Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Fantastico

Un drago, oltre ogni ragionevole dubbio.

Pubblicato il 14/07/2020

Entro in un territorio poco frequentato su questa piattaforma, quello della favola, con la speranza che anche qualcun altro prenda gusto ad un genere così interessante e forse poco considerato, ultimamente. C'era una volta.... e ora non c'è più.

81 Visualizzazioni
26 Voti

Avanza sicuro il drago; tra le parole della sua storia c’è forza e coraggio; c’è il peso di un cuore spavaldo che non conosce paura. Un cuore di granito che non teme l’ostacolo di una sintassi ardita né l’imprevisto di un esclamativo di troppo. Il suo destino è già scritto; lui sa che avrà la forma di un cavaliere: alto, basso, audace o distratto… al drago questo non importa. Non conta l’aggettivo, la forma, la singola locuzione - pensa il drago - le parole contano poco in fondo. Quel che conta è la storia, e il drago è certo che la sua sia fatta di fiamme, di fuoco e di nemici da combattere.

Non può immaginare il drago che a fermare il suo cammino possa essere proprio una parola.

Una parola fragile e sommessa piccola e impalpabile, ma abbastanza insidiosa da mettere a rischio il suo ruolo, la fama, forse addirittura la reputazione. E’ “dubbio” la parola che appare improvvisa tra le pieghe della storia e che il drago si trova improvvisamente sotto le zampe.

Inciampa e cade la povera creatura proprio su questa parola, buttata lì sulla riga come per caso, una buccia di banana abbandonata, sbadata, dimenticata. Una parola incerta che, sotto il peso di quel cuore fatto di granitiche certezze, frana dalla pagina formando una voragine in cui il povero drago, inesorabilmente, scivola.

Fortunatamente, appena prima di rovinare nel buco, riesce a trovare un appiglio e ad afferrarlo. Quel piccolo gancio che pende dal baratro altro non è che una “c”, quella della parola…“caso”. Che sia un’altra faccia del destino - si chiede il poveretto mentre si aggrappa con tutte le forze per non cadere nel vuoto spaventoso dei margini fracassati, da cui spuntano parole sconosciute e storie mai viste. Fa appena in tempo a buttare uno sguardo là sotto, poi tutto prende a girare e allora chiude gli occhi. Nel buio, sotto le palpebre, gli rimane un’immagine senza orizzonte, qualcosa di blu lucente che sembra infinito… che orrore!

Allora comincia a chiedere aiuto, che qualcuno lo aiuti a tornare al suo destino di drago: c’è una storia da vivere, una missione da compiere, un cammino da percorrere.

Caso vuole (e spesso quando il caso vuole il destino risponde), che un cavaliere senza macchia e senza paura sia di passaggio proprio da quelle parti in cerca di avventure degne del suo rango. Subito accorre alle grida e, senza domandarsi chi sia il povero diavolo in pericolo, istintivamente si sdraia sul bordo del burrone e porge il manico della sua lancia al malcapitato.

Il drago arranca, sbuffa, sfiata, suda; non è facile riportare al sicuro quel cuore massiccio e duro come la pietra. Alla fine ce la fa: con uno sforzo sovrumano riconquista la pagina.

Il cavaliere sorride incredulo; chi l’avrebbe mai detto che sarebbe stato capace di portare in salvo un essere tanto grosso… questa sì che è un’impresa da raccontare al circolo dei cavalieri. Questa sarebbe stata la volta buona per ottenere una storia tutta per sé; non più comprimario, o peggio comparsa in mezzo a languide principesse. Questa volta c’è di mezzo un drago, anzi, un enorme drago; meglio, un mostro gigantesco; di più, un essere colossale.

Mentre il cavaliere cerca di un aggettivo sufficientemente smisurato per poter rendere ancor più gloriosa l’avventura e guadagnarsi stima e fama duratura, il drago si abbandona ad un sospiro di sollievo.

Dalla sua bocca, insieme al fiato leggero del pericolo appena scampato, esce anche una scintilla che subito diventa una fiamma di fuoco, un boato, un lampo, un improvviso falò.

In un attimo le parole si fanno cenere. Cenere il cavaliere, cenere la lancia, cenere il suo fedele destriero.

E il drago, senza capire se per colpa del destino o per caso, rimane lì da solo a guardare la sua storia andata in cenere.

Logo
3729 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (26 voti)
Esordiente
18
Scrittore
8
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Un soggetto davvero originale raccontato con leggerezza e humor Segnala il commento

Large marghe img 5466.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MargheMesi ha votato il racconto

Esordiente

Tra Rodari e Calvino. Con un tocco di Bruno Munari!Segnala il commento

Large typee 4.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Fab McCraw ha votato il racconto

Esordiente

Niente male direi!Segnala il commento

Large img 20191110 005622 627.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

RoCarver ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Ma che bello!!! Tenero e originale, leggerlo fa bene. Brava!!Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

Bella! mi piace moltoSegnala il commento

Large 6ee24cff 185b 4a46 bc30 00c7958f3805.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente
Aoh14gjrmag78hkjcqoaqnabg2burrwlxqbfnbsubad36q=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Adoro le favole, già detto, già scritte, ne trovi diverse. Facciamo una campagna insieme? Bella la costruzione del metaracconto. Forse puoi aumentare un poco il ritmo della prima parte. Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Piaciuto l’aggancio alla scrittura, come se la storia fosse in cerca dei suoi personaggi e viceversa. Scrivicene altre, perché le favole fanno beneSegnala il commento

Large default

Carolina Fabrizi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

wemb ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large freshpaint 5 2019.03.22 04.18.34.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Maurizio Melzi ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 44723295 1854943194583921 2969193831838253056 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

nadelwrites ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Molto bella, e concordo con i tanti qua sotto: sarebbe bello leggere più favole.Segnala il commento

Large 1588683661334 img 20180104 082434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Esordiente

Una favola con un taglio molto originale. Hai ragione, sarebbe bello che fosse un territorio più battuto.Segnala il commento

Large 7798ce85dc1bfd3dfebf2bb32e6862b7 avatar 200x200.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Esordiente

Le favole sono racconti per adulti che non temono di dire la verità. La tua è bellissimaSegnala il commento

Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Le favole hanno insegnato a stare al mondo le generazioni dai tempi della pietra...sono le forme di espressione più genuina e universale che si possa ottenere per essere tramandata. Ti porgo i miei più sinceri complimenti! P.s.: Su questa piattaforma anche Graograman ci ha regalato alcune favole bellissime, potreste diventare i promotori di una bellissima campagna pro-favola! Ciaooo!!! :-)Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

"Prova a pensare alla tragedia di insegnare ai bambini a non dubitare" Clarence Darrow. Adoro le favole Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore

RaffinataSegnala il commento

Large aef1279e 3569 4d57 bd84 489222bbd0ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Roberta Spagnoli

Scrittore