Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Racconto di merda

Pubblicato il 29/04/2022

Dedicato a tutti quegli stronzi incapaci di relazionarsi con gli altri.

88 Visualizzazioni
13 Voti

Una stronza si avvicina a uno stronzo “Galleggi con me?”.

Lo stronzo si volta a guardarla, poi tenta di allontanarsi con movimenti pelvici.

“Ma cosa fai… non sei un’anguilla, possiamo solo seguire la corrente”.

Lo stronzo insiste con tutte le sue forze.

“Mah, allora! Perché vuoi scappare?”.

“Sono stronzo, faccio lo stronzo”.

“Ti sembra il caso! Viviamo meno di un moscerino della frutta e tu non mi caghi nemmeno?”.

“Puzzi anche in ammollo, saresti un cesso pure come merda di cane”.

“E allora? Neanche tu sembri uscito dal culo di Naomi Campbell”.

Lo stronzo desiste “Che vita di merda, ero ravioli di magro con ripieno di verdura e ricotta, vitel tonné in salsa capperi e acciughe, tiramisù alle fragole e ora? Ora chi sono?!”.

“Uno stronzo?”.

“Mi hanno scaricato dalla sentina come se nulla fosse…”.

“In effetti, se la vita è un viaggio, non hai vissuto molto”.

“Disse la stronza che ha girato il mondo!”.

“Sono nata in un water rosa con l’asse fucsia, la carta igienica era di un tenue giallino, ho sentito lo sciacquone e in un vortice di emozioni sono scivolata dal terzo piano al piano cantina, ho affrontato una chicane a una velocità pazzesca e ho raggiunto un primo pozzetto dove ho conosciuto altri stronzi come te, gridavano “che figata!”, poi la velocità è diminuita e tutti insieme abbiamo percorso tubazioni colorate, salti di quota, cascatelle di urina, ho vissuto lo stupore negli occhi degli stronzetti più piccoli, ho visto lampi di luce in fondo a ogni tunnel, a ogni svolta qualcosa di nuovo, soffici muffe dal grigio chiaro al verde scuro, filamenti e sostanze indescrivibili, dopo quasi un’ora di viaggio, siamo giunti in un’enorme vasca, qui abbiamo potuto conoscerci meglio, giravano voci che non tutti erano fortunati come noi, gli stronzi dei treni sono aspirati e spiaccicati, spalmati per centinaia di metri, gli stronzi degli aerei vivono il tempo di un sogno, depressione e vaporizzazione…”.

“E poi?”.

“Poi ho sentito imprecare qualcuno che le pompe non funzionavano e allora ho fatto una specie di cascata e mi sono ritrovata fra le onde…”.

“Hai ragione. Forse il viaggio vale più della destinazione ma resti una stronza”.


Tra le onde del mare due stronzi al tramonto vengono in contatto.

Qualcuno li ha visti tentare movimenti pelvici.


Gli stronzi scappano sempre.

Le stronze seguono solo la corrente.


Logo
2315 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
11
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

Non facciamo di tutta l’erba un fascio, ci sono stronze che scappano e stronzi che seguono la corrente in ogni caso sia i ravioli che il vitello tonnato fanno la stessa fine. Alta narrativa comunque ;-)Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200410 070021.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco Battaglia ha votato il racconto

Esordiente

Potrei dire che fa cagare come racconto.. e passerei per il solito stronzo.. Segnala il commento

Large default

Bowil da Wilobi ha votato il racconto

Esordiente

Mi hai armato disgregante a dx e deodorante a sx, ma ne è valsa la pena.Segnala il commento

Aoh14gjaydde0xx0klmdn8xav1mkmg25dbcq0nyke6jl=s96 c?sz=200

Signor Fabiani ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Il cosiddetto "hook" è spettacolare!Segnala il commento

Large pp.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

In effetti...mi hai genialmente "preso" costringendomi in una lettura controversa ma...avvincente... complimenti !Segnala il commento

Large ef3fdfd2f39a4f5d4a9f5557c0f21246.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20220509 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anacleto ha votato il racconto

Esordiente

Lo so, non è fine parlare di certe cose, mi sa però che ultimamente siamo tutti nella stessa cacca.... :-) Segnala il commento

Large 20211123 170054.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Bianconiglio ha votato il racconto

Esordiente

Geniale Segnala il commento

Large io.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Coscienza fantasma

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work