Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Sergio

Pubblicato il 25/03/2020

Sergio è in ritardo per recuperare suo figlio fuori dagli allenamenti.

18 Visualizzazioni
10 Voti

Era di nuovo in ritardo. La macchina era stata ovviamente una pessima idea. 

È sempre difficile immaginare che un’idea possa rivelarsi tremendamente sbagliata, nel momento in cui arriva. Lui, perlomeno, era sempre tentato di dargli credito, di vederne le conseguenze positive. Ma immaginare nello specifico che cosa invece potrebbe renderla, a posteriori, una pessima idea, ecco per quello era davvero negato. Non riusciva a prendersi un momento per pensare a tutto quello che, in sequenza, poteva rendere pessima quella che sembrava un’ottima idea, tutte le possibili direzioni che avrebbe potuto prendere, le incomprensioni, i fattori esterni, la sfortuna, il calcolo sbagliato. E comunque anche se riusciva a vederne alcune, di quelle situazioni immaginarie in cui la sua idea avrebbe preso la direzione non desiderata, si diceva sempre che non sarebbero accadute tutte insieme, quelle condizioni sfavorevoli.

Insomma era un ottimista.

E poi prevedere che alcune idee possano andar male è veramente difficile, le combinazioni sono infinite, le probabilità minime.

Per altre idee, invece, è estremamente facile rendersi conto fin dall’inizio, fin dall’accensione della lampadina in testa, che non si tratta di altro che di una pessima idea. Una di quelle che dovremmo scartare con anche un minimo accenno di disgusto per se stessi per il solo fatto di averle pensate.

“Per esempio, sposarsi”, pensò.

O un altro esempio: prendere la macchina quella mattina. Quella decisione non poteva che portare, inevitabilmente, a questa orrenda situazione. Era in ritardo. Il telefono era scarico. Il sudore incollava schiena camicia e sedile in un unico sentimento di fastidio. Il dubbio atroce di quale strada prendere al prossimo bivio per risparmiare 20 secondi su un ritardo ormai ben maggiore.

Semaforo giallo. Bestemmia sottovoce. "Altro che ottimismo dei miei maroni", pensò. Frenata. Occhio lucido di stanchezza e senso di colpa, fisso sul vuoto di quell’attraversamento pedonale deserto. Dall’altra parte della strada suo figlio col borsone che l’aspettava fuori dall’allenamento. “Guardalo come conta sottovoce i motivi per cui tra qualche anno se ne andrà di casa”, pensò, ma in realtà lo disse a bassa voce, sudato, stanco, in ritardo, decisamente non ottimista. Sul sedile di dietro il fratellino più piccolo non lo ascoltava, nella distrazione incolpevole dei suoi tre anni, anche se in realtà registrava tutto e metteva via materiale utile per future terapie e rabbia repressa.

Il semaforo divenne verde e tutto andò bene alla fine, almeno per un altro pomeriggio. 

Logo
2568 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (10 voti)
Esordiente
7
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20180104 082434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large img 0175.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Raffa_Sesti ha votato il racconto

Esordiente
Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large ....jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

ipa ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large default

di lucidamente

Esordiente