Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Risconoscersi

Pubblicato il 15/05/2020

Una rockstar di provincia, una fan che vuole imprimersi nella sua memoria, l'esito maldestro del tentativo. L'ho immaginato, mentre lo scrivevo, declamato da Emidio Clementi dei Massimo Volume.

29 Visualizzazioni
12 Voti

Lui non la conosce, ma lei sì. È lì apposta, per fare la storia, si è detta, almeno stavolta. Dalle parti opposte del palco si sono osservati, sudati, lei oltraggiosa, con un top aderente e nella folla eccessiva foga. Cerca di sembrare una bambina dispettosa, ma col trucco pesante, lingua saettante, espressione vogliosa.

Lui è una rockstar di provincia, mai veramente arrivato, troppo noto per non esser venerato da fan e altri in cerca di agganci. Beveva, fumava e si dannava sul palco, raccontava la sua vita e quella di chi gli stava accanto, senza omettere niente, al massimo abbellire, questa era la regola che si permetteva talvolta di trasgredire. Passarono danzando sulle note della chitarra la storia di un nano ubriaco e di una baldracca, e mentre di quest’ultima loda le gesta la donna fra la folla pensa anch’io, eccomi, canterai di me per mesi o decenni.

Non erano gli anni sessanta, non era uno stadio, si incontrarono al banchetto dove vendeva di persona spille, vinili e magliette col proprio marchio, un logo appariscente con una mela e un serpente, l’originalità non passa di qua, non oggi, forse mai. Niente cd, non si vendono più, solo copie numerate in edizione color blu.

Posso avere un autografo?, chiede lei, e nel porgere la penna dice Sapessi scrivere così, parole che si incidono nella carne, protendendosi audace, Forse me lo puoi spiegare ma via di qui. E lui ammira quel che gli porge, il seno pieno sotto la maglietta col suo nome, come stesse incidendosi dentro e fuori di lei e presto dentro, altrimenti, passano gli anni ma rimangono i buoni vecchi passatempi.

Lei è un personaggio, si vuole incidere altrettanto nel suo cervello, ha studiato un copione e lo ripete come fosse allo specchio. Suonerai una canzone in me?, domanda maliziosa, suggerendo titoli, parole e ogni cosa buona per fare di un istante un evento, di una stanza d’albergo il palco dove s’inscena il suo momento.

Lui la guarda ammutolito, si muove flessuosa, è tutto così finto eppure vero basta solo non sia noia a travalicare gli argini della sua eccitazione, carnale e spirituale, e mentre spinge registra e immagina un cerimoniale. La sacerdotessa è lei, che salmodia inarrestabile frasi di dubbia profondità e qualche bestemmia esecrabile.

Fammi tua, urla, Come Salomé in un letto di rose, poi invita Dio ad unirsi fra quelle sponde che si fanno umide, di sesso e sudore, che quando si spegne la passione si trasforma in odore. Prima di addormentarsi gli sussurra Ricordami, come ce ne fosse bisogno, lui ha già parole in mente che resisteranno anche al sonno.

Al risveglio è solo a letto, si sfoga su un foglio, lei a un bar poco lontano ordina cappuccio e brioche e sfoggia un sorrisetto storto. È andata come voleva, il risultato chissà quando e dove ma in fondo è il come che conta, come diventare immortale, come apparire per sempre bella e immorale.

Lui ne scrive il giorno stesso, ma la gestazione è lunga e lei quasi non ricorda d’esser stata tanto santa nella sua lussuria. Rimane una rockstar di provincia, un po’ più vecchio, triste e incline alla menzogna. Abbellisce quel che di lei era ruvido e grezzo, persino l’olezzo del suo corpo nel sesso che ora è come l’incenso, tutto è luce e niente più tormento. Danzano note sulla sua chitarra che hanno la morbidezza dell’energia dilapidata.

Lei la ascolta, la sua canzone, l’immacolata condizione che aveva posto al concedersi in una notte di sola contrattazione. È così bella, così pura, colei di cui canta, che la rigetta in toto e alla folla urla Non sono io, Non ero io, e ancora d’eccessiva foga s’avvolge mentre improvvisamente scappa.

Logo
3603 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (12 voti)
Esordiente
10
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large foto0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Massimo Tosatto ha votato il racconto

Esordiente

La rockstar indimenticabile, la ragazza pure, anche se un po' più "normale". Forse toglierei il primo paragrafo che sembra troppo semplicistico. Segnala il commento

Large img 20191110 005622 627.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

RoCarver ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Hai uno stile particolarissimo, mescoli Salomé in un letto di rose e il sudore di un concerto rock come se l'accostamento fosse la cosa più naturale del mondo. Bellissimo.Segnala il commento

Large fe56eba9 f5e4 4560 b55d af59cbbf8b75.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large c415c39c 6403 4ee4 a16d 6887c4bd0cd9.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Gef Coco ha votato il racconto

Esordiente

Poetico. Sono riemerse le immagini Almost famous e le parole di Just kidsSegnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190710 115436.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Flavia Brevi ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

M'hai fatto tornare alla mente tante sopite emozioni. Grazie!Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

di Ficky

Esordiente