Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Quando c'erano i valori

Pubblicato il 02/09/2018

L’interpretazione dei valori e la morte dei sogni

87 Visualizzazioni
15 Voti

                                           

Io le sono dietro, mentre lei guarda fuori dalla finestra con le mani messe ad anforetta. 

La scruto tutta, - da capo a piedi - ma si fa presto, perché non arriva neppure a un metro e cinquanta, non è giovane, ma ha ancora i capelli folti e aerei come un quadro di Chagal, però non lo conosce, e se lo conoscesse, non le piacerebbe.

 E’ piena di dolori e di tic e più si concentra, e più tic le partono, adesso si è fissata con un grande Abete - verde e sano - di fronte alla cucina, e lo vuole far abbattere, e sbraita alternando le spalle avanti e indietro come una stampella lasciata al vento.

 Io protesto e lei mi urla contro, non è arrabbiata è fatta così. E’ mia zia Luigina. 

 - Ma sei matta? Pago un botto di luce per un albero che fa ombra, e chi me li da tutti quei soldi? Parli di ossigeno tu. Quello me lo daranno all’ospedale prima o poi.

 - I soldi li devi chiedere a qualcuno dei tuoi figli - rispondo.

 Si gira a scatti : 

 - Si, aspettali… Porca miseria, si attaccano le fettuccine, girale che stendo i panni… 

 Quando ritorna mi toglie il mestolo dalle mani: 

 -Girale che s’attaccano! 

 Poi si rimette alla finestra con le mani ad anforetta :

 - Eccola… quando la vedo mi va il sangue alla testa, ti giuro la scorticherei! 

 Vado anch’io alla finestra :

 - Ma chi… Quella ragazza bionda?- Dico.

Parla a scatti:

 - Quella schifosa ha sfatto la famiglia con una creatura piccola e adesso sta con quello.

 Conto fino a dieci:

 - Zia hai mai parlato con lei? 

 Lei non si gira e io continuo: 

- Magari il marito la picchiava, la maltrattava, i tempi sono cambiati, non è mica come una volta che le donne subivano tutto.

 Rimane zitta e partono i tic, prende un panchetto di legno ci monta sopra e scola le fettuccine.

 Mangiamo in silenzio. 

 Inizio a parlare io: 

 -Sai zia, ogni tanto devi pensare a te, lascia perdere le nuore, i figli, i nipoti, i tuoi fratelli, se sei stanca riposati, dopo pranzo per esempio vai sul letto, alza le gambe e riposati. Ci penso io qui. 

 - No, qui faccio io.

 La notte dice che non riesce a dormire, stanotte si è seduta accanto a me sul letto, le ho portato un sacchetto con dentro un profumo, qualche crema, e un fondotinta compatto. 

 Diventa rossa: 

- Meno male, ho la pelle secca e rugosa, mi sono vista così brutta allo specchio! 

 E’ contenta come una bambina. 

 Parla, mi tocca la camicia da notte che è bianca di cotone e guarda l' incrociatino in filo di Scozia, ha l’aria persa nel vuoto… Forse c’è qualcosa di romantico che ha dimenticato.

 Allora le chiedo di quando si è sposata.

- Lascia perdere, se fosse stato per me, quando siamo tornati dal viaggio di nozze mi ero già separata. 

 La guardo in silenzio e sono presa alla sprovvista, mi ero fatta un altro film, penso a mio zio con quel faccione buono e mite e non so che dire. 

 Capisco che non le manca, ha gli occhi rossi, capisco che è una ferita grave quella che porta dentro, perché la Luigina, non esagera, non si lamenta e non è stupida. 

 Poi continua:

-Io lo dissi alla mamma... i pianti che mi sono fatta, non volevo più andare con lui… ma erano altri tempi lo sai… 

Continua a parlare, e io sto per piangere, ma non devo, la notte è lunga e alla fine si addormenta accanto a me. 

Io però non dormo più e la guardo. 

Se solo potessi, le regalerei una grande scatola con dentro tutti i suoi sogni intatti e integri.

 IL mattino dopo parto.

 L' abbraccio, profuma di gelsomino e ha un colorito ambrato:

 - Ciao cocca mia- mi dice - ti ho lavato e stirato la camicia da notte e ti ho cucito l’ incrociatino, qui noi lo chiamiamo scaldacuore.

Odora di bucato                                                  

Logo
4095 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (15 voti)
Esordiente
15
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Terreno ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Large 2014 01 27 07.12.19.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

isa ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Grazia Ferro ha votato il racconto

Esordiente
Large default

MAQUET ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Carlotta Baldi Papini ha votato il racconto

Esordiente

Molto teneroSegnala il commento

Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20191015 225536.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore
Large c415c39c 6403 4ee4 a16d 6887c4bd0cd9.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Gef Coco ha votato il racconto

Esordiente
Large 8star.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Zeta Reader ha votato il racconto

Scrittore

che dolceSegnala il commento

Large img 20190817 200316.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Linea O Linda ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

...sono d'accordo con Holly...Segnala il commento

Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente

Avremmo tutti bisogno di uno scaldacuore.Segnala il commento

Large eb55ff3c 4009 4a26 ae88 b368f5c5fdb4.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Ondina

Esordiente