Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Volto Santo di Gesù Proteggimi

Pubblicato il 18/05/2020

I preconcetti ci aiutano a vedere il mondo secondo la giusta prospettiva.

10 Visualizzazioni
6 Voti

Volto Santo di Gesù Proteggimi

Quello il portiere doveva venire a ripararla questa tapparella e invece non s’è visto. Ahia la mia schiena Volto Santo di Gesù Proteggimi c’è il sole speriamo non faccia troppo caldo poveri figli miei tutti soli in mezzo a una strada. La tapparella è bloccata e quello non viene trova sempre qualcosa ma io so che non viene perché dice che c’è puzza, che io sto con quelli e che la casa puzza.

Solo io penso a loro, Volto Santo di Gesù Proteggimi, pane ne ho ancora?

Si, poco, poveri figli miei. E sono sempre di più, e mi vengono a cercare perché mi vogliono bene. Mi guardano con quegli occhi belli, poveri figli miei, e mi chiedono pane, pane.

E poi? Quando Adelina non ci sarà più? Volto Santo di Gesù Proteggimi, chi penserà a loro?

Non il panettiere, cattivo che non mi dà più il pane perché i vicini protestano, dice. Non vuole problemi lui, e muoiono di fame in mezzo ad una strada i poveri figli miei. Protestano i vicini. Come all’ufficio.

Adelina vada tranquilla in pensione mi ha detto, ma io lo sapevo che gli altri protestavano, tutti cattivi perché pensavo ai figli miei. Non sono creature di Dio? Volto Santo di Gesù Proteggimi.

Puzzavo. Dicevano che puzzavo, che ero sporca. Cos’è sporco? Pensare ai figli miei?

Cattivi sono, cattivi Volto Santo di Gesù Proteggimi.

Uh com’è pesante questo sacco. Ma mangiano poveri figli miei e sono sempre di più: arrivano anche da lontano adesso. E io devo passare da dietro, perché se il portiere mi vede mi sgrida, cattivo, Volto Santo di Gesù Proteggimi.

Dice che non li devo più far venire, che la Bozzano del quinto piano ha paura. Che non si sa da dove vengono, che portano le malattie. Cattiva, cattiva Bozzano Volto Santo di Gesù Proteggimi. Le malattie! I figli miei! Che malattie hanno che sono sempre felici quando mi vedono? E sempre di più. Io non c’ho paura, anche di notte, quando mi lasciano sola e nessuno mi disturba.

Le guardie mi hanno mandato, a me. Volto Santo di Gesù Proteggimi. Ma che sono una criminale io? Criminale è chi li lascia in mezzo a una strada, a morire. Io gliel’ho detto che Adelina fa fatica, che ancora un po’ e non ce la fa più. Ma loro sono tanti. E portano pure i figli grandi ormai, creature di Dio, ‘che di Adelina si fidano.

E Adelina corre, prende il pane dall’altra parte della città e lo porta fin qui per i figli suoi.

Mi ha detto che mi fanno fuori tutta la pensione, che se ne approfittano. Ma chi? I figli miei? Quelli solo amore vogliono, amore e pane.

Ma quelli si lamentano, cattivi. Volto Santo di Gesù Proteggimi.

Quello della macchina mi fa paura. Mi ha urlato, che gli sporcano la macchina, che la deve far lavare tutti i giorni. Mi ha detto che li ammazza tutti! I figli miei! Che sono una vecchia pazza e mi fa internare. Volto Santo di Gesù Proteggimi Adelina non è pazza, Adelina porta solo da mangiare ai figli suoi.

E loro sono contenti, sono buoni.

Non sono cattivi, Volto Santo di Gesù Proteggimi.

E sorridono ad Adelina; quando mi vedono mi vengono incontro e mangiano dalle mani mie. E mai, neanche una volta, uno di loro mi ha punto col becco. Volto Santo di Gesù Proteggimi.

Logo
3113 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (6 voti)
Esordiente
3
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 20200514 wa0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Howl ha votato il racconto

Scrittore

Si disturbante. Fa male leggerlo, per quanta miseria ci trovi. Ma c'è anche molta umanità, e nessun giudizio. Solo un'invocazione ripetuta ossessivamente, come se questa possa risanare da tutti i mali. La fine, è tenera e inquietante al tempo stesso. Molto bene, mi piace il tuo stile!Segnala il commento

Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor

disturbante. l'invocazione ha tutta la potenza ipnotica di un'ossessione. direi che il tuo stile, di racconto in racconto, si delinea con forza.Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large freshpaint 5 2019.03.22 04.18.34.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Maurizio Melzi

Esordiente