Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

Questa sola dolorosa cosa

Pubblicato il 14/06/2021

69 Visualizzazioni
19 Voti

In vent’anni una sola volta

una volta sola

ti sono venuta a trovare.

Ti ho cercato nella scacchiera fiorita

di una città immobile, senza curve,

contando a uno a uno i piani,

la toponomastica stravolta,

ceduta a lettere e numeri romani

Ho provato un affetto immediato

per tuoi sconosciuti vicini

sorteggio di uno slow-date casuale

nell'eterno condominio per età

variegato, per benevolenza

o meno, di mai scelti destini,

mentre mi guardavi

dall’ovale incredulo

come ci fossi finito per caso,

fra quei bianco e nero sbiaditi

per un errore di appello,

una distrazione, uno scherzo malevolo.

Scusami è che in vent’anni

ho avuto così tanto da fare,

resistere alle rapide dei pianti,

la diga del dolore da presidiare.

E già la camera stagna trasuda

mentre percorro con le dita il braille

delle tue poche vocali in bronzo

le montagne russe delle tante consonanti.

Quanto è concreto, disarmante

il proprio cognome anticipato

su un marmo, non ci avevo pensato,

in quel giorno ovattato e sfiancante

quando il venditore di posti riservati

per l’ultimo viaggio ci disse

scegliete questo

ci batte il sole tutto il giorno

e noi come idioti

quanto ridemmo piangendo

per quell’assurda frase pietosa.

In vent’anni sono riuscita a portarti

una rosa sola

questa sola rosa. 

Logo
1262 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (19 voti)
Esordiente
13
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Nina Stein ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2021 07 23 at 06.36.23.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Bellissima e quella rosa sola dice tutto il dolore provato, e poi una costruzione così fantasiosa e sorprendente. Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente

Cambierei qualche parola in qualcuna più semplice. Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente

Bellissima!Segnala il commento

Large img 20210718 221039.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anle ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Emozionante.Segnala il commento

Large giuseppe.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

giumer1972 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

complimenti Segnala il commento

Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

dolorosa tantoSegnala il commento

Aatxajyswprpsqmsexuobcqsgeynlfx1zamd6iiu1ljd=s50 mo?sz=200

Antonietta Cocco ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large 526936c4 5502 4e36 b02d 07cd987108d0.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paul Olden ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Molto bella, direi anche "importante" in senso lato, sia estetico che contenutistico. L'unica cosa che mi ha un pochino disturbato in tanta armonia è la chiusa con il bisticcio di parole (credo voluto, però)Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Molto bella…complimenti!Segnala il commento

Large ea21f666 ad06 4f66 9dc1 8399176a7da4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

doktor ha votato il racconto

Scrittore

testo notevole, scritto splendidamente. Segnala il commento

Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Bellissima complimenti. Sicuramente una delle più belle di sempre. Questa bellissima poesia l'avrò letta già 5 volte ma mi stupisce sempre, perché contiene una grandissima arte comunicativa e lessicale di altissimo pregio e raffinatezza, intrisa ad eleganza, fantasia, genialità notevolissimi, altro che premi nobel! Con questa poesia li superi a tutti quei falsi premi nobel degli ultimi tempi (eccetto qualcuno?)Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 7a7b2f5e 5bcd 4574 83ef a68a9415de0b.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Christina Carol ha votato il racconto

Esordiente

Strano. Oggi ricordavo piangendo la poesia di Carducci sul figlio. E mindicevo che nonostante la metrica rigorosa (aveva preoccuparsi della metrica mi stupiva questo) la verita del dolore trasudava. Forse trasudava di più come se si componesse in un esercizio doloroso. Precisa la descrizione del cimitero. Preciso il sole. Precisa la scelta di rifinirla stilisticamente. Con una sola volta una volta sola una sola rosa una rosa sola Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Che brava sei. Un tema così, trattarlo così. Con quelle dita che percorrono le lettere bronzee sul marmo. Quante volte mi sono incantata a osservare i visi dei vicini, a immaginare le loro storie. E mai, mai, sarei riuscita a esprimerlo così. E il posto migliore, scaldato dal sole, che grande idea.Segnala il commento

Large img 20181019 185533.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Cecibraci

Scrittore
Editor
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee