala il commento

Large 20210317 140852.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Enrico R. ha votato il racconto

Esordiente
Large bbbbbb.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente

Melodia silvestreSegnala il commento

Large marghe img 5466.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di MargheMesi

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work