leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Specchio di frammenti

Pubblicato il 06/12/2018

Frammenti di specchio, come gli occhi di chi ti guarda, in cui ti ritrovi specchio di frammenti, rappresentato come piccole parti di te, parti che acquistano il colore uguale a quello degli occhi di chi ti sta guardando.

16 Visualizzazioni
3 Voti

Forse è questo star morendo: riemergere a sprazzi dai propri pensieri e, senza aver ricordo di esserci volutamente andati, ritrovarsi ad esempio davanti ad uno specchio, come adesso. A un certo punto succederà che sarò andato a sbattere abbastanza forte contro qualcosa, o forse sarò caduto giù da qualcosa abbastanza alto, tanto che semplicemente non avrò più dei pensieri da cui riemergere. Star morendo, andare incontro alla morte senza volersene render conto, nuotare sott'acqua, trattenendo il respiro fino a riemergere davanti al prossimo specchio.

O forse è più il contrario: riaffiorare dai propri pensieri, tornando così alla realtà, è l'atto di decidere di morire; mentre continuare ad avanzare, a nuotare tra i propri pensieri non fermandosi a percepire la paura di andare a sbattere, è cercare di restare, nonostante tutto, vivi. Ecco, più la seconda a giudicare dalla mia smania di tornare sott'acqua, di allontanarmi dal qui e ora. Eppure non c'è nulla di cui preoccuparsi, adesso. Qui è davanti a uno specchio, ora è pomeriggio. Fa un gran caldo, anche se ho passato questo spicchio di estate senza riuscire a togliere il pigiama lungo per dormire. Non c'è niente da fare, arriva il momento di prepararsi per la notte e mi assale la paura di sentire freddo. Quasi trenta gradi e non sentirli. Strana questa estate, la più calda da centocinquanta anni a questa parte. Dovrei sentirmi fortunato a passarmela sott'acqua. Potrei riemergere direttamente in autunno, magari davanti ad uno specchio che funziona. Eh già, che cavolo ha questo specchio? Devo essere finito davanti ad un poster di mio nonno. Deve essere diventato famoso nel frattempo, perché qui c'è un suo poster appeso... nel mio bagno. Mio nonno sul poster ha un sussulto e comincia a sghignazzare. Mi sa che sono davvero io.

Cosa mi è successo.

Mio nonno smette di sghignazzare, si porta una mano al viso e mi prendo la sua carezza. Ho 37 anni, me ne sento il doppio e ne dimostro il triplo. Ho gli occhi così gonfi che potrei affogarci dentro se straripassero mentre dormo. Il poster di mio nonno comincia a perdere i contorni, tutto si appanna e scivola giù a lacrimoni.

Quando sia successo la prima volta non saprei dirlo, ma ho paura che sia stato molto tempo fa. Ci deve comunque essere stata una prima volta in cui ho impilato le priorità in un certo ordine e io sono finito sotto. Se mi ci sia messo da me o no, poco importa ormai. Comunque sia, le cose devono essere andate, in un modo o nell'altro, e io devo essermi ritrovato a dire che così funzionava. Per cui via così, in fondo alla lista e spingi. E io ho spinto come una bestia da lì in poi, e tutto mi si può dire, tranne che io non abbia spinto come una bestia. Ho fatto tutto ciò che ho potuto per ritrovarmi davanti ad uno specchio in cui potessi riconoscermi, in cui io avessi voglia di incontrarmi. Alcune volte ha funzionato. Altre, ho preferito ignorarmi come si fa con quei conoscenti che incontri in giro e non ricordi neppure perché li conosci.

Sospiro una boccata d'aria e mi riimmergo, sperando di non riaffiorare mai più davanti ad uno specchio. Ci vediamo nonno.

Logo
3118 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (3 voti)
Esordiente
3
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large immagine2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

DONATO ROSSO ha votato il racconto

Esordiente

C'è un cambio di passo che flette nel racconto.Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Esordiente

Buono il soggetto, stile che in alcuni momenti si perde, divaga un po', diventando meno incisivo. Segnala il commento

Large damjen.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Damien

Esordiente
Editor