leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Spreepark

Pubblicato il 02/09/2019

Un Luna Park di Berlino Est in cui bastava non dare un nome alle cose o darne uno diverso, tanto per i ragazzini esisteva solo il brivido.

62 Visualizzazioni
21 Voti

- Ricorda, la libertà è fare ciò che è bene, non ciò che piace! - lo ripeteva ogni volta che arrivavamo al cancello, intimorita dalla regalità essenziale della ringhiera. Sistemato lo chignon nel cappello, quasi che sentirsi a posto con una permanente all’occidentale fosse un sentimento troppo capitalista, si stirava la blusa e, davanti al pagliaccio Ferdinand, mi dava un colpetto, come una cadetta. Ingrid, da quando aveva aperto il Kulturalpark a Berlino Est, mi ci portava ogni domenica. Era un parco di divertimenti anche se non si poteva dire nella DDR.

Bastava non dare un nome alle cose o darne uno diverso, tanto per i ragazzini esisteva solo il brivido. Che fossero i sussulti di aerei e navicelle, che coi loro tetti spioventi si abbassavano e si alzavano in una grande e piccola distensione, come tra Americani e Sovietici. O l'esultanza di un tipetto in eskimo per un Cheburashka con le orecchie a sventola al banco delle freccette di due vecchietti. Che fossero urla stridule e capelli in bocca sulle sinusoidi delle montagne russe - filorusse - o lanci nel vuoto di seggiolini poi ripresi al volo. I bulli al centro della ballerina che centrifugava le guance dei passeggeri erano magnetici. Ingrid voleva ad ogni costo indovinare chi cadesse per primo. - Punto sul biondo, mi devi una Vita-cola! - Il gusto, altrettanto segreto ma più asprigno dell’aroma delle cola capitaliste, valeva la sfida.

Zaffate di senape Bautzner provenivano da baldacchini a ruote di ketwurst che, ammassati in piramidi di colesterolo, facevano capolino da un vetro sotto l’occhio vigile di una grassona tuttofare, stretta nel grembiule, che richiamava le folle. Un uomo dai baffetti nobili ed esagerati rispetto al viso patito annunciava al carosello un’altra corsa da uno di quegli altoparlanti che si usavano per dare i bollettini dal fronte, lasciando la città col fiato sospeso ad ogni incrocio. Con fare altrettanto greve e automatizzato, dava un colpetto alla sigaretta sul posacenere, ingessato in camicione e scarponi anche d’estate. A quel richiamo, scattava la rincorsa al posto migliore: le piccole Trabant nelle varianti berlina, cabriolet e giardinetta erano le più gettonate dai papà per i figli maschi. Non mancavano poi razzi, motociclette della Volkspolizei e la carrozza dello Zar coi cavalli. - Forza sovrano! - Ingrid mi metteva sul cocchio ed io stavo come un pistillo in un bulbo. Poi aspettava canticchiando i Sandow e i Feeling B, dimenticando l’altro mondo, il muro e la censura. Nella stanza degli specchi, invece, non entrava mai, per non rendersi conto delle bruttezze che poteva, se voleva, scorgere di riflesso.

La sera annunciata dal fischio del galeone, la ruota panoramica sovrastava il mostro che ingurgitava il treno dei desideri, più avanti i dinosauri riversi a pancia piena (non si sa di cosa) e i cigni artificiali, alcuni ammaccati e rotti, che galleggiavano statici nello stagno. Dominava, infine, tutti i Berliner brulicanti, forte della rotazione ipnotica, scandendo la lentezza delle loro vite. Ingrid sapeva che da lassù nessuno avrebbe potuto notarla e passare a setaccio i pensieri. - Ora cadiamo! - mi diceva, ridendo fino alle lacrime, padrona della mia paura. Poi la giostra si fermava sul più bello, nel punto più alto, lasciando protagonista il vento che passava tra i ferri della struttura, imponente ma magra e inconsistente, come Berlino Est là sotto. Lasciandoci sospesi nell’ostalgie, come aria libera, che può essere quando vuole in ogni posto.

Logo
3498 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (21 voti)
Esordiente
16
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 20190912 010854.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore
Large screenshot 20180713 185332 1.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Vaguzzina ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Viola ha votato il racconto

Esordiente
Large 1200px tanit symbol.svg.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Tanit ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Sento un po' la mancanza di un plot, ma lo stile preciso ed evocativo sopperisce ampiamente.Segnala il commento

Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore

Bello. Scrittura intensa, efficace. Uno scatto dietro l'altro, fotografie quasi in bianco e nero, e come tali capaci di emozionare. PiaciutoSegnala il commento

Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large img 1431.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Esordiente

Bello, raccontato con mano ferma, apre a un mondo poco conosciuto Segnala il commento

Aaue7mapsppwdqd4osijhuizm0awk5gsr yemegbwyjhnw=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Esordiente
Large studio 20181207 231846.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190913 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Esordiente
Photo

Andrea ha votato il racconto

Esordiente

Bello, forse ci stavano bene dei piccoli riferimenti storici.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Debora Pezzetta ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Davide Brioschi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large 526936c4 5502 4e36 b02d 07cd987108d0.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paul Olden ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 20190803 142034.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large img icoti.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190709 175137.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lisa Ma ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Esordiente
Large ppn.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Paolo Napol

Esordiente