Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

Una botta di fortuna

Pubblicato il 03/12/2020

Fino ad oggi, e purtroppo ho una certa età la fortuna mi ha saltata.

19 Visualizzazioni
6 Voti

Ho raggiunto una certa età, non mi considero una vecchia  decrepita ma una tipa tosta ma senza risorse.

Scrivo perché sono accadute alcune cose

tra le quali la ripresa dei contagi di questo mostro-virus, bollette scadute che aumentano a vista d'occhio, la tari da pagare, e zero euro in tasca.Questa pandemia quest'anno ha causato danni a tutto il mondo.In special modo nella mia famiglia.Da anni sogno di riscattare ogni situazione disastrosa, di risanare i debiti, di risollevarmi economicamente con i miei libri. Ma che perennemente rimangono nel cassetto.Non ho soldi per pubblicare.A volte sogno di essere in una libreria piena di gente mi sento chiamare e tutti mi applaudono.Peccato che è un sogno, solo un sogno.Scrivo poesie da tutta una vita, ci fosse una volta che i miei concittadini mi ricordassero ricordassero che ho partecipato a dei concorsi ,no non sanno nemmeno chi io sia. Oggi è il 2 dicembre 2020 , un anno di questo virus maledetto, ha ulteriormente pesato nella vita di tutti noi ma nella mia ha generato un buco nero.

Non arrivo a fine mese, le bollette quando arrivano sembrano pugnalarmi, quando riesco a comprare qualcosa, arrivo alla cassa prendo in mano le banconote, e li tragedia ,con quello che ho acquistato stamani, sibsono volatilizzati i miei ultimi  5 euro, la cassiera penso mi abbia ripetuto 5 o 6 volte "Sarebbero 4 euro e 50 " Come un automa ho ripetuto la cifra, me li ha tolti dalla mano.Stavo per scoppiare a piangere.No,  ma se piango è finita. Io  non sono finita, ho dei problemi,ma sono viva. Ho sempre pensato che fino a quando riuscirò a dare ai miei figli un pasto e mura di rifugio avrò fatto un passo avanti.Ma il mostro-virus  mi ha dato un pugno troppo forte e sono finita al tappeto nel peggiore dei modi.Ho un part time.Sono 4 ore che mi permettono di avere del tempo per gestire la casa, la mia famiglia .Si ma le mie sono 4 ore part time che durano da 28 anni.Mi sono stancata di attendere la manna, tanto mi salta sempre.Rimango a 4 ore, lavoro donando tutta la mia forza e il mio impegno.Non è facile non sono altro che una operatrice manuale, archivista, jolly ,tappabuchi Spesso mi sento dire "Ah io farei così, guarda sono più brava, o più bravo io ( dipende se parla un uomo,  ho colleghi maschi, pettegoli peggio di una donna) "Se  fossi io al tuo posto, tutto andrebbe meglio" Ah ah ah , si fa presto, l'erba del vicino è sempre più verde, ma poi chi sta al freddo in archivio sono io, loro ci stanno per 5 minuti e sbraitano che c'è freddo in inverno, che si muore dal caldo in estate.

Di certo non aggiustano la caldaia per una come me, che sono nullità.

Allora mi porto da casa una stufetta elettrica.Ma scalda poco la superficie è estesa.Si , se contassi qualcosa , avrei fatto carriera. Ma non ci riesco.Appunto non conto un nulla . Attualmente sono stata delegata ai lavori di confezionamento di mascherine, quindi massima igiene, guanti disinfettante a manetta, gente dopo un certo quantitativo mi viene voglia di urlare.

Invece canto.Sono scema ma aiuta.Mi sudano le mani, e mi fanno male mi sento pungere le dita.Eh si, ma canto.

Sono arrivate altre bollette, si e io piango.Vedo colleghi con una posizione di spicco, girano da un corridoio all'altro, pausa caffè, anche 5 minuti buoni alla macchinetta, ( caffè orrendo, sono sincera,  ma ci si accontenta)  e io nel frattempo archivio preventivi, commesse e ordini, ripasso davanti a loro nella speranza di potermi concedere un caffè, niente non si staccano.Arriva un quadro, "Attenzione che fate assembramento" Mi guardano pure, come se io,  che sono appena arrivata, fossi colpevole. Ah come vorrei una botta di fortuna, vorrei una scrivania decente, uno scatto di anzianità, un aumento direi che dopo 28 anni di meritato servizio sarebbe oro!!!Invece sono una matricola scadente, impiegata, ma solo sulla busta paga, senza un ruolo ben preciso. 

Oggi è tutto diverso, chi si avvicina troppo a te,  non rispetta le regole, ma per qualcuno va bene lo fai tu  salvati cielo, e non ci si può salutare se non con un cenno del capo, altrimenti il virus attacca, si insinua, minaccia ogni minimo parvenza  di sensibilità umana. Non c'è calore, è tutto schematico freddo. Almeno non avessi problemi di soldi, ma li ho e triplicati con l'arrivo della pandemia. Non riesco a dormire serena, gli incubi sono continui.

Sono viva, perché non voglio darla vinta a questa pandemia, ai potenti che stanno limitando ogni nostra libertà.

Ma vorrei una botta di culo, per risanare la mia vita e quella dei miei cari.




Logo
4518 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (6 voti)
Esordiente
5
Scrittore
1
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large 8ec88bc3 6486 4d13 92c3 64153dbadcd4.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Alessandra Nitti ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente

Auguroni Segnala il commento

Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di annalisa franza

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee