Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

ROMANZO MODERNISTA AL CINENIGHT

Pubblicato il 06/09/2020

Due solitudini al mare, cinenight di provincia col vento umido e la proiezione di "Perfetti sconosciuti" a chiudere l'estate.

134 Visualizzazioni
27 Voti

«Ferito a morte è un romanzo modernista».

«Ma se è del '61!».

«Embè? È joyciano, anzi: woolfiano».

La sera sembra tutto più vicino. Agosto è finito e il mare ne risente, non si dà pace stasera. Mugghia buio, di bianco solo la spuma e la luna che la illumina per quei nanosecondi che riesce a durare appena tocca riva.

Siamo sulla terrazza del lido, io e Alberto, e abbiamo appena preso posto perché danno Perfetti sconosciuti, è la cinenight. Siccome è Perfetti sconosciuti, non capisco la presenza di tutti i bambini che sciamano dalla spiaggia alle sedie di plastica accanto a noi. Con loro nonne dalle

gambe piene di vene.

«Non puoi parlare di modernismo se siamo negli anni '60. Dici sperimentalismo, dici avanguardia fuori corrente, se proprio», riprende Alberto. Non mi attacco, è inutile. Molto schematico, ecco cos'è diventato ultimamente.

«E poi - conclude - le parole sono importanti».

Che pesantezza. Mi giro a guardarlo e mi chiedo quand'è che ha deciso di appiattirsi i capelli così, quand'è che ha deciso di crescere. Nel frattempo hanno acceso il proiettore. La luce rivela un'aria notturna carica di polvere e il mare si è ingrossato, fa un rumore bellissimo, è un richiamo.

«Mamma mia, arriva un'aria dal mare. Non hai portato un maglioncino?».

«Sto bene così», replico laconica mentre mi arriva un vento gelido e umido e la pelle d'oca, che è sempre una piacevole sensazione. Penso a quando ho mangiato l'oca qualche mese prima a Milano - totalmente per caso, dopo aver evitato una vita intera pollame - e mi guardo le braccia, un po' assente. A breve io e Alberto ritorneremo su, lui a dicembre si laurea con una tesi sull'ultimo Calvino, quello di Se una notte d'inverno un viaggiatore, per intenderci. Mi riguardo le braccia.

Mesi prima, al bar poc'oltre Festa del Perdono: «Non ci credo, l'hai fatto di nuovo».

«Cosa?».

«Quella cosa tua. Timbrato il cartellino».

«Che?».

«Sei andata al lavoro e non hai fatto niente, ma ti senti apposto perché sei in regola. Tradotto: ci sei ma non mi ascolti».

«Guarda che ti sto sentendo. È che è più forte di me, Calvino è troppo "ragionato"».

«Riesci per un attimo a defilarti da ciò che pensi e a concentrarti sul fatto che io ci stia facendo la tesi?».

E ora ha i capelli piatti, sistemati. Il filo di una sigaretta di qualcuno più avanti si incolonna sullo schermo e per un attimo guardo il film tramite il fumo. La pupilla fa come l'otturatore: si espande e si chiude. Quando si apre la scena si dilata, zoomma un particolare e a me pare paradossalmente di vedere più cose. Poi si restringe e tutto torna nella sua posizione.

Nel frattempo siamo arrivati al momento in cui i cellulari vengono messi sul tavolo. E la gente ride alle battutte di Giuseppe Battiston - non capiscono il dramma del suo personaggio. Mi sembra proprio uno spreco non sentire il dramma. Lo dico ad Alberto, gli dico: «Deve essere uno schifo capire tutto il contrario di niente, manco una cosa così semplice».

E lui mi fa: «Mica è facile immedesimarsi».

«Ma non fino a questo punto, dai».

«Che ne sai» sussurra.

Per tutti con benevolenza e assoluzione. Niente e così sia. Poi Alba Rohrwacher si chiude in bagno e inizia a passarsi il rossetto sulle labbra, très hystérique.

Oggi è domenica. Ho sempre fatto caso alla malinconia eterna delle domeniche, specialmente a casa mia a settembre con il vento che sa già di autunno. L'estate è un grande stupefacente tempo morto, i mesi più uccisi dell'anno. Praticamente un tramonto lungo. Mi alzo.

«Dove vai? Non è finito».

«Al cesso, non la trattengo più».


Logo
3516 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (27 voti)
Esordiente
20
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
1
Belleville
0

Voti della scuola

Large 06 25 2020 leditorechelegge banner 300x250.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Racconti Edizioni ha votato il racconto

Scuola

Il racconto si gioca su tre piani, tutti piuttosto scoperti, ma gestiti con una parsimonia apprezzabile. Mi pare condotto con mano piuttosto sicura e, con così poco spazio, è un esercizio di economia corretto che tutto ciò che avvenga fuori e dentro il foro della protagonista rimandi alla coppia. A fare i puntigliosi – siamo qui per questo –, il vistoso «difetto» è una soglia d’ingresso più esibita che non reale; un vorrei ma non posso. I due discettano di Calvino e La Capria, ma poi vanno a vedere un film popolare come "Perfetti sconosciuti" e un po’ spocchiosamente se la prendono col pubblico (un classico). Anzi, lei rimbrotta lui per la scelta comoda di Calvino. Insomma, si può essere più snob di così e una volta scelta quella via si potrebbe abbracciare in toto, senza riferimenti pop e anzi spingendo su un livello più alto i discorsi fra loro. E appunto, attenzione ai dialoghi: hanno bisogno di una riverniciatura e sono spesso macchinosi. Il consiglio è lavorare di più su quanto succede sullo schermo dimodoché avvenga una detonazione dentro la protagonista, che in qualche modo deve acquisire una nuova consapevolezza alla fine del racconto ed essere diversa da quella che abbiamo incontrato all’inizio. Segnala il commento

Commenti degli utenti

Large io.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

LaborLimae ha votato il racconto

Esordiente

Notevoli lo stile e il ritmo. BravissimaSegnala il commento

Large ....jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

ipa ha votato il racconto

Esordiente
Large typee 4.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Fab McCraw ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello, complimenti, assorbe...Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large 20200906 221353.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Stimolo Segnala il commento

Large img 20200908 213748 778.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Verde ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Enzo Mugnolo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore
Large dsc 7781 graf.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laure h ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Davvero un bel pezzo. Sono con Paolo, anche a me disturba una certa forma di snobismo, ma fa parte dei personaggi e ci sta. Piaciuto molto, in alcune frasi moltissimo.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

bello !Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Chapeau! Uno stile perfetto con descrizioni misurate e personaggi ben delineati. A mio avviso invece non piacevole una certa visione elitaria che divide gli studiosi dell'ultimo Calvino e le nonne dalle gambe piene di veneSegnala il commento

Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200826 180718.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente
Large b2328698 2f65 4f51 8797 f600098670c3.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente

Bello. Scritto bene e alcune frasi sono delle chicche. E anche come si chiude mi piace.Segnala il commento

Large img 20200630 wa0002.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Francesca Lodoli ha votato il racconto

Esordiente

Un racconto che diverte il lettore, nella sua apparente leggerezza. Complimenti!Segnala il commento

Large default

Ernest ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large default

MariaTeresa ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200907 082706.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Gran bel pezzo. Segnala il commento

Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Esordiente

Dietro una narrazione apparentemente leggera, spiani la via a espressioni bellissime, come: "La sera sembra tutto più vicino"; "Mi sembra proprio uno spreco non sentire il dramma"; "L'estate è un grande stupefacente tempo morto, i mesi più uccisi dell'anno". Segnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

eyepizzapie ha votato il racconto

Esordiente

“Agosto è finito e il mare ne risente“ è bellissimo. Lei mi è antipatica nel modo in cui vorrei conoscerla di più. Lui invece è antipatico e basta. Brava Giulia, sagace.Segnala il commento

Large img 20200920 194014 973.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Giulia Annecca

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Bellevillemilano logo typee
Bellevilleonline logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee