Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Una domanda, una sola.

Pubblicato il 25/04/2021

257 Visualizzazioni
52 Voti

Come stai -. Ceronetti in una trasmissione definì questa espressione una sconcertante ipocrisia, o qualcosa del genere. Disse che era solo il segno di un conformismo asettico, un automatismo culturale privo di qualsiasi componente emotiva; neanche una vera domanda, in realtà, oppure una domanda retorica, che si aspetta una risposta altrettanto falsa: Bene, grazie (e chiudiamola qui).

Ceronetti era un intellettuale vero, non ho dubbi che il suo q.i. fosse di molto superiore al mio, e della sua cultura non ne parliamo. Procedeva per provocazioni affilate contro le consuetudini, e ci faceva sentire sgangherati, goffi, malpensanti. E anche un po’ bastardi.

Chi sono io per confutare Ceronetti? Nessuno.

Ma se ti chiedo Come stai? puoi essere certo che la tua risposta mi interessa. Non è il saluto francese, è una domanda vera, ha il punto interrogativo.

E tu, perché non domandi? Chiedimi come sto. Per favore.

Che poi - devo divagare un attimo - anche sulla faccenda del sale Ceronetti aveva tirato fuori quella vena polemica non trattenuta. Tutto era partito dal famoso aneddoto su Dante e l’uovo - non sto a ricordarlo, è tedioso, e poi in questi giorni molte persone più autorevoli parlano di Dante. Insomma Ceronetti diceva che a lui l’uovo piace senza sale, che si aggiunge sale al cibo per coprire la corruzione del gusto; che siamo rinchiusi nel sale da cucina come in un dogma senza finestre; che in buona sostanza non ci rendiamo conto di come in realtà sia il sale a salare noi, perché senza un’enorme quantità di se stesso non può mangiarci. Eh, non è mica un pensiero banale. Però. Però fuori di metafora (o forse no) si ribella in me la cuoca, e anche la persona che mentre mangia assapora ogni boccone. Anche se mangio e piango, anche se le lacrime cadono sul cibo, non ignoro quello che sto mangiando. Non mi ingozzo. Riconosco i sapori, ne rispetto le sfumature, e scindo quel sale in eccesso dal gusto originale. Distinguo bene le emozioni - la tristezza dal piacere.

Ma tu, ancora non mi chiedi come sto?

Sarà che le persone intelligenti sono spesso ipercritiche, idiosincratiche. Hanno il loro punto di vista, unico, e sono ben capaci di difenderlo. Sarà che io invece sono un po’ tonta, e se alla mia domanda rispondessi troppo in fretta Bene, grazie!, ti chiederei Perché. Perché stai bene, cosa ti è successo di bello. Dimmelo, dai - soddisfazioni, cielo, papaveri, bambini, o finalmente il mare. Dimmi dell’amore, se vuoi.

E se tu oggi lo domandassi a me, come sto, forse ti racconterei di ieri, che è venuta l’accabadora a trovare la mia gatta.

È stata una cosa rapida.

Forse ti racconterei di com’era diventato fluido il tempo, e senza importanza, mentre avvolgevo il corpo magrissimo in un panno di lana, rosso, e con punte di dita leggere seguivo i disegni tigrati della sua testa; di come all’improvviso mi appariva piccola, e io pensavo che stesse scomparendo piano piano.

O forse no, non ti direi niente. Dipende da te, da chi sei. Da quali assenze ci sono nella tua vita. Mi conosci, sei mio amico, mia amica. Sai del mio riserbo nell’esibire un dolore. Non per me, non mi interessa farmi vedere mentre rido o piango, è solo che non voglio mostrare una gioia maggiore della tua, o una sofferenza più grande.

Ma tu chiedimelo, come sto. Chiedimelo, cazzo.

Logo
3284 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (52 voti)
Esordiente
39
Scrittore
13
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Aoh14gikd82ymijxa20rhpelc4wggzg43lpfz si1unahle=s50?sz=200

Vanni Santin ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large default

antonio locascio ha votato il racconto

Esordiente

sì, addirittura i gelati rendono omaggio a Dante, ma lasciamo stare. E' molto violento il tuo testo, fa breccia nel senso comune. Il senso comune, io penso, è uno dei peggiori nemici con cui si possa avere a che fare. Molto meglio una ruvida ma autentica risposta che lasci senza respiro. O anche niente.Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large img 5510.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

uvafragola ha votato il racconto

Esordiente
Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Un crescendo coinvolgente! - Il problema non è il "Come stai?", ma come e perché lo si chiede. Sono sempre modalità e intenzioni che fanno la differenza: nelle parole e nei gesti. Se c'è sincerità, va tutto bene. Un abbraccio... sincero!Segnala il commento

Large img 20210428 111521.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore

Quante coincidenze Silvia, stamattina la prima domanda che mi hanno posta è stata come stai... ed ho risposto: bene, come chi ha appena visto una fine, credo sia un buon inizio per continuare ... spero tu stia bene, ti prego non smettiamo di chiedercelo! Ti abbraccio. Segnala il commento

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

Scommetto che se ogni volta rispondessimo sinceramente quasi nessuno farebbe più la domanda.Segnala il commento

Large mariomonfrecola social 2020.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

mariomonfrecola ha votato il racconto

Esordiente

Brava Silvia, la scrittura arma contro il dolore della perdita (di un caro, un amico o un amico a quattro zampe è lo stesso). Stile impeccabile, letto tutto d'un fiato con quell'ultima, forte parola che stona con l'eleganza del racconto e che bene trasmette rabbia e voglia di sfogarsi. BravissimaSegnala il commento

Large un albero ribelle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Malehua ha votato il racconto

Esordiente

Sensatissimo e condivisibile fino all'ultima vocale. PS: sono con te per la tua gatta, mi dispiace molto. Io ancora sogno la mia ed è passato quasi un anno...Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 05 23 at 21.38.14.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Stefano Adesso ha votato il racconto

Scrittore

Talmente giusto che mentre leggevo ho pensato fosse diretto a me, e un po' mi sono vergognatoSegnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

anch’io sono tonta :) mi sa anche “di più”. ti appoggio una mano sulla spalla, in silenzio Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Me la cavo, grazie :-) Scrittura di impatto la tua, si sente il peso, a prescindere dall'argomento. Per il resto credo che le seghe mentali rendano cieco l'umano, e un po' di sale non guasti, soprattutto sui giorni Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1618680321357.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

M.D.P. ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore

Sul "Come stai?" divergo.Comunque tutto a posto, grazie.Segnala il commento

Large images  1 .jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

BravaSegnala il commento

Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente

Ci vuole così poco..."Come stai?" "Bene, grazie. E tu?"...Segnala il commento

Large img e1307.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco ha votato il racconto

Esordiente

complimentiSegnala il commento

Large img 20180626 wa0139.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

FilippoDiLella ha votato il racconto

Esordiente

Ho perso il mio cane dopo quindici anni di convivenza, è stato un lutto a tutti gli effetti. Andrà meglio, forza.Segnala il commento

Large 9h folon janv092.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertoferro ha votato il racconto

Esordiente

Beh, la classe non è acqua. Ti confermi profonda, lucida, sensibile. Bravissima.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large typee.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Umberto ha votato il racconto

Esordiente

All’inizio ti schernisci (con una modestia vera, non programmata) e in breve riveli la tua intelligenza. Mi domando quante persone, incontrandosi per strada e domandandosi, “Come stai?”, vogliono davvero una risposta. Alcuni giorni fa un’amica a cui era mancata da poco la madre, si è pericolosamente esposta, replicando alla domanda consueta con un “Non bene, purtroppo”: l’interlocutrice si è confusa, le sono mancate le parole e forse anche l’interesse. In breve si è eclissata. Si vive di luoghi comuni e di scatole piccolissime in cui stipare i sentimenti, e guai a rivelarsi per quel che siamo. La scrittura serve anche per questo, per mostrare la nostra umanità, e interessarsi a quella altrui. Così condivido il tuo dolore per la gatta, lo sento, e lo faccio mio.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Nina Stein ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

isa ha votato il racconto

Esordiente

Ho molte parole su questo tema, moltissime, ma convergerebbero in un silenzio attento e affettuoso dopo il mio "come stai" se solo potessimo incontrarci. Immagino tu ne abbia più di me, se no non ne avresti scritto, dunque ascolterei te. Un pensiero tenero per la tua gattina. Ti abbraccio.Segnala il commento

Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore

Più che un brevissimo saggio é un esorcismo. Un elegante tentativo di esorcizzare il dolore attraverso la tua passione. Ceronetti, nel parlare del "come stai", si é crogiolato nella sua solitudine ma tu hai saputo andare oltre, nella speranza un po' vana di condividere il dolore. Così lo hai mostrato, e noi abbiamo visto l'impronta che ha lasciato su di te quell'amore. Conservala e vivila, anche se fa male. Si, Ceronetti aveva torto.Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Come stai? Come va? A me sembra una domanda molto bella, necessaria, che può esprimere tanti stati d'animo, e (ri) velarne, altrettanti, perfino quando è rivolta con distrazione, perché anche la "distrazione" rivela molto di noi, o della persona coinvolta. Un racconto doloroso, a tratti feroce, con un finale "liberatorio", almeno per me. Ma il tuo "equilibrio" rimane intatto, a dispetto di tutto. Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Profondo e doloroso Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Sentito, toccante, travolgente. Scoperchia l'imbarazzo e l'istante Segnala il commento

Large spirit 2304469 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Fant'asma ha votato il racconto

Esordiente

Un grande abbraccio. Sotto il baffo un sorriso, un aperitivo e... dimmi: come stai? E io? Dopo averti letto: so che non potrei stare meglio... Un grande abbraccio.Segnala il commento

Aatxajzt7nsl rzh7o6rq5jptmxfuictattxrdrhbzfn=s50 mo?sz=200

Andreasololettore ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annacod ha votato il racconto

Esordiente

Tu come stai? Credo lo dicesse anche Baglioni in un brano. Anche io quando lo chiedo è perché mi interessa. A parte tutto una scrittura veraSegnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Come stai Buongiorno Arrivederci Buon appetito Fanno parte delle nostre abitudini e modi di dire.Sono molto contenta quando chiedo alle persone come stai e Iniziano a dirmelo davvero. Ma detto questo l’ipocrisia poi ha tante strade. Sul come stai si può aprire il vaso di Pandora Silvia. Un giorno ci incontriamo e gli diamo giù. Un po’ per uno tra un caffè e l’altro. 🌹Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Il “come stai?”puó anche essere sottinteso, formulato in altro modo che non sia la semplice domanda. Lo leggi negli occhi di chi hai davanti, nell’interesse di chi ti ascolta, ecco, più che domanda è partecipazione, se c’è la avverti altrimenti resta soltanto una frase vuota. Tu ne hai fatto un pezzo che è un piccolo gioiello. Mi dispiace moltissimo per la tua gatta, e lo sai che è vero. Il mio “come stai” sta tutto qui.Segnala il commento

Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Mi sono accorta di quanto fosse banale il mio commento. Quando sono troppo coinvolta, quando amo profondamente una persona, il suo dolore mi attanaglia, e vorrei solo offrire la "parola giusta", o meglio, il silenzio giusto. Quello che si dona all'amica mentre le chiedi "Come stai?", solo per capire cosa puoi fare per alleviare il suo dolore.Segnala il commento

Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

ti sento dolente e arrabbiata. io il sale non lo metto mai, beh a volte un pizzico nella pasta frolla. e al 'come stai' non so mai come rispondere quindi finisce che dico 'bene, grazie' (ho scritto un racconto tempo fa in cui c'è un 'come stai?' mi sa che lo posto presto). Silvia, un abbraccio.Segnala il commento

Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luciano Rossi ha votato il racconto

Esordiente

Che splendore questa prosa, come scorre, come tutto è vero! Come ti senti? Mi farebbe bene sapere che questa la senti una buona giornata per te.Segnala il commento

Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tiziana Fraterrigo ha votato il racconto

Scrittore

Me lo chiedi sempre. Diretta così sei eccezionale. Brava!Segnala il commento

Large cfe13a30 7433 44d1 a6d7 e99bef6700de 1 201 a.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Esordiente

Ceronetti? Ma che antipatico! 😂Segnala il commento

Aoh14gjrmag78hkjcqoaqnabg2burrwlxqbfnbsubad36q=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Io chiedo come stai e sono interessato alla risposta. Forse mi sbaglio, forse a volte ho un concetto errato di me stesso e gli altri percepiscono altro. Ma io sento il dolore, la paura, la gioia e il mal di denti, pure il gusto del puré e la mantecatura del risotto. Sento gli occhi su cui passa la paura e la penna che da remoto grida quello che la voce non può dire. Spero tu riceva ciò che le tue parole cercano. Condivisione.Segnala il commento

Large default

Maiolo Mario ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Magiua ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

E ma che tristezza...sul dolore sono anch'io assolutamente per il riserbo. Sulla domanda "come stai?" è vero, si presta ad essere tacciata di ipocrisia, i Greci, eredi di antica saggezza, alternano il "come stai?" a "novità?"" consapevoli che quest'ultimo può avere meno implicazioni emozionali e consentire risposte meno impegnative sul piano personale. Per quanto riguarda te e il tuo sentito racconto, nel caso specifico non mi serve chiedertelo, penso di saperlo e ne avverto tutto il peso.Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

E come stai? Io un po' di nausea, m'hai rifilato troppi pensieri intelligenti!Segnala il commento

Large eb6d3d34 7f2c 4393 99ce 3478fb85253e.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Christina Carol ha votato il racconto

Esordiente

Ceronetti. Lo ammiro molto. Sul come stai ho scritto una cosa l’anno scorso. Si chiamava bene grazie. Per me è una domanda fastidiosa. Sono come ceronetti. Ma se la faccio la risposta mi interessa. Per cui a me nn farla ma a te te la faccio se la gradisci. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Andrea Ciardo ha votato il racconto

Esordiente
Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajxbmwx0t vape40mgr7hl yzley y2gc2xcsl2a=s50 mo?sz=200

Isabella☆ ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia Lenzini

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee