Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

Reset

Pubblicato il 23/05/2017

Avvicinarsi al controsenso dell’amore, ingabbiarselo nel ventre, coltivarlo crescerlo innaffiarlo

14 Visualizzazioni
3 Voti

Prendi un pennarello e disegni sul foglio una mela. Ti piace, tonda. Ci passi un dito sopra e metti fuori fuoco la linea di contorno. Ti piace di più. Si sfrangia, decompone, disfa, apre a mille possibilità. Adesso sembra una nuvola. Adesso un tortellino. Adesso un sole nero. Adesso più niente, tante rattoppate impronte digitali sul siero della seppia.


Scribacchi qualcosa, e non capisco più se sei tu, se sono io.


Avvicinarsi al controsenso dell’amore

ingabbiarselo nel ventre

coltivarlo crescerlo innaffiarlo


insistente

batticuore


c’erano tre sedie nella stanza

stavo nel mezzo

seduto con in mano l’ombra di una rosa


sempre così

di là il mondo


di qua

un amore


tempi di posa.


E adesso che risalgo dalle nebbie

non ricordo più cos’era vero

ho lasciato le ancore a fondo,

in fondo con sollievo,

sul fondo della vasca da bagno,


stanco di quel siero.


Tu arrivi adesso

e mi trovi pronto


prendo i tuoi occhi e li disegno

e li disegno


e li coloro di nero


e schiaccio reset

resetto al preset


Mi viene sete.


Di te.

Logo
994 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (3 voti)
Esordiente
3
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Large tiziano.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Tiziano ha votato il racconto

Esordiente
Large big 384206 5111 0818.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di nubius dee

Esordiente
Editor