Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Noir

Un mare tra due fuochi

Pubblicato il 23/07/2021

42 Visualizzazioni
19 Voti

Cadere non è un fallimento, il fallimento è rimanere nel posto in cui si è caduti. Feriti e insanguinanti. (Socrate)

Ricevo il bacio di Virginia appena dopo il colpo di pistola di Carneval che mi trapassa le costole sfiorando il cuore e colpendo anche lei mentre è incollata alla mia bocca. Un fiotto di sangue si sprigiona dalla mia alla sua gola in un intenso e lugubre bacio di morte mentre cadiamo lungo il pavimento in un rallenty infinito mentre dietro noi Carneval ci segue verso l’abisso che si sta aprendo sul pavimento.
Un immenso buco nero che ci risucchia fino a farci scomparire come se non fossimo mai esisti.
Se sto morendo è anche probabile che non sia stata la prima volta, l’ho fatto molte volte pensando di essere vivo e ho dovuto resuscitare milioni di volte per superare il dolore. Ogni volta è come diventare un nuovo dio che si reincarna.
In questo frangente sono come il mare tra due fuochi e solitamente l’acqua riesce a spegnere ciò che arde. Ma le labbra di Virginia? Le voglio vive. Vive per sempre. Questa è l’ultima resurrezione.
In un tonfo immenso dentro quell’abisso ho aperto lentamente gli occhi e ho visto il viso di Virginia, poi mi sono girato su un fianco e ho notato la pallottola conficcata nel mio fianco, un colpo che mi aveva preso di striscio vicino a una costola. Carneval è sopra di me privo di sensi. Siamo tre corpi ammassati in una strana figura macabra. Il triangolo divino. L'amore, la morte e la giustizia. Manca solo la fine con l'Apocalisse che vuol dire proprio togliere il velo, il velo dell'illusione per scoprire la realtà che vi è celata dietro e che abbiamo avuto sempre paura di guardare nei momenti più sereni.

Ho dato uno schiaffo violento sul viso di Virginia in un impeto di disperazione cercando di farla svegliare. Uno schiaffo per toglierle il velo della morte che voleva ricoprirla. “Svegliati!” “Svegliati!” Ho urlato con tutte le mie forze rimaste e qualcosa ha tremato attraverso il mio maremoto che è esploso dalla disperazione di non volere assolutamente perdere la vita con il costante desiderio di continuare a vivere inesorabilmente. 

Al terremoto ha risposto una goccia d’acqua sospesa sul soffitto che tremante è caduta e ha colpito esattamente il centro della fronte di Virginia che in quell'attimo ha ripreso vita sbattendo le palpebre fino ad avere gli occhi di nuovo aperti come le ali di una farfalla che rinasce per tornare nel suo cielo. E’ una goccia di mare quella che è caduta, salata e densa. Mare e acqua salata curano ogni male, fanno rivivere i morti dalla presa ferma della terra. Acqua, terra e fuoco. Manca l'elemento Aria.
Nel mio caso l’acqua salata sarebbe bastata a disinfettare la ferita. Carneval si alza lentamente annaspando, ha il cuore a pezzi, come tutti noi, ho pensato. Ha il cuore che non funziona, a cui manca il fluido magico di cui abbiamo bisogno tutti. Non ha mai amato abbastanza sua moglie da poter creare quel fluido magico che agisce da propellente per la vita, l'unico carburante davvero necessario.

Riesco a dare un calcio alla sua mano prima che riesca a prendere la pistola, lui riesce a voltarsi un attimo ma ricade a terra completamente privo di sensi. Preoccupandomi ho provato ad avvicinarmi a lui vedendolo completamente immobile e ascoltando il suo cuore non ho sentito nessun battito. Aria, è venuta a mancare l'elemento Aria.
Io e Virginia ne abbiamo approfittato e siamo scappati lungo un piccolo cunicolo che conduceva a una sorta di labirinto sotterraneo. Siamo rispuntati fuori come conigli dal mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie e correndo verso l'auto per ripartire lungo una strada che conduce in un posto dove sono solito rifugiarmi. Un posto che somiglia all'interno di me stesso. La casa che ci divora quando riempiamo i suoi vuoti con i nostri dolori in modo da diventare infestata e maledetta. 

Carneval molto più tardi riesce a ritrovare il suo elemento, quando ci sono le tempeste non possono mai mancare tutti e quattro. Si alza piano con lo sguardo sconfitto e stanco, desolato guarda la luna che già è scesa mentre nel campo adiacente i grilli cantano come per prendere in giro le stelle. Carneval ha capito bene o male che deve riparare il suo cuore altrimenti rischia che smetta di battere e per farlo non basterà un cardiologo. 
Io l'ho sempre conosciuta la mia ferita sul petto ma non ho mai scoperto un filo abbastanza forte che potesse ricucirla. E adesso questa eterna fuga da me stesso dove mi porterà? Alla fine ho l'impressione che tutto torni all'origine. 


Logo
4519 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (19 voti)
Esordiente
15
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Molto bello.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Aatxajyadwc3tifiizebdvave masraedsd8 smwqxrs=s50 mo?sz=200

Boiler Durden ha votato il racconto

Esordiente
Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente

La prima sequenza di immagini ha una dinamicità intensissima. La prospettiva da cui hai deciso di iniziare il racconto la trovo perfetta, il timing è perfetto. La sequenza iniziale ti prende per mano e dice :" vieni che ti introduco in questa storia" Ed è una storia che continua lineare nonostante i suoi bivi, si mischiano poi staticità e dinamicità fino al finale, che è stranamente introspettivoSegnala il commento

Large 20210627 152325.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Aylin ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Valentina B ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 16192668291179157.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonella Avolio ha votato il racconto

Esordiente

Belle immagini Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello originale… bravo Segnala il commento

Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Sì, visionario come tutti quelli di questa serieSegnala il commento

Large fb img 1603036265643.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Nicol70 ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Di straordinaria visionarietà. Complimenti!Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Andrea Trofino

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee