Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Romance

Processo all' amore

Pubblicato il 20/05/2020

25 Visualizzazioni
12 Voti

Il vecchio giovane Cupido, ha commesso un altro sbaglio. E questa volta non se la sarebbe cavata con qualche schiaffetto o con qualche minaccia. Questa volta è davvero un pasticcio bello grosso.

-Il processo sta per iniziare- dice l' avvocato.

Cupido da qualche tempo si fa chiamare Mike. Le sue solite stravaganze, dice Venere sorridendo. 

Ha sempre lo stesso sorriso tirato, come il suo arco. Occhi azzurri e labbra carnose, una bellezza che non puoi guardalo a lungo. Altrimenti ti acceca. Altrimenti esci di senno. 

E' diventato un uomo a furia di scagliare frecce quà e là, e combinando guai di quà e guai di là. 

Ma certo, mica è facile. Lo incoraggiava Venere sempre sorridendo. -Non puoi prevedere il futuro. Ma immagina un mondo senza amore. Doloroso o no fa sembrare il mondo più luminoso; spesso cercava di consolarlo nelle notti in cui il dolore gli era così insopportabile che lo portava ad urlare come un pazzo verso la luna. Le lacrime solcavano quel suo bellissimo viso che si contorceva. Affranto si accasciava nell' angolo della stanza. Non doveva finire così. Non doveva finire così, urlava. Perchè? 

Venere non lo capiva, ma lo coccolava. 

Come era dolce che suo bambino. Come era dolce. Povero bambino.

Ma questa volta l' aveva fatta proprio grossa.

-Ma cosa gli passa per la mente a quell' imbecille?- Urla Venere. -Vuole ucciderci tutti? Vuole vederci crollare. Morire. Cosa ha nelle mente quel mentecatto?-

Freya si presenta per deporre, accopagnata da Milda e Isthar. 

-Pefetto!- sbuffa Venere. 

-Come si dichiara l' imputato? - dice il giudice. 

-Colpevole, signore - 

-Vogliamo sentire le sue ragioni!- continua il giudice.

Sulle panche in alto, Satana in persona se ne sta lì, con l'aria perduta, sbuffando di tanto in tanto e intervallando degli idioti sorrisetti. 

L' avvocato interviene in sua difesa: -Il giovane Cupido, ha scagliato la freccia contro Satana. Si. Signore. Non è una cosa morale, ma è compito del mio imputato portare l' amore, la felcità, lì dove la solitudine e la tristezza si nascondono. Si, ha colpito, diciamo un pezzo grosso. Ma il mio cliente, non riusciva più ad essere felice, per quanto sta accadendo e ha pensato che..-

Satana si alza. Lentamente, si abbottona la giacca. 

Sembra appena uscito da un centro benessere. Il giudice ha un pò di timore a battere il martelletto per metterlo a sedere. Ma insomma! 

Che hanno tutti! Pensa. Stiamo impazzendo. Stiamo impazzendo tutti. Gli americani hanno conquistato anche il nostro mondo?

Picchia il martello. Ma Satana non sente. E' tutto preso a guardarsi intorno con occhi innamorati. 

- Si sieda, signore, per favore.- Urla trattenuto il giudice.

Satana esegue. Sembra un bambino, nel modo in cui si lascia cadere sulla panca. 

Il giudice cede la parola alla difesa. L' avvocato ha gli occhi rossi di sangue e pupille gialle spalancate. Cerca di mantenere il controllo, l' ordine ormai è andato: la rivoluzione scoppiata la notte scorsa lo preoccupa. Ora deve solo rimettere le cose al proprio posto. 

Ecco, si sistema la cravatta e: -Signore, il mio cliente è stato colpito dalla freccia due giorni fà. Non abbiamo ancora ricostruito i fatti, ma di sicuro si sarà proprio messo di impegno! I gironi sono tutti in subbuglio e il Signor, qui presente, Mike Cupido- dice con un leggero sorriso- ha violanto intenzionalmente il Codice rendendo il mio cliente uno sciocco buonista. Pensate che ieri si è messo a piangere per un delitto da niente!- Fa una pausa. Respira. -Potete capire che ci ha messo molto in difficoltà. Pertanto chiedimo che il Singor Cupido usi l' antidoto e che venga punito con la morte!- 

Venere ha un mancamento. Ma la difesa incalza subito: -Il mio cliente, signore, ha agito per il bene. Negli ultimi due anni si sono registrati troppi casi di violenza. Troppi. E non credo che sappiate il dolore che questo gli provoca. Ha il petto pieno di cicatrici e ferite vive. Se è arrivato ad un atto così estremo è perchè non reggeva più il dolore. E come tutti sappiamo, se esso non è bilanciato, il mio cliente perirà.- 

Cala il silenzio.

 Isthar e Freya chiedono la parola e il giudice glila concede. Sono bellissime, ma hanno uno sguardo siberaino: come se pezzi di Isberg si spezzassero interi nella loro mente e scivolassero giù a pugnalare costantemente il loro cuore. Un dolore in quegli occhi che fa paura. 

 Insieme si siedono e prendono le parti di Cupido. Pronunciano poche parole con un tono morbido, ma efficace.

 Il mondo negli ultimi due anni ha visto troppi casi di femminicidio, cosa che avrebbe dovuto preoccupare la commissione e portargli ad una indagine approfondita, sono sorprese e rammaricate che questo non sia successo e, aggiungono, se non fosse intervenuto Cupido lo avrebbero fatto loro. 

Il giudice batte il martelletto e rimanda il processo, chiamando la commissione. Si alzano tutti. 

Satana intanto corre via verso l' uscita, libero per la prima volta di andare a cercare la sua dolce e amata creatura corvina. 

Il male è innamorato.

 Il mondo si è meritato una tregua.
















Logo
4992 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (12 voti)
Esordiente
9
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Diana Calypso ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190710 115436.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1919.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large haiku2.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Gabry1978 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1371.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore
Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large monster 5022326  340.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Rossana07

Esordiente