Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Ritrovata l'arca e la tenda dell'alleanza di Mosé

Pubblicato il 28/04/2020

94 Visualizzazioni
14 Voti

                L'arca ritrovata.



Elia decise che era arrivato il momento di riprendere l'arca perduta o meglio dire, nascosta, nascosta da Dio per mezzo del profeta Geremia. Il viaggio era lungo pieno di insidie ed impegnoso.

Peró Elia contava sul potere infinito che Dio gli aveva donato senza meritarlo, e cioè essere Figlio di Dio, erede diretto dei beni e dei poteri di Dio, ed infatti si ripeteva fra sep sempre:" se Gesù che é mio fratello ed anche Figlio di Dio ha fatto tutti quei prodigi e ci ha salvato tutti, vuol dire che siamo tutti veri Figli di Dio e possiamo seguirlo ed imitarlo perfettamente ed anche meglio, perché lo dice Lui che faremo opere piú grandi di quelle che ha fatto Lui stesso; Non perché siamo migliori di Lui, no! Lui infatti é Dio e noi creature, ma siamo suoi fratelli eredi pure noi di tutto quello che appartiene al Padre, e mi ricordo bene questa preziosa frase che adesso sta ad illuminarmi immensamente:" Tutto ció che fa il Padre anche il Figlio lo compie, perché il Padre ama il Figlio e gli ha dato tutto, anche dare la vita e poi riprendersela di nuovo,  che vuole dire morire per dare la propria vita ai morti dell'anima e poi risorgere il terzo giorno.

Egli ha vinto tutto il male nella sua triplice croce e rimane lì appeso nell'eternitá finché non ucciderá anche la morte che sta nel mondo.

Ora ha detto anche:" io sono in voi e voi in me, chiedete nel mio nome e vi sará dato tutto ció che volete, chiedete lo Spirito Santo per mezzo mio, ed io ve lo manderò affinché Egli vi dará la forza di Dio e vi esplicherá tutto quello che vi ho detto".

Grandioso!...mi da a me povero miserabile Dio Padre, se stesso e lo Spirito Santo, lo stesso che gli fece compiere miracoli, risurrezioni, guarigioni, conversioni ed il medesimo che creó il mondo e tutte le cose invisibili, infatti lo Spirito é in ogni essere vivente, una sola particella che rende forti e potenti tutti gli esseri; ed a noi uomini Gesù ce lo da a pieno e non una sola molecola. Mio Dio infinito ed eterno! eh vai!! voglio superarlo! visto che non ci nega niente se chiediamo le giuste cose spirituali."

Si mise in forma di croce immedesimandosi spiritualmente con il Crocifisso, e crocifisse tutti i mali del mondo, d'Israele e del monte Negheb dove vi era nascosta l'arca che Geremia aveva portato lì con la tenda tempio di Dio pellegrino in mezza ai santi patriarchi. Arrivati all'aeroporto di Tel Aviv Gurion Lui ed i suoi migliori 12 discepoli presero il pullman che li portó a Gerusalemme, fecero la via crucis nel borgo vecchio della cittá e andarono all'Abraham hotel per rifocillarsi le forze, il tempo era bello ed il sole illuminava la sala da pranzo, tutta la sala era piena di vetri questo portava molta luce e benessere in generale; le grazie che si erano presi lungo la via crucis portavano consolazioni grandissime.

La sera di riunirono in un unica stanza da quella di Elia ed invocarono per mezzo del Crocifisso il dono di possedere e conquistare la SS TRINITÀ beatissima.

É furono potenziati e riempiti di Dio, poi partirono con 3 taxi per il Negheb con sacchi a pelo e vivande varie con tende che posizionarono sopra il Negheb a metà strada dalla cima, fecero una via crucis improvvisata e piena di croci di legno, per pulire la zona dai demoni. Elia scolpí con una moto sega presa in prestito su un albero di pino un buon Crocifisso altezza d'uomo ed una croce di 2 metri.

Li piazzó in mezzo al campo vicinissimo alla sua tenda e chiamarono l'Onnipotenza Divina d'Amore e di Luce e benedicevano tutto con l'acqua miracolosa del Divino Volere di Porto Empedocle e si presero la grazia di trovare tutti i suppellettili, l'arca e la tenda per riutilizzarli in onore della SSTrinitá e le vittorie che li aspettavano contro i nemici di Dio che sono nel mondo, specialmente l'anticristo ed il suo pseudo profeta.

Elia gli venne in mente l'idea di santificare il cane che avevano trovato lí nei pressi del monte e poi gli fece annusare l'eucarestia pensando che l'odore di Dio lo avrebbe condotto alla tenda ed all'arca dell'alleanza che erano stati toccati sempre dallo Spirito Santo.

Il cane inizió  a cercare con molta determinazione e li portó a 33 metri piú in lá da dove si erano accampati, il sole era uscito e stava illuminando un punto che stava riflettendo la sua luce da una fessura rocciosa con tutte le loro forze e con l'aiuto di pali di legno riuscirono a spostare le 3 grandi pietre che costruivano il passaggio dentro un ampia grotta fresca ed al buio, com le torce accese percorsero il tratto corto di grotta e si ritrovarono una specie di sala grande di pareti rocciose umide e fresche, l'acqua scorreva da dietro un masso grande e bevettero ltutti a grandi sorsi quell'acqua miracolosa seguendo il ruscello  dell'acqua entrarono in un altra grotta piena di immagini sacre e di croci, il cuore di tutti loro esultó, quando si presentò ai loro occhi una scena del tutto commovente l'arca dell'alleanza stava proprio lí davanti a loro, ed era magnifica e splendente.

Logo
5000 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (14 voti)
Esordiente
10
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo Piacentino ha votato il racconto

Esordiente
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Hai affrontato un tema che sicuramente richiede anche una partecipazione spirituale per essere trattato. Tuttavia dovresti provare ad esser un po’ meno coinvolto dal tuo percorso di fede per dare alla tua scrittura un’impronta più adatta a un maggior numero di lettori. Segnala il commento

Large ll mare dei surrealisti.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Alm5wu1epf94oughffqysqoksmpagbuagu6qgg5xdlws9q=s96 c?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore
Large  20201009 113122.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

mariorima ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large 20220806 144353.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helenas ha votato il racconto

Esordiente
Large screenshot 20221107 000309 samsung internet.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor

il tuo percorso di fede sembra così totalizzante che la tua scrittura ne esce sterilizzata. mi piacerebbe leggerti alle prese con qualcosa di più "basso" e umano. Segnala il commento

Large 20210422 011503.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20200226 075137 754.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

paroleemusica ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Messina Giuseppe

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work