Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Umoristico

Porcamminchia

Pubblicato il 20/09/2019

Forse si disse da solo: Porcamminachia, muoio! Fuck you bastard! Che cazzo me ne fotte! Vaffanculo! Minchia fottuta! Porcamminchia!

44 Visualizzazioni
15 Voti
Porcamminchia! Porcamminchia! Minchia fottuta! Non c'ho voglia!

Porcamminchia era così.

In realtà si chiamava Paolo, ma quella sua esclamazione - che faceva da preludio ad ogni frase- era diventata il suo soprannome.

Prima di parlare scuoteva un po' il tronco, le spalle, la testa, emetteva una lieve esclamazione -oh- per richiamare l'attenzione, e poi iniziava la frase esordendo sempre con "porcamminchia".

Porcamminchia era uno che si era rotto il cazzo molto presto.Anzi, poveraccio, si era rotto i coglioni. Letteralmente. A venticinque anni gli avevano asportato un testicolo per un tumore maligno.

Forse iniziò da lì a fottersene delle regole. O forse era semplicemente un anarchico, irriverente, beffardo, creativo. Chissà.

Porcamminchia! Che cazzo me ne fotte! Fuck you bastard!

Era un uomo timido e mite Porcamminchia. Quando era sobrio. Ma quando beveva -e cazzo quanto beveva- diventava incontenibile. Cantava, raccontava, faceva versi, smorfie, cazzate, voci. 

Uno spettacolo d'arte varia.

Già. Perché lui un poco artista lo era.Ed era la sua meraviglia. Ed era la sua maledizione.

Aveva compiuto il peccato mortale di innamorarsi del disegno e dell'arte essendo il figlio di un poveraccio. 

Non si fa. Porcamminchia!

Era scappato dalla fabbrica meritandosi l'etichetta del fancazzista. Aveva lavoricchiato da un grossista di abbigliamento, poi finalmente in una galleria d'arte.

Porcamminchia! Michia fottuta!

Aveva una incredibile Renault 4. Completamente bollata, sfregata, sporca, scassata. L'interno era tutto ricoperto di cenere di sigaretta.

Il venerdì sera dava il via al suo sfrenato weekend: Porcamminchia a l'è venner! esclamava accendendosi una Camel -un cammello come diceva lui. E continuava: Minchia fottuta, dammi una birra!

Aveva una voce leggermente acuta. Un po' di gola un po' di naso. Che unita al suo slang e alla sua ironia gli dava una parlata unica.

Fuck you bastard! Stronzi! Che cazzo me ne fotte!

Sì, se ne fotteva di tutto. Quello che guadagnava lo spendeva in cene, vino, birra, sigarette, viaggi.

Sembrava potesse durare per sempre. 

Invece qualcosa iniziò ad incrinarsi.

Una sera rientrando a casa ubriaco sbatté contro una porta e quasi perse un occhio.

Un po' di tempo dopo sfondò con la Renault 4 la ringhiera di un lavatoio e finì in acqua con l'auto. Lo trovarono mentre fumava un cammello seduto al posto di guida.

Minchia fottuta!

Poi il vero epilogo: con una nuova (si fa per dire) Renault 4 rossa si addormentò alla guida alle nove di mattina, tornando da una cena.

Porcamminachia! 

Invase la corsia opposta e si schiantò contro un'altra auto.

Lo estrassero i vigili del fuoco aprendo la Renault 4 come una scatoletta di tonno.

Se la cavò con una frattura del bacino e qualche mese di stampella.

Ma non fu più lui.

Minchia fottuta. Fuck you. 

Non prese un'altra Renaul 4 ma passò ad una Panda.

Restò senza lavoro e si ritirò in casa, senza soldi.

Invecchiò di colpo. Era stato un ragazzo scanzonato fino alla soglia dei cinquanta. Divenne un vecchio decrepito.

Morì una sera, solo, di infarto, poco prima di compiere sessantacinque anni. Telefonò all'ambulanza, aprì la porta, ma quando i soccorsi arrivarono lo trovarono già morto.

Forse si era seduto nel suo scarno salottino a guardare la sua vecchia televisione, grande e pesante come un frigo. 

Forse si era acceso un cammello. 

Forse aveva sentito arrivare il dolore, forte, minaccioso, inconfondibile. 


Forse si disse da solo: Porcamminachia, muoio!

Fuck you bastard!

Che cazzo me ne fotte! 

Vaffanculo! 

Minchia fottuta! 

Porcamminchia!

Logo
3507 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (15 voti)
Esordiente
15
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img1.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

palu ha votato il racconto

Esordiente

Qualcosa non mi convince, non so bene cosa, forse non riesco a cogliere la parte divertente, che non credo volessi affidare al turpiloquioSegnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Debora Pezzetta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 1556961005612516394346.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

ANNA STASIA ha votato il racconto

Esordiente

Nonostante il linguaggio secondo me è un racconto dolce e struggente Segnala il commento

Aaue7mapsppwdqd4osijhuizm0awk5gsr yemegbwyjhnw=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Forse puoi approfondire qualche punto. Ma nel complesso non mi dispiace.Segnala il commento

Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190913 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Esordiente

Typee ha stilato una lista di parole che non si dovrebbero usare, a meno che non siano contestuali. Per me lo sono e il racconto mi piace.Segnala il commento

Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Hai evitato il tuo solito fritto misto di memerabila fashion-design-stiloso-trendy-cool and so on: ma la storia ancora langue...insistiSegnala il commento

Large img 20160313 wa0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Frazak ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Riduttivo e superficiale...Segnala il commento

Large 20190803 142034.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large immagine2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

DONATO ROSSO ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190614 184253.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Katia Allegretto ha votato il racconto

Esordiente

Sai utilizzare vari livelli di registri linguistici e, in questo caso, il risultato è ottimale. Ti seguo con piacere :DSegnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

di Enrico Enne

Esordiente
Editor