leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Rouge Dior

Di Bah
Pubblicato il 15/09/2017

25 Visualizzazioni
8 Voti

“Stasera a cena ci sarà anche una coppia, amici di Nino e Lucia. Hanno una bambina di cinque anni”, aveva detto l’uomo in ascensore, come per metterla in guardia.

“Hm-hm” aveva risposto la ragazza guardandosi allo specchio.

Poi erano entrati nell’appartamento e si erano diretti in fondo, verso il salotto. La ragazza si era accomodata sul divano. Le altre due donne erano in cucina a preparare la cena, lei era rimasta in salotto con i tre uomini e la bambina. Seguiva distrattamente la conversazione, bevendo vino bianco a piccoli sorsi.

La bambina la fissava senza dire una parola. Anche il padre della bambina, a volte, la fissava. Alla ragazza non piacevano i bambini: di solito li ignorava e loro facevano altrettanto. Ma quella bambina non la ignorava e la ragazza iniziava a sentirsi a disagio. Forse aveva capito che c’era qualcosa di sbagliato, in lei, e si preparava a spifferarlo a tutti i presenti, come fanno i bambini.

“Ti guarda perché le piace il tuo rossetto rosso”, disse a un tratto il padre della bambina. Allora la ragazza si rilassò e cercò di sorridere.

“Tu sei una principessa” disse finalmente la bambina.

La ragazza scoppiò in una risata, perché non aveva niente della principessa.

“Ce l’hai il vestito da principessa?”.

“Certo che ce l’ho” mentì la ragazza, che non voleva deludere la bambina. “È a casa”.

“E lo metterai la prossima volta?”.

“Sicuro!”.

La bambina le raccontò della vita delle principesse, mentre la ragazza aveva abbandonato i discorsi degli uomini per concentrarsi su di lei.

Quando Lucia venne ad avvisare che la cena era quasi pronta, la ragazza andò in bagno a lavarsi le mani e la bambina la seguì. La ragazza, senza un motivo, prese in braccio la bambina ed entrambe si guardarono riflesse nello specchio. E mentre si guardavano, le teste inclinate fino a sfiorarsi come le corolle di certi fiori dal gambo troppo esile, la bambina prese il volto della ragazza tra le manine, lo girò verso di sé e le diede un leggero bacio sulle labbra. Poi si strofinò il labbro inferiore contro quello superiore e guardò soddisfatta la ragazza nello specchio: da quel momento condividevano un segreto che nessun altro, in quella casa, doveva sapere.

La ragazza era turbata. Durante la cena rispose agli scherzi e alle battute degli uomini, ma era concentrata sulla bambina.


“È la prima volta che ti vedo prestare tanta attenzione a un bambino” le disse più tardi l’uomo, in macchina. “Non farti venire strane idee, eh?”.

Tempo prima avevano fatto un patto: non avrebbero avuto figli, perché lui ne aveva già tre dalla ex moglie. Quanto alla ragazza, allora non c’era niente di più lontano dalla sua mente di un figlio.

Ma mentre tornavano verso la casa dell’uomo, la ragazza non poteva sapere che l’idea della maternità l’avrebbe sfiorata per la prima volta di lì a qualche mese, con un altro. E non poteva sapere l’uomo, mentre sedeva al suo fianco fissando la strada davanti a sé, che in quell’istante, e già da qualche mese, lei era innamorata di un altro.

Logo
3065 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (8 voti)
Esordiente
8
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large big 384206 5111 0818.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

nubius dee ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large forrestgump.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large 0001052n sq.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

YTRA ha votato il racconto

Esordiente
Large b4f01faa 7950 43d1 b364 5c1377b2667d.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Phi ha votato il racconto

Scrittore
Large large australia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Large picture0262.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large t.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Bah

Esordiente
Editor